Cerca

Eccellenza

All'ultimo secondo si improvvisa bomber: il difensore decide in mischia

Numerosi gli interventi dei due portieri, che difendono lo 0-0 fino a tempo quasi scaduto

De Lisio Manara Eccellenza

Luca De Lisio, con il suol consegna tre punti salvezza ai Bersaglieri

Nel calcio non ci sono molte cose più spettacolari di un gol che decide una gara ampiamente in bilico all’ultimo secondo disponibile. Ed è proprio questo che ci regala il match disputato tra Manara e AlbinoGandino e che vede i padroni di casa uscire vittoriosi per 1-0. Dopo un primo tempo a reti inviolate e una ripresa ricca di occasioni, la partita sembra effettivamente destinata a chiudersi con un equilibrato 0-0 quando si entra nei tre minuti di recupero. Mentre l’orologio sta per concludere il suo ultimo giro ecco che sul corner finale De Lisio si avventa sul pallone siglando il gol che manda in estati la sua squadra e premia gli sforzi collettivi promulgati per 90 minuti. I padroni di casa trovano così 3 punti importanti per lasciarsi alle spalle la sconfitta con lo Zingonia Verdellino e portarsi a +7 sulla zona playout, ma anche a 3 sole lunghezze proprio dagli ospiti, che difendono il quinto posto grazie ai passi falsi delle inseguitrici.

EQUILIBRIO


La partita vede affrontarsi due squadre in un momento cruciale del loro cammino: il Manara ha infatti bisogno di una boccata d’ossigeno dopo la battuta d’arresto della scorsa domenica contro lo Zingonia Verdellino per tentare l’allungo sul pericolo playout. L’AlbinoGandino invece vuole capitalizzare le ultime buone uscite e arrivare quanto prima alla famosa quota 40 punti, oltre a tenere almeno un piede dentro la zona playoff. La fase iniziale vede un ritmo serrato da ambo le parti per prendere il controllo del campo e inclinare a proprio favore l’inerzia della gara. Al 3’ prima punizione dei padroni di casa con Mangili che apre un pallone deciso verso il centro area: Conti lo spizza ma la traiettoria viene deviata dalla difesa sulla linea di fondo. Il Manara ci riprova allora con un corner che però si rivela infruttuoso. L’AlbinoGandino prova a rispondere con una bella percussione di Carobbio - che però viene chiuso a ridosso dell’area da Cisternino - e con un doppia occasione al 7’: prima con un tiro di Zanga al quale risponde prontamente Valsecchi e poi con Karamoko che tenta un immediato tap in respinto dalla difesa sulla linea di porta. Al 10’ ancora occasione ospite con Actis che diventa terminale di un pallone che calcia al volo a ridosso dell’area, ma il tiro termina a lato. Insistono gli ospiti con una bella salita che premia Carobbio in area ma ancora una volta Valsecchi è eccellente nella lettura ed esce prontamente deviando il tiro sul fondo. Il Manara tenta di riguadagnare campo con un paio di lanci lunghi che fanno arrivare la palla dalle parti di Bertolino, che può ancora limitarsi a intervenire senza affanno. Al 21’ Mangili batte un altro piazzato che taglia molto bene l’area ma il contatto lo direziona di poco sopra la traversa. Al 27’ grande occasione per i padroni di casa con Bovis che dopo aver ricevuto il pallone si accentra in area partendo dalla sinistra e apre il tiro che sfila davanti a Bertolino causando un sussulto a entrambe le tifoserie. Rispondono quasi immediatamente i bergamaschi con una bella triangolazione tra Maggioni e Carobbio che proietta il numero 10 in area: ancora una volta però Valsecchi legge al meglio e uscendo scherma con il guanto il pallone sul fondo. Al 33’ Bertolino si vede costretto a un’uscita forte per impedire che il cross calibrato di Manara generi una complicazione maggiore per i suoi. Bell’azione locale al 39’ con Schiavano che attiva Bovis con un gran tacco e il numero 11 si accentra liberando il destro che però termina alto. Risponde Confalonieri all’ultimo minuto con un tiro potente ma che finisce alla sinistra del palo. 

ALL'ULTIMO RESPIRO

La ripresa si apre con un Manara ampiamente aggressivo che conquista il primo corner dopo meno di un minuto. La difesa bergamasca però è brava a non lasciare spiragli respingendo la sfera fuori dalla zona di pericolo. Al 3’ altro calcio d’angolo casalingo che questa volta va davvero vicino a essere tramutato nel gol che aprirebbe le marcature. L’AlbinoGandino prova a guadagnare metri ripartendo con energia ogni volta che la sua difesa scherma un pallone e al 7’ va vicino a trovare una buona occasione con l’aggancio di Maggioni in area: Carlone però è bravo a chiudergli il palleggio evitando che calci nello specchio della porta. Dall’altro lato è Bovis a tentare di sbloccare il risultato controllando un cross di Manara e calciando in porta: tuttavia strozza eccessivamente il tiro che termina di poco a lato. Al 15’ grande occasione per i bergamaschi con Carobbio che si invola con il pallone tra i piedi e apre per il centro area: Rega arriva a rimorchio e calcia deciso nello specchio, ma Valsecchi è attento e si tuffa senza scomporsi per disinnescare una palla gol tra le più pericolose viste sinora. La grande risposta casalinga arriva poco dopo quando Bovis spinge il pallone quanto basta per indirizzarlo verso lo specchio della porta: la sfera passa davanti a Bertolino prima di terminare non di molto sul fondo. È ancora Bovis ad essere protagonista poco dopo quando apre per il centro area con Cisternino che arriva a rimorchio da posizione invitante ma spreca calciando troppo alto. Al 26’ ecco di nuovo Bovis - nettamente uno dei migliori in campo - che prima si invola sulla fascia, poi scarta l’uomo e apre il destro diretto nell’angolo basso: il tiro è preciso e Bertolino non può arrivarci, ma Confalonieri compie un mezzo miracolo mettendo il piede sulla linea in tempo per spedire il pallone fuori dallo specchio. L’AlbinoGandino prova allora ad alzare il ritmo dopo la sgroppata propiziatoria di Rega arrivando a conquistare un piazzato: qui anche la difesa di casa è costretta a fare gli straordinari spazzando un pallone che rischia di tramutarsi in gol. Al 31’ bello scambio tra Rega e Maggioni che apre per il centro area, ma Valsecchi esce prontamente. Il Manara tenta di scardinare la porta avversaria con due punizioni di Mangili, su una delle quali ancora Confalonieri va a respingere il tiro diretto nello specchio. Al 41’ l’AlbinoGandino sfiora il gol vittoria con una doppia occasione: prima un tiro da dentro l’area e poi con una rovesciata di Maggioni sull’immediata risposta di Valsecchi. Il portiere di casa è però in impareggiabile stato di forma e respinge nuovamente salvando la porta e la gara dei suoi. L’ultima occasione della partita ospite arriva al 47’ e porta la firma di una punizione a ridosso dell’area di Carobbio che però calcia troppo alto. Il match sembra destinato a chiudersi a reti inviolate, ma all’ultimo secondo del 48’ il Manara riesce a strappare con le unghie la vittoria. Sul ribaltamento di fronte i padroni di casa conquistano un calcio d’angolo mentre l’orologio batte i secondi conclusivi del minuto finale di recupero. Schiavano batte il corner e la difesa ospite si chiude respingendo il pallone che però rimane in area, De Lisio sale allora sul palcoscenico avventandosi prima sulla sfera e poi sulla respinta del suo stesso tiro riuscendo a mirare lo specchio della porta: Bertolino non ci arriva e la palla si insacca alle sue spalle regalando ai ragazzi di Abaterusso l’1-0 pochi secondi prima che l’arbitro decreti la fine della partita. Il Manara conquista così tre punti fondamentali per la corsa salvezza vincendo di misura una gara bella e ampiamente combattuta a fronte di un AlbinoGandino mai domo. 

IL TABELLINO

MANARA-ALBINOGANDINO 1-0
RETE: 
48’ st De Lisio (M).
MANARA (3-5-2): Valsecchi L. 7, Manara 6.5, Riva 6 (18’ st Bonsi 6), Losa 6.5 (28’ st Biyae 6), Carlone 6, De Lisio 7.5, Cisternino 6, Mangili 6, Conti D. 6.5, Schiavano 6.5, Bovis 6.5. A disp. Conti F., Resnati, Mauri, Melzi, Cotrone, Arienti, Schiavina. All. Abaterusso 6.5.
ALBINOGANDINO (3-4-3): Bertolino 6, Carrara 6.5, Caccia 6, Confalonieri 6.5 (38’ st Ferrari sv), Karamoko 6.5, Actis 6.5, Crotti 6, Zanga 6, Carobbio 6.5, Maggioni 6.5, Rega 6.5 (43’ st Ongaro sv). A disp. Maffeis, Benzoni, Bigoni, Borelli, Mister, Parma, Suagher. All. Radici 6.
ARBITRO: Costa di Busto Arsizio 6
ASSISTENTI: Lentini di Milano e Rivetti di Brescia.
AMMONITI: Actis (A), Crotti (A).

LE PAGELLE

MANARA

Valsecchi 7 Partita da assoluto protagonista ergendosi a vero e proprio guardiano della porta e baluardo della squadra. 
Manara 6.5 Molto coinvolto in entrambe le fasi di gioco: in attacco sale e agevola la manovra, in difesa rientra e recupera ogni volta che può. 
Riva 6 Chiude diverse traiettorie pericolose ma paga dazio per il dispendio fisico.
18’ st Bonsi 6 Entra con il giusto piglio e offre energia e fiato. 
Losa 6.5 Da spesso prova di ottima tecnica aggiungendo rapidità e brio al centrocampo.
28’ st Biyae Non ha molto tempo per mettersi in mostra ma disputa un quarto d’ora di qualità.
Carlone 6 Coadiuva bene i compagni di reparto, qualche lieve calo dovuto al lungo utilizzo. 
De Lisio 7.5 Non solo il gol all’ultimo respiro che regala i tre punti ai suoi. Una grande prova costruita su leadership e ferreo controllo del reparto difensivo. 
Cisternino 6 Box to Box, sa farsi valere in entrambe le metà di campo. Spicca anche per il palleggio nello stretto. 
Mangili 6 Coinvolto attivamente sulle punizioni, bravo sia con che senza il pallone tra i piedi. 
Conti D. 6.5 Non ha un gran numero di palloni sui piedi però si impegna scendendo spesso ad aiutare i compagni agevolando la manovra.
Schiavano 6.5 Grande tecnica al servizio della squadra, bravo a muoversi evitando di dare punti di riferimento.  
Bovis 6.5 Uno dei più pericolosi dei suoi, le principali occasioni della gara del Manara passano dai suoi piedi. 
All. Abaterusso 6.5 La partita è ostica sia nella teoria che nella pratica, ma lui è bravo a tenere compatto il gruppo e a crederci fino all’ultimo secondo.

L'undici titolare scelto da Abaterusso

ALBINOGANDINO

Bertolino 6 Tendenzialmente incolpevole sul gol, si fa trovare pronto quando è coinvolto. 
Carrara 6.5 Lavora bene sull’esterno dove funge da coadiuvante della manovra. 
Caccia 6 Qualche calo di concentrazione nel recupero, ma la gara è positiva. 
Confalonieri 6.5 Il gol sventato nel secondo tempo è il simbolo di una grande partita disputata con testa ed energia.
Karamoko 6.5 Buon senso della presenza, scherma molti palloni e cerca ogni volta di attivare la manovra con lanci lunghi. 
Actis 6.5 Coinvolto attivamente nel piano partita, è bravo a trovare il cross giusto all’interno dell’area propiziando diverse occasioni. 
Crotti 6 Lavora bene diversi palloni a centrocampo, qualche errore in fase di apertura. 
Zanga 6 Cerca di fungere da collante tra i reparti salendo quando può. 
Carobbio 6.5 Lavora alacremente in attacco sia per sé che per i compagni ed è una vera minaccia quando parte con il pallone tra i piedi. 
Maggioni 6.5 Tra i migliori dei suoi, porta molto del peso offensivo della squadra: alcune delle principali occasioni lo vedono protagonista. 
Rega 6.5 Nel primo tempo non riesce a brillare quanto potrebbe, nel secondo invece è uno dei migliori e si spreme fisicamente.
All. Radici 6 I suoi giocano una gara convinta e dinamica. Il calcio però è fatto anche di episodi e vengono beffati sul finale.

La formazione titolare dell'AblinoGandino

ARBITRO
Lentini di Milano 6
Bravo a tenere a freno gli animi in una gara tutto sommato pulita e senza eccessivi battibecchi. 

LE INTERVISTE

MANARA
Soddisfatto e consapevole il tecnico di casa Claudio Abaterusso: «Posso dire che secondo me ci sta tornando indietro il prezzo pagato per tutta quella sfortuna riscontrata nel periodo delle 7 sconfitte consecutive. Nel calcio, così come come nella vita, ci vuole anche tanta fortuna. Loro sono stati davvero bravi e devo far loro i complimenti per quanto messo in campo: noi probabilmente ci abbiamo creduto quel pizzico in più per portare a casa la gara. Molto è sicuramente dovuto alla forza d’animo di questo gruppo fantastico, che continua a crescere partita dopo partita».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400