Cerca

Eccellenza

CBS-Atletico Torino 5-1: Todella-Ferrarese incornate micidiali, Rignanese leader, i rossoneri ritrovano la vittoria

Federico Todella: «Era fondamentale vincere. Cantele e Rignanese grandi esempi, se li seguiamo possiamo toglierci soddisfazioni»

CBS Giacinto Rignanese, Giorgio Cantele, Federico Todella

Giacio Rignanese, Giorgio Cantele, Federico Todella

La CBS ritrova la vittoria dopo 8 turni di astinenza, i 3 punti in corso Sicilia addirittura mancavano dal 3 ottobre (1-0 all'Alba firmato Favale). La sbloccano di testa un centrocampista e un centrale, Federico Todella e Mirko Ferrarese, entrambi su azioni di palla inattiva, dopo che i rossoneri avevano colpito due legni clamorosi. L'Atletico Torino, con Mino Giuliani in panchina e Daniele Livieri in tribuna a fianco del presidente Marco Palmiere, incassa la quinta sconfitta consecutiva, pur rimanendo in partita fino al rigore, molto contestato dagli ospiti, con cui Gecio Rignanese ha fissato il punteggio del 3-0. Anche perché l'Atletico la palla per riaprire la partita l'ha avuta, pulitissima, con Matteo Amedeo, determinante l'uscita a valanga con cui Giorgio Cantele ha salvato porta e risultato.

«Era fondamentale vincere per uscire dalla zona Play Out - commenta a fine partita Federico Todella, centrocampista della Cbs, classe '94 - siamo contenti perché la vittoria è arrivata giocando bene a calcio, ho fatto anche gol... di testa, quindi nevicherà di nuovo! Rignanese e Cantele? Sono grandi esempi, due giocatori forti che entrano sempre in campo con l'atteggiamento giusto, se abbiamo la forza di seguirli possiamo toglierci belle soddisfazioni. I nostri giovani tutti molto bravi, bisogna solo metterli in condizione di fare bene e sono sicuro che ci ripagheranno, dipende tutto da noi».

Il Doc e il Cap. Marco Fornello schiera la Cbs con il centrocampo a rombo, Rignanese vertice basso, Favale vertice alto, Achino e Barbera di punta; l'Atletico scende in campo con la difesa a tre Trussardi-l'ex Bregaj-Gueye, protetta da Palmiere e Puppione sugli esterni, davanti Gennaro è supportato da Amedeo e Curto, che risulterà il migliore dei suoi. I rossoneri cercano subito di schiodare la partita dallo 0-0  e colpiscono un incrocio dei pali con uno spettacolare tiro di Barbera (7') e un palo con una conclusione di Todella (9'), sulla cui respinta Sommi dice di no al tentativo di tap in di Achino. La risposta dell'Atletico arriva al 22' con uno spunto di Samuele Gennaro, dribbling al limite dell'area e destro che va oltre la traversa. Rignanese a 35 anni ha ancora il sinistro caldo, da una sua punizione dalla trequarti destra arriva la spizzata di Todella, dottore di professione, che trova quel piccolo spiraglio che basta per infilare la palla in rete tra le maglie dell'Atletico. Il numero 8 della Cbs dalla bandierina firma anche l'assist del raddoppio, il colpo di testa è del capitano Mirko Ferrarese, che colpisce senza nemmeno saltare e spedisce la palla alle spalle di Sommi, scavalcato dalla traiettoria. Sia per Todella che per Ferrarese è il primo gol in questo campionato. Siamo sul 2-0, tuttavia dalla porta rossonera riecheggiano le urla di Giorgio Cantele "restiamo sul pezzo!", a un minuto dall'intervallo infatti l'Atletico ha la palla per riaprire la partita, Boffa mette Amedeo davanti alla porta, il numero 1 di casa esce a valanga e sventa la minaccia.

Esordi e ritorni. La ripresa inizia con un calcio di rigore concesso da direttore di gara Bonasera di Enna, per un intervento di Gueye valutato falloso, tra la proteste dell'Atletico. Dagli 11 metri Rignanese realizza ed esulta alla sua maniera. Arriva anche il 4-0 che premia la fame di gol di Stefano Barbera, rasoiata dal limite dell'area di rigore e pallone nell'angolino basso alla sinistra di Sommi. L'Atletico non molla, entrano Nita e Lombardo, uscirà anche Gennaro con Amedeo chiamato a fare la prima punta atipica, il numero 11 ha altre due occasioni per rimettere in pista i suoi, entrambi su perfetti inviti di Stefano Curto: all'11' il suo diagonale in corsa di sinistro è violento ma non preciso, due minuti dopo è di nuovo Cantele a dirgli di no. La Cbs trova il quinto gol con Nicolò Barrella, appena entrato, poi il punto della bandiera dell'Atletico con Gueye che raccoglie una respinta in seguito a un calcio di punizione battuto da Curto. Esordio in maglia rossonera per Marco Nicolini, centrocampista '92 arrivato dal Volpiano; prima presenza tra le fila dell'Atletico per il 2001 Alessandro Romano, ex Rivoli, e per Andrea Lombardo (2002) dal Bacigalupo, è un ritorno invece per Alessio Trussardi, classe 2000, campione Regionale nelle giovanili con la casacca biancazzurra.

IL TABELLINO

CBS-ATLETICO TORINO 5-1

RETI (5-0, 5-1): 29' Todella, 34' Ferrarese, 2' st rig. Rignanese, 6' st Barbera, 27' st Barrella, 39' st Gueye (A).

CBS (4-3-1-2): Cantele 7, Bara 6.5, Principalli 6.5, Rignanese 8, Ferrarese 7, Ricci 6.5 (15' st Ferrando 6), Favale 6.5 (12' st Nicolini 6.5), Todella 7.5, Barbera 7 (22' st Barrella 6.5), Achino 7 (29' st Ferrero 6), Frattoloni 6.5 (12' st Tursi 6.5). A disp. De Marco, Cacaci, Gallazzi, Zilli. All. Fornello 7.

ATLETICO TORINO (3-4-2-1): Sommi 6, Palmiere 6.5, Puppione 6, Gueye 6.5, Bregaj 6, Trussardi 6 (10' st Nita 6), Boffa 6 (7' st Lombardo 6.5), Kouakou 6, Gennaro 6 (19' st Romano A. 6), Curto 7, Amedeo 6. A disp. Comorasu, Macripò, Mangone, Musio, Ferro. All. Giuliani 6.

ARBITRO: Gaetano Alessio Bonasera di Enna 6.

COLLABORATORI: Sergio Marco Zanin di Torino e Giuseppe Bono di Torino.

AMMONITI: 15' Ricci[01] (C), 19' Boffa[02] (A), 37' Palmiere[04] (A), 25' st Tursi[03] (C).

NOTE: Calci d'angolo 8-2.

LE PAGELLE

CBS

Cantele 7 Non smette mai di dare la carica alla squadra, nemmeno sul 2-0, salva due volte il risultato uscendo su Amedeo e opponendosi con il corpo.

Bara 6.5 Bene nel ruolo che ormai è suo e sente suo, quello di terzino destro.

Principalli 6.5 Copertura e sovrapposizioni sulla corsia mancina, zona ben sorvegliata.

Rignanese 8 Leader tecnico della CBS, fa girare palla e lancia con una precisione impressionante, pennella l'assist dell'1-0 di Todella e realizza il rigore con cui sale a quota 5 reti in campionato, miglior marcatore rossonero al momento.

Ferrarese 7 Ottimo al centro della difesa con la fascia di capitano, mette a referto la sua prima marcatura stagionale che è anche la sua prima assoluta in maglia rossonera.

Ricci 6.5 Mirko+Mirko: forma con Ferrarese la coppia centrale rossonera, deciso negli interventi, si prende un giallo e Fornello per cautela lo toglie a risultato acquisito.

15' st Ferrando 6 Buona mezzora senza grossi rischi.

Favale 6.5 Altro elemento di grande esperienza, gioca tra le linee e innesca le punte.

12' st Nicolini 6.5 Esordio per lui, appena arrivato dal Volpiano, buone giocate di distribuzione della palla.

Todella 7.5 Giornata memorabile per il Doc, le sue giocate spaccano la partita: un palo, la spizzata di precisione chirurgica per la prima rete stagionale con cui sblocca il risultato e il cross da calcio d'angolo per il raddoppio di Ferrarese. Il tutto in circa mezzora.

Barbera 7 Una punta ha sempre fame di gol, lui lo cerca, ci va vicino con uno spettacolare incrocio dei pali, lo trova con un rasoterra imprendibile.

22' st Barrella 6.5 Entra bene e trova il gol dopo 5 minuti dal suo ingresso il campo.

Achino 7 Dinamismo a mille, si muove tantissimo alla ricerca della palla giusta, gliene dà una bellissima Rignanese sulla quale lui al volo colpisce l'esterno della rete prima di uscire.

29' st Ferrero 6 Un quarto d'ora, tiene su la squadra.

Frattoloni 6.5 Agisce sul centrodestra, recuperando e smistando palloni e aiutando Bara.

12' st Tursi 6.5 Buon spezzone di partita quando c'è da tenere il risultato, si fa valere a centrocampo.

All. Fornello 7 Vittoria ritrovata, l'entusiasmo c'è, il gioco anche, ottima prestazione di tutta la squadra.

ATLETICO TORINO

Sommi 6 Chiamato agli straordinari, compie anche un paio di buoni interventi.

Palmiere 6.5 Inossidabile sulla corsia di destra, nella mezzora finale gioca più alto, gli viene fischiato anche un fuorigioco dubbio su un'azione in cui sarebbe andato in porta.

Puppione 6 Bada molto alla fase difensiva, restando basso per aiutare i centrali, quando si sgancia combina bene con Amedeo.

Gueye 6.5 Punito severamente con il fallo da rigore, si riscatta mettendo a segno il gol della bandiera.

Bregaj 6 Capitano e ex di turno, lotta senza arrendersi fino alla fine, centrale difensivo cerca anche di spingere portando palla in avanti. 

Trussardi 6 Prodotto del vivaio, non demerita finché resta in campo, prende un colpo e chiede il cambio.

10' st Nita 6 Si guadagna la pagnotta per impegno e sacrificio.

Boffa 6 Interno di centrocampo con compiti di costruzione, bello il filtrante con cui manda in porta Amedeo.

7' st Lombardo 6.5 Classe 2002 appena arrivato dai cugini del Bacigalupo dove è cresciuto, entra bene anche lui.

Kouakou 6 Tanto lavoro di interdizione, un po' meno in costruzione della manovra.

Gennaro 6 Classe 2000 made in Atletico, svaria davanti alla ricerca dalla palla giusta, va anche alla conclusione con una bella azione personale.

19' st Romano A. 6 Giovane di belle speranze, da poco arrivato dal Rivoli, si piazza a centrocampo e organizza la manovra.

Curto 7 E' quello con la lampadina sempre accesa, mette due volte Amedeo in condizioni di fare gol.

Amedeo 6 Bravo a farsi trovare e a inserirsi nelle azioni più pericolose dell'Atletico, senza però riuscire a finalizzare nessuna delle tre palle gol che gli capitano sui piedi.

All. Giuliani 6 Schieramento iniziale molto prudente, nel complesso l'Atletico le sue occasione è riuscito a crearle, da rivedere magari il piazzamento sulle palle inattive, quelle con cui la CBS segna i primi due gol.

ARBITRO: Gaetano Alessio Bonasera di Enna 6: Dalla Sicilia con furore, giusta la distribuzione dei cartellini gialli, le proteste dell'Atletico sollevano qualche dubbio sul rigore per la CBS.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400