Cerca

Promozione

Vighignolo-Bressana: l'illusione Bacaj, Petrolà sigilla e fa sorridere la formazione di Martino

Sow è un flash, Azzarone segue e raddoppia. Tre punti fondamentali per i padroni di casa

Luca Moi

Luca Moi, capitano del Vighignolo

Assenze da entrambe le parti, ma forza di volontà in campo: termina 3-1 alla Fornace di Vighignolo. I padroni di casa entrano benissimo in gara, trovando la prima rete al 7' grazie a Sow - complice una disattenzione di Rovere. Raddoppiano la dose quasi in chiusura primo tempo e lo fanno con il proprio numero 10 Azzarone, dopo uno sfortunato palo. Dal canto suo, il Bressana pressa e ci prova continuamente, ma la fortuna gioca lontana oggi. Riescono a trovare l'unico gol in apertura secondo tempo con Bacaj, ma Petrolà ci mette il sigillo.

Bis Vighignolo. Con 13 punti collezionati, il 4-3-3 del Vighignolo vorrebbe intascarsene altrettanti 3 prima di Natale. E c’è da dire che dopo il fischio iniziale sono proprio i padroni a metterci più grinta e cattiveria. Ma il Bressana si difende bene e la tenta anche dopo soli 5’. Dopo una bella apertura di Celori, Cellari porta palla dal limite dell’area, ma il suo tiro è troppo debole per impressionare Agosto. Al 7’ è toto Vighignolo: su un retropassaggio vietato, Rovere blocca con i guantoni. Il fischietto del direttore di gara non ha dubbi: punizione a due, che assomiglia più ad un calcio di rigore. Sulla palla è Sow, che non sbaglia: 1-0 e conti aperti. Il Bressana subisce il colpo ma non cede, e riesce a confezionare subito un’occasione interessante su un calcio piazzato con Cellari, che impegna in tuffo Agosto. Segue una fase intermedia di studio, in cui gli ospiti cercano lo spazio giusto per far male. Sembra arrivare uno spiraglio al 17’, quando Bacaj crossa al bacio in area e di pochissimo non ci arriva la zampata di Barcella. Quasi scoccata la mezz’ora – dopo un apparente fase in sordina – il Vighignolo torna a rendersi insidiosi lì in avanti. Il potente Malnati ruba palla in zona difensiva, la filtra internamente per Sow, ma l’attento difensore centrale riesce ad anticipare i festeggiamenti dei padroni. Al 35’ la sfortuna si fionda per ben due volte sul Bressana, mentre qualcuno dall’alto salva il Vighignolo. Sul calcio d’angolo battuto da Bacaj, il colpo di testa schiacciato di Celori trova la traversa, mentre il calcio di potenza di Cellari si schianta sul palo esterno. Le due legnate sono un campanello d’allarme per i padroni, che dopo il gol siglato sembrano essersi adagiati sugli allori. E non si può dire che gli 11 in campo non si risveglino: al 37’ la punizione potente di Azzarone – battuta con un sinistro a giro bellissimo – si scocca contro il palo esterno. Ma al 39’ lo stesso 10 riesce a buttarla dentro: l’anticipo di Trabacchi innesca l’azione, e Azzarone da solo davanti a Rovere la calcia bassa nell’angolino esterno. Non serve a niente, quindi, l’uscita del portiere avversario. Ancora Vighignolo insidioso in conclusione di gara, con la conclusione di Bascapè che esce di poco dai pali.

Bacaj apre, Petrolà chiude. Seconda frazione che si apre con un Bressana molto più insidioso e pericoloso. Già dopo 5’ il pericoloso Cellari trova una conclusione da fuori interessante che si abbassa troppo tardi. Ma all’11’ gli ospiti riescono a buttarla dentro: sul calcio d’angolo battuto da Cellari, il rimpallo coglie Bacaj fuori area. Calcia al volo e becca l’angolo imprendibile: 2-1 alla Fornace. Dopo varie azioni in sottotono, arriva al 27’ la risposta del Vighignolo. Sul contropiede innescato da Azzarone, libero sulla fascia sinistra è Petrolà, che giunto in area scivola ma trova il palo esterno. Il numero 19 non fa in tempo ad esultare, che lo strappo al polpaccio lo costringe ad abbandonare il campo. Entrambe le squadre si assestano con opportuni cambi, ma nessuna delle due riesce ad incidere abbastanza. L’occasionissima per il Bressana arriva al 41’, quando il cross in area che potrebbe cogliere liberissimo Celori viene anticipato in extremis. I minuti di recupero sono 4’, ma non bastano al Bressana: festeggia la formazione di Martino.

IL TABELLINO


VIGHIGNOLO-BRESSANA 3-1
RETI (2-0;3-1): 7’ Sow (V), 39’ Azzarone (V), 11’st Bacaj (B), 27’st Petrolà (V)
VIGHIGNOLO (4-3-3): Agosto 7.5, Trabacchi 6.5, Allegretti 7.5, Airoldi 7, Tanzi 8, Moi 6.5 (35’st Bonsignore sv), Bascapè 7, Battaglia 7, Sow 7.5 (40’st Dell'Orto sv), Azzarone 7.5, Malnati 6.5 (25’st Petrolà 7.5, 28’st Shaqiri sv). A disp. Lella, Scicchitano, Preatoni, Lolli. All. Martino 8.
BRESSANA (4-3-3): Rovere 6, Laurenti 6, Celori 6.5, Rossignoli 6.5, Papa 6, Barcella 5.5 (1’st Dublini 6.5), Greco 6.5, Bruni 6.5, Bacaj 7, Cellari 7.5, Borsa 5.5 (30’st Balestrero sv). A disp. Cazzola, Prajea, Pisciuneri, Marini, Galu, Ferrari. All. Pochetti 6.5.
ARBITRO: Cavallo di Milano 5.5.
AMMONITI: Sow (V), Cellari (B)

LE PAGELLE


VIGHIGNOLO
Agosto 7.5 Classe 2003, il portiere si dimostra attento in ogni occasione, soprattutto sulle botte di Cellari da fuori area. Nel secondo tempo è molto meno impegnato ma le poche palle riesce a gestirle a perfezione.
Trabacchi 6.5 Si lascia superare spesso in velocità da Borsa durante i primi minuti, poi gli prende bene le misure e si impone a dovere, con precisione e qualità.
Allegretti 7.5 Anticipi perfetti su Barcella, più difficile contenere invece l’avversario 10. Nella seconda frazione migliora l'attenzione e gestisce perfettamente ogni pallone dietro.
Airoldi 7 Si mangia un gol al 36’ davanti alla porta avversaria, fortunatamente là dietro è più attento. Meglio durante il secondo tempo, tantissime le palle recuperate.
Tanzi 8 Il mastino del Vighignolo: potenza e grinta nel sangue, il difensore centrale è una pedina fondamentale per Martino. Non pecca di un colpo in nessuno modo, testa sulle spalle e concentrazione assoluta per 90'.
Moi 6.5 Il capitano è una sicurezza al centro del campo, soprattutto per i suoi compagni che si appoggiano spesso a lui (35’st Bonsignore sv).
Bascapè 7 Ottima comunicazione con Battaglia, entrambi regalano spettacolo al pubblico con bellissime giocate piene di tecnica. Fondamentale pedina nello scacchiere del Vighignolo.
Battaglia 7 Di nome e di fatto, i suoi dribbling funzionano sempre, sprizza qualità da tutti i pori. Cresce col tempo.
Sow 7.5 Qualità di casa: al 7’ confeziona il suo gol, aprendo i conti. Inizia ad essere marcato più stretto e fa più fatica a creare qualcosa (40’st Dell'Orto sv).
Azzarone 7.5 L’esperta punta non entra al meglio in partita, poi piano piano riesce ad uscire dal guscio. Trova un palo sulla bellissima punizione, poi riesce a battezzare anche lui la porta avversaria.
Malnati 6.5 Ottimo pressing, il giovane 2000 corre sulla fascia che è un piacere. Non riesce ad incidere a dovere, ma è un bell'innesto lì avanti.
25’st Petrolà 7.5 Entra benissimo in gara, ci mette la firma sul 3-1 ma nel correre si strappa il polpaccio ed è costretto ad uscire (28’st Shaqiri sv).
All. Martino 8 Il Vighignolo entra benissimo in partita e lo dimostra al 7'. Continua a seminare bene, e dopo poco raccoglie i suoi frutti con la rete di Azzarone. Ma anche il Bressana insidia a dovere e su una disattenzione si potrebbe riaprire la partita. Le giuste sostituzioni di Martino impediscono il pareggio e favoriscono l'allungo. Tre punti importantissimi per il Vighignolo.

BRESSANA
Rovere 6 Sul gol subito può poco e niente, forse un po’ di disattenzione nel bloccare un pallone che non potrebbe. Niente da fare nemmeno nei due successivi gol.
Laurenti 6 Fa a sportellate sulla fascia con Malnati, ma riesce a contenerlo a dovere facendo prevalere la propria fisicità. 
Celori 6.5 L’azione viene costruita sempre da lui, dà ritmo e velocità ai suoi. Poche sviste dietro, incita i suoi compagni a dovere e ci mette grinta per tutti i 90'.
Rossignoli 6.5 Ottima comunicazione con Papa, i due prendono pochi rischi lì dietro e fanno valere il proprio fisico. Il "Rosso" porta spesso palla in alto, con velocità che serve al Bressana.
Papa 6 L’altezza e la fisicità l’aiutano molto, è un faro lì in mezzo. Alcune volte fa un po' fatica a tornare indietro e viene superato in velocità.
Barcella 5.5 Il meno brillante oggi in campo, gioca un po' in sottotono e non splende abbastanza. Viene prontamente sostituito.
1’st Dublini 6.5 Ingresso positivo rispetto al compagno di reparto, dà velocità e respiro ai suoi.
Greco 6.5 Bene durante il primo tempo, con lanci interessanti in avanti. Si spegne un po' nel secondo tempo.
Bruni 6.5 Amministra favolosamente la sfera a centro campo, i lanci lunghi sono sempre suoi e, soprattutto, sempre precisi.
Bacaj 7 Batte bene i calci d’angolo, ma fa fatica ad entrare bene in gara, complice una difesa attenta e precisa. Nella seconda frazione di gioco emerge benissimo e riesce all’11’ a riaprire le speranze.
Cellari 7 Il mago del Bressana sfoggia oggi la sua qualità e tecnica, ma non riesce a fabbricare un gol. Peccato, perché guardarlo fa bene agli occhi.
Borsa 5.5 Il giovane corre a dovere sulla fascia, ma purtroppo il palo Tanzi lo chiude sempre e non lo lascia passare (30’st Balestrero sv).
All. Pochetti 6.5 Il Bressana subisce presto il colpo, ma non si arrende. Sicuramente oggi ha la sfortuna dalla sua parte, cogliere due legni di fila non è da tutti. Risponde e reagisce bene, nella seconda frazione non riesce però a pareggiare le carte.

ARBITRO: Cavallo di Milano 5.5 Usa il fischietto, ma non i cartellini. Non vede tanti falli, e spesso quando li vede sono fischiati contro chi li subisce.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400