Cerca

Eccellenza Femminile

Postiglione da incorniciare, altra prova di carisma per Campagnoli

Belussi cerca bene le compagne, notevole anche il lavoro di Pagnoni

Rebecca Afriyie e Rosangela Salvo

Rebecca Afriyie e Rosangela Salvo, tra le migliori in campo

Sfida gagliarda tra due formazioni in lotta per i piani alti della classifica decisa, come spesso accade in queste circostanze, sui dettagli e sugli episodi. Football Leon più propositiva nella prestazione di squadra e delle singole, 3Team arcigno e pronto a colpire in ogni momento, che lascia sul piatto una ghiotta chance sull'1-1.



FOOTBALL LEON

De Sanctis 6 Nel primo tempo si mette in mostra con due ottimi interventi che permettono alle sue di rimanere a galla. Nella ripresa apre con un'ingenuità che alla fine, per sua fortuna, non le costa caro.
Boffi 6 La solita corsa offerta lì sulla sinistra questa volta è più timida e meno efficace. Riella a volte le sbarra la strada e lei non riesce ad arrivare sul fondo. Dietro regge molto bene specie nella ripresa.
Redaelli 6.5 Seppur risulti “poco pulita” a livello tecnico, dietro è un mastino che dà la caccia a chiunque transiti dalle sue parti. Qualche sbavatura la commette, però nel complesso rimane una prova maiuscola fatta di tante corse su e giù per la fascia (42’ st Vismara sv).
Postiglione 7.5 Più decisiva di così è difficile fare: apre i conti con la deviazione di testa su corner di Salvo; ricambia poi il favore regalando un pallone delizioso proprio per la numero 9 che non sbaglia. Nel mezzo poi una grande prova di quantità in mezzo al campo.
Campagnoli 6.5 Solita prova di ordine e compattezza nella retroguardia. Nonostante la giovane età regala di continuo prove di gran carisma all’insegne della gestione sempre oculata del pallone e della fermezza nei duelli fisici che vince spesso e volentieri.
Ambrosoni 6 Solita prova positiva fatta di attenzione e riflessi sempre pronti. Non è impegnata più di tanto e i suoi compiti difensivi sono spesso limitati a qualche intervento di normale amministrazione.
Ostini 5.5 Prova opaca e poco brillante: viene spostata più sull’out di destra e perde cosi di efficacia. La ricerca della palla lunga per rientrare poi sul sinistro è caratteristica che non le si addice più di tanto, meglio quando lavora dentro il campo dove riesce a far valere il suo dribbling letale. (26’ st Di Iorio 6).
Talarico 6 Prestazione più di quantità che qualità: lì in mezzo è una continua lotta per la riconquista e la gestione del pallone. Non le riesce spesso la soluzione di cambio gioco, giocata che tenta qualche volta senza successo. (17’ st Sessa 6).
Salvo 7 Premiata dopo una prova testarda ma mai arrendevole. Prima regala una prova dove s’incaponisce con giocate poco fortunate e/o azzardate. Nella ripresa trova maggiori certezze e alla fine è suo il sigillo che porta a Cincotta 3 punti pesanti e di fondamentale importanza (39’ st Pozzoli sv).
Caspani 6 Cerca di dare maggiori qualità ad un reparto che oggi riesce solo a tratti a gestire la sfera con i soliti importanti risultati. Alterna di continuo a giocate positive e utili, frangenti di poca lucidità dove la sfera la gestisce non al meglio delle sue qualità.
Riella 5.5 Gara da dimenticare: va larga per trovare lo spazio utile che le permetta di gestire palla per affondare con la sua rapidità. Situazione che però le riesce raramente e con scarsi risultati. Alla lunga risulta fumosa e poco incisiva.
9’ st Spagna 6.5 Entra da subito con il piglio giusto e regala qualche ottimo guizzo sempre utile per mantenere sui binari giusti una gara sempre aperta. Quando parte è difficile da arginare, e per poco non le riesce la giocata decisiva per trovare la via del gol.
All. Cincotta 6.5 Gara non semplice per mille fattori che le sue ragazze riescono ad affrontare e interpretare nel migliore dei modi. A livello di gioco tanti alti e bassi: il palleggio del suo 4-3-3 funziona solo a metà e manca di precisione negli ultimi metri. Salvo alla fine la riesce a decidere e lui può ritrovare il sorriso.


3TEAM
Massimo 6.5 Sui due gol non può granché. La sua è una prova di grande carisma e maturità: tiene alta la concentrazione delle compagne e regala qualche buon intervento a mantenere in vita le sue.
Gallesi 5.5 Il duello con Ostini non lo vince quasi mai, per fortuna la 7 di Cincotta non riesce però a concretizzare i suoi tagli e ritorni sul mancino. Prova che a tratti manca di mordente (30’ st Palini sv)
Afriyie 7 Nonostante il giallo rimediato all’alba del primo tempo regala una prova maestosa lì dietro. Quando va a contrasto è sempre decisa, da qui i tanti palloni riconquistati, quando poi la sfera è da gestire mette in mostra anche qui delle ottime qualità con passaggi sempre giusti in impostazione.
Rossini 6 Prova opaca ma nel complesso positiva. Cerca di farsi valere più nella fase di non possesso con parecchi inserimenti che però vengono poco premiati dalle compagne. In mezzo, nella battaglia, non riesce a farsi valere più di tanto (19’ st Baroni 6).
Leali 6.5 De Sanctis per poco non le para un rigore comunque ben calciato. La sua prova è macchiata dal ritardo nella lettura del taglio di Salvo che le passa alle spalla, costringendo Afriyie ad un recupero tardivo.
Vacchi 6 In termini offensivi la sua prova è altamente insufficiente, pochi i tagli e gli inserimenti a supporto. Quando c’è invece di dare una mano dietro regala tante buone indicazioni.
De Giglio 5.5 Duellare contro Boffi e Riella non è il massimo. Si ritrova infatti spesso e volentieri in situazioni sfavorevoli di 2vs1 dove può poco. Spesso però paga di cattiveria nei contrasti dove spesso si fa superare con troppa facilità.
17’ st Acerbis 6.5 Il gol sbagliato è un macigno pesante in una gara dove il suo ingresso era stato altamente positivo e utile per la squadra. Lavora alla perfezione sulla linea difensiva di Cincotta trovando spesso lo spazio utile per proporsi in profondità.
Pagnoni 6.5 Il lavoro che fa in mezzo al campo con Belussi è importante e di gran livello e qualità, specie nel palleggio e nella gestione del pallone. Nella ripresa c’è da soffrire e si sacrifica bene. Quando ha poi lo spazio utile regala spesso qualche ottimo guizzo.
Piona 6 Difficile stavolta contro Ambrosoni e Campagnoli trovare lo spazio utile per giocare palla e farsi vedere dalle parti di De Sanctis. Il sunto della sua prova sono 60’ minuti di poca efficacia e situazioni dove è spesso fuori dai radar.
15’ st Diana 6.5 Come Acerbis entra da subito bene in partita trovando una prestazione di buona qualità per inserimenti e giocate a sostegno della manovra delle sue compagne.
Sisti 5.5 Si fa vedere raramente nel vivo del gioco, trovando cosi una prestazione incolore. Può fare decisamente meglio viste le doti tecniche che possiede, oggi però è dura e la prestazione offerta è semplicemente da dimenticare.
Belussi 6.5 Nel primo tempo trova qualche buona soluzione su palla inattiva, facendo i conti con De Sanctis che le toglie un pallone destinato all’incrocio. Si fa apprezzare specie quando c’è da trovare la giocata che vada a premiare i movimenti delle compagne.
All. Zuccher 6 Prova positiva che manca di concretezza e “cattiveria” nei momenti salienti del match. L’impressione è quella di una gara giocata con il freno a mano tirato e dalla quale si poteva trarre qualcosa di più.

ARBITRO
Bonfanti di Bergamo 6.5 La gara è nel complesso semplice da condurre: c’è tanta battaglia ma sempre nei limiti della correttezza. Pochi gli episodi dubbi se non il colore del cartellino per De Sanctis: lui estrae il giallo ma probabilmente poteva anche starci il rosso.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400