Cerca

Eccellenza

La classifica si spacca in tre tronconi, che bagarre per i playoff

Quattro squadre in corsa per il titolo mentre in coda si sgomita per evitare i playout

Sestese Eccellenza

La Sestese può festeggiare la vetta solitaria della classifica

La ventesima giornata di campionato ha riservato poche sorprese rispetto alle attese, con la sola Accademia Pavese che è quasi riuscita a sovvertire il pronostico andando a un passo da compiere l'impresa al Parisi con la Vogherese. Sestese e Varesina non hanno avuto problemi nel battere rispettivamente Gavirate e Calvairate, conservando così la vetta della classifica. I biancazzurri mantengono quella attuale, mentre le Fenici si tengono quella virtuale: vincendo tutti i recuperi, infatti, balzerebbero al comando. Ha perso terreno la Castanese che, sulla carta, aveva l'impegno più difficile del gruppo di testa, contro una Vergiatese in buona forma. Ha tenuto il passo invece il Varzi, che mantiene vivi i sogni di gloria superando la Base 96. In chiave playoff passo avanti del Verbano, che si è rialzato immediatamente dal ko in terra milanese e ha battuto la Rhodense. Prova di forza dell'Ardor Lazzate, che ha segnato addirittura sei gol al Settimo Milanese. La sfida più spettacolare però è stata l'anticipo del sabato tra Club Milano e Pavia: gli azzurri, sotto 2-0 e con l'uomo in meno, hanno incredibilmente ribaltato tutto in un quarto d'ora, subendo poi il ritorno dei biancorossi che nel recupero sono andati a pochi centimetri da una vittoria rocambolesca.

Clicca sulla foto per consultare tutti i tabellini e le statistiche del girone

SESTESE-GAVIRATE 4-1

Il tridente di Roncari colpisce ancora e affonda il Gavirate, vendicando così la sconfitta dell'andata. Vanno a segno tutti: prima Colombo, poi Selpa, infine Pedrabissi (doppietta). Agli ospiti non basta un gol del solito Tartaglione per muovere la classifica.

Fiorenzo Roncari commenta così: «Abbiamo disputato una buona prestazione, la squadra è in crescita anche sotto l’aspetto fisico e pertanto sono molto soddisfatto. Ora che siamo in vetta non sentiamo la pressione, anzi respiriamo aria pura in vista del big match di domenica con la Varesina».

Il ds rossoblù Fabio Fumagalli recrimina per gli episodi: «Dispiace perché eravamo in partita ma sul 2-1 un rigore dubbio ha chiuso il match. Peccato anche per qualche disattenzione di troppo, loro sapevamo che sono molto solidi e non è un caso se sono primi in classifica».

Highlights non disponibili per questa partita. Clicca qui per rivedere l'intera gara.

CASTANESE-VERGIATESE 1-1

Un punto a testa che accontenta entrambe le squadre, che riescono a muovere la classifica restando in corsa per i rispettivi obiettivi. I neroverdi passano in vantaggio con Colombo, poi restano in dieci per il rosso a Augliera e vengono ripresi da El Fiki.

Così Paolo Crucitti al termine del match: «Abbiamo giocato provando a vincere la partita e probabilmente meritavamo qualcosa in più, però sono contento del pareggio perché almeno abbiamo mosso la classifica. Adesso ce la giochiamo per il quinto posto. Ho molta fiducia perché vedo la squadra in continua crescita, nonostante avevamo alcune assenze e sfidavamo la prima della classe. Oggi e contro la Sestese abbiamo capito il nostro valore».

La classifica completa dopo la ventesima giornata

CALVAIRATE-VARESINA 1-3

La Varesina passa d'autorità sul difficile campo della Calvairate, dove quest'anno aveva vinto soltanto il Pavia alla seconda giornata di campionato. Trascinatore delle Fenici è Tripoli, che apre le danze con un fantastico pallonetto, poi a mettere in ghiaccio i tre punti ci pensano Poesio e Garcia. Tardiva la reazione dei milanesi, in gol col neoentrato Ricupati.

Nel post partita Matteo Curioni ha dichiarato: «I giocatori che abbiamo in rosa sono tutti validi per iniziare la gara o entrare in corso, quindi a volte le scelte sono dettate da situazioni dovute all'allenamento e all'avversario che troviamo. Abbiamo cinque cambi che abbiamo provato e proveremo a sfruttare».

Raggiante il tecnico ospite Marco Spilli: «Sono contentissimo perché abbiamo giocato in un campo difficile, contro una squadra che ha perso una sola volta in casa. Abbiamo vinto nei duelli uno contro uno e sul piano fisico. Sono contento di ciò che i ragazzi hanno dimostrato in una gara così fisica».

Gli highlights di Calvairate - Varesina

VARZI-BASE 96 3-1

Terza vittoria consecutiva per il Varzi, che al Chiappano non lascia scampo a una combattiva Base 96. Vantaggio granata con Pizzini, al dodicesimo centro in campionato. Nella ripresa i gol in rapida successione di Citterio e Gnaziri archiviano la pratica. Bella ma inutile la rete della bandiera rossoverde di Fossati, con Murriero che nel finale si supera su impedendo agli ospiti di riaprire i giochi.

Nicola Raso, ds granata, commenta così la vittoria: «È stata una bella partita anche perché loro non hanno mollato di una virgola nemmenp sul 3-0. Noi abbiamo giocato molto bene i primi venti minuti, poi loro sono saliti pur senza tirare in porta fino all'intervallo. A inizio ripresa pensavamo di averla chiusa, invece abbiamo dovuto tenere duro fino in fondo per non rivedere i fantasmi della partita con la Calvairate».

VERBANO-RHODENSE 3-1

Il Verbano si rialza immediatamente dopo il tonfo col Club Milano e supera, non senza fatica, una buona Rhodense. Rossoneri avanti dopo meno di un minuto con Malvestio ma ripresi a inizio secondo tempo da Di Lernia. Nel finale si scatena un Dervishi fin lì non brillantissimo e con una doppietta regala tre punti ai suoi.

Soddisfatto Sergio Galeazzi: «Oggi sono contento per la prestazione oltre ai tre punti. Loro sono sempre stati pericolosi sulle palle alte ma i miei ragazzi sono stati bravi a non mollare sull’1-1, trovando la forza di andare a vincerla. Era importante ripartire subito dopo la sconfitta di domenica scorsa».

Sio rammarica Gabriele Raspelli: «Siamo stati sfortunati sul loro primo gol, per me Malvestio non voleva nemmeno colpirla. Poi abbiamo disputato davvero una buona partita sia per atteggiamento che per quanto abbiamo costruito. Se c’era una squadra che meritava di vincere eravamo noi, purtroppo gli episodi ci hanno condannato».

Highlights non disponibili per questa partita. Clicca qui per rivedere l'intera gara.

CLUB MILANO-PAVIA 3-3

Club Milano e Pavia danno vita al match più spettacolare dell'intero weekend: sei reti, due cartellini rossi e tantissime occasioni da rete. Alla fine il punto va bene ai biancorossi, che tengono a distanza i ragazzi di Fiorito, ma per come si era messa sa tanto di occasione persa per Monzani e compagni. Prima mezz'ora di dominio milanese certificato dall'autogol di Negri e dal raddoppio di Pelle, poi il rosso diretto a Sakho sembra spianare la strada ai padroni di casa. Ma gli azzurri hanno un cuore immenso e prima dell'intervallo ribaltano tutto con la magia di Ottonello su punizione e la doppietta di Blazevic. Nella ripresa Mammetti pareggia i conti, poi nel recupero sfiora il ribaltone ma Boari è super e gli nega la gioia.

Gli highlights di Club Milano - Pavia

ARDOR LAZZATE-SETTIMO MILANESE 6-0

L'Ardor Lazzate conferma il buon momento e schianta il Settimo Milanese con un punteggio tennistico, permettendo a Mastrolonardo di restare imbattuto sulla panchina gialloblù. Ad aprire le marcature è Baldan, poi Berberi ne fa due e raggiunge Gibellini in vetta alla classifica marcatori. Nella ripresa gioia anche per Ferrari, Torin e Artaria.

Agostino Mastrolonardo è pungente a fine gara: «Partita che fa parte di un percorso che abbiamo iniziato, nonostante in settimana siano arrivati dei tagli non preventivati dalla società (Belotti e Ragone, ndr). Queste sono partite facili sulla carta ma che se non affrontiamo nel modo corretto poi diventano complicate. Stiamo crescendo, ora ci aspettano sfide difficili perché giocheremo su campi brutti e non potremo far valere la nostra qualità palla a terra».

Gli highlights di Ardor Lazzate - Settimo Milanese

VOGHERESE-ACCADEMIA PAVESE 1-1

Gianluca Gaudio sfiora il colpaccio all'esordio sulla panchina biancorossa. L'Accademia Pavese, nonostante gli infortuni di Russo, Anelli e Mouna Dioh nel primo tempo, e il rosso a Camara a inizio ripresa, guida per quasi tutta la partita grazie al gol di Maggi. Nel finale però Bahirov entra dalla panchina, si procura il rigore e pareggia i conti dal dischetto.

A fine gara Massimo Giacomotti salva solo il punto: «Abbiamo giocato una brutta partita: nel primo tempo siamo stati troppo remissivi, mettendoci poca intensità e cattiveria. Siamo andati in svantaggio e ci è crollato il mondo addosso. Meglio nella seconda frazione: nonostante un po’ di confusione siamo stati nella loro metà campo tutto il tempo. Siamo un po’ in difficoltà e bisogna cambiare passo».

Amaro il commento di Gianluca Gaudio: «Assapori la vittoria e poi vieni raggiunto su rigore, quindi girano le scatole perché un successo avrebbe dato morale oltre ai tre punti. Ho avuto sensazioni positive per la reazione della squadra al cambio in panchina, non abbiamo mai sofferto contro una corazzata. L’applicazione dei miei ragazzi è stata massima e a me questo interessa. Purtroppo per infortuni ed espulsioni abbiamo perso dei giocatori, ma abbiamo fatto di necessità-virtù e siamo riusciti a concedere poco».

Gli highlights di Vogherese - Accademia Pavese

PROSSIMO TURNO (mercoledì 09/02 ore 20:30)

Mercoledì ricco di recuperi per il Girone A, alcuni estremamente delicati per la classifica. Apre le danze il derby pavese tra Varzi e Pavia: i granata di Pagano non possono permettersi un passo falso se vogliono restare in corsa per il titolo, mentre gli azzurri di Fiorito devono andare a caccia dei tre punti per uscire da una zona playout che inizia a diventare preoccupante. Varesina-Base 96 e Calvairate-Castanese sono due partite dal pronostico abbastanza scontato, ma i rossoverdi di Corti e i rossoblù di Curioni venderanno cara la pelle prima di lasciare strada alle più quotate avversarie. Chiudono il programma due scontri diretti ad alta tensione: Vogherese e Club Milano devono provare a vincere per restare in scia al Verbano in chiave playoff, mentre il Settimo Milanese deve provare ad ogni modo a fare il colpaccio a Gavirate se vuole tenere accesa una fiammella di speranza in chiave salvezza.

VARZI-PAVIA ore 14:30
VARESINA-BASE 96 ore 15:00
GAVIRATE-SETTIMO MILANESE
CALVAIRATE-CASTANESE
VOGHERESE-CLUB MILANO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400