Cerca

Eccellenza

Cinquina in trasferta, la doppietta avversaria non basta

Grasso, Pizzini e Monopoli fanno gioire Pagano, Re Ricupati ci prova ma non è abbastanza

Grasso Varzi

Grasso, numero 11 del Varzi autore di una doppietta pesante

Termina 2-5 la sfida, molto importante in chiave playout e playoff tra Calvairate e Varzi. Una partita difficile da raccontare dove sono sicuramente emersi tutti gli sbandamenti difensivi e le amnesie che non hanno permesso alla Calvairate di fare un campionato di alta classifica; nonostante l’atteggiamento positivo di molti componenti del gruppo, su tutti Licciardello e Ricupati, trascinatori assoluti del gruppo viste anche le assenze di Stefania e Paloschi out, e la partita un po’ sottotono di Visigalli che si perde nel suo peggior difetto calcistico (l’assenteismo quando la partita non gira bene). La Calvairate sbanda nettamente e in maniera tropo evidente in fase difensiva, quarto gol in due giornate preso su calcio d’angolo, con Montalbano, Beccaria e Bianchini completamente in tilt nel primo tempo, e prova in cui i due esterni di difesa sono buttati a terra in tutti i duelli fisici. Oltre a fare sempre la giocata più semplice, Volpini alza il muro come può, ma la corazzata guidata da Pagano lo butta per terra, con Pizzini e Grasso che vincono tutti i duelli fisici e portano il match sul 2-5. Servirebbe un mental coach alla Calvairate, perché il vero problema dei ragazzi di Curioni in determinati momenti del match e della stagione sembra la mentalità. A nulla oggi è servita la splendida doppietta del re di Via Vismara Filippo Ricupati, ora le prossime quattro giornate con quattro corazzate metteranno a dura prova i ragazzi di Curioni chiamati a giocare quelle che vengono definite le classiche “Any given Sunday”.

RICUPATI APRE, PIZZINI CHIUDE 

Primo tempo in cui le squadre partono forte, con i padroni di casa che schierano il loro classico 4-5-1 e gli ospiti che rispondono con il 4-3-1-2 utilizzando il rombo a metà campo. Al 4’ capitan Visigalli è bravo a inserirsi tra le linee e scaricare un destro dal limite dell’area ben neutralizzato da Murriero; all’8’ sale in cattedra Ricupati: si gira dal limite e scarica in rete, un gol da vero bomber in c’è tutto: controllo palla, girata e destro all’angolino, tutti in piedi per il gol del re di Via Vismara. partita in salita per il Varzi fin dai primi minuti: al 19’ ci prova Grasso con un destro di controbalzo che non impensierisce minimamente Casanova. Al 23’ Montalbano commette un errore grave viene buttato letteralmente a terra da Pizzini nell’uno contro uno fisico, poi ne lascia due sul posto con un ottima giocata fisica e segna per l’1-1. Al 26’ Licciardello, anche oggi in grande forma fisica prova il tiro di prima, deviato dalla difesa ospite. Al 35’ di nuovo Crea scarica un destro questa volta però finisce molto lontano dal campo, nel mentre il direttore di gara non sanziona un calcio di rigore netto su Radaelli che cade dopo un contatto evidente in area di rigore. Lo stesso Radaelli al 39’ conclude in strada da posizione defilata, la beffa arriva al 40’ quando la Calvairate subisce l’ennesimo gol su palla inattiva: Monopoli viene perso in area e ha tutto il tempo di concludere di tacco all’angolino. la Calvairate in difesa è nulla e Beccaria passa il pallone nuovamente a Pizzini, che da due passi intercetta il retropassaggio e sigla l’1-3. Nel finale Licciardello guadagna un grande angolo rendendosi pericoloso con un tiro cross all’interno dell’area piccola ma nessuno lo sfrutta facendo terminare la prima frazione.

RICUPATI ILLUDE, MA GRASSO LA CHIUDE

Nel secondo tempo la Calvairate parte male e sembra in tilt, con Licciardello e Ricupati che faticano a trovare l’intesa. Nel momento di massima difficoltà sale in cattedra l’asse dei gemelli del gol: con Licciardello che inventa e Ricupati che rifinisce per il gol del 2-3 gran giornata per Re Filippo. Partita subito riaperta e risultato di nuovo in bilico, e a chiarire l’andazzo ballerino del match ci pensa Grasso con un gol identico a quello fatto di Shevenchenko alla Juventus, il cigno di Varzi sigla il 2-4, ma la partita cambia nuovamente con l’espulsione del numero 24, a infiammare il match ci pensa dalla distanza Passoni con un gran tiro da 25 metri. Al 32’ lascia il campo anche capitan Visigalli e rientra in campo Catarinella, l’effetto del cambio non produce gli effetti desiderati e l’unico a rendersi pericoloso su palla inattiva è Volpini con una bella incornata. Al 37’ Licciardello serve Passoni gol sfiorato con il secondo che ciabatta la conclusione, la partita prosegue senza particolari emozioni con Grasso che con freddezza realizza il 2-5 in contropiede. Trovatosi a tu per tu con Casanova non lo perdona e lo batte con un preciso tunnel facendo terminare il match con una sonora sconfitta per i locali.

IL TABELLINO


CALVAIRATE-VARZI 2-5
RETI: 19’ Ricupati (C), 24’ Pizzini (V), 39’ Monopoli (V), 45’ Pizzini (V), 3’ st. Ricupati (C),  22’ st. Grasso (V), 42’ st. Grasso (V).
CALVAIRATE (4-5-1): Casanova 5.5, Montalbano 5, Bianchini 5, Beccaria 5 (1’ st. Cutolo 7), Volpini 7, Conte 6.5 (39’ st. Zambelli sv), Licciardello 7.5 (44’ st. Baiardo sv), Passoni 6.5, Ricupati 8, Visigalli 6.5 (32’ st. Mancuso Catarinella 5.5), Radaelli 5. A disp. Corti Vi., Ghebremariam, Ferrari, Diabate, Paloschi. All. Curioni 6.5.
VARZI (4-3-1-2): Murriero 6.5, Scarcella 7, Orrico 6.5 (25’ Ranzetti 6), Mazzocca 6.5, Lopane 7, Rebuscini 6.5, Iervolino 7, Monopoli 6.5, Grasso 7 (36’ st. Franceschinis sv), Pizzini 7.5 (26’ st. Wagner 6), Crea 7 (20’ st. Calloni 6.5). A disp. Stropeni, Bresciani, Bouchefra, Citterio, Masotino. All. Pagano 7.5.
ARBITRO: Faye di Brescia 5.
ASSISTENTI: Severini e Lufi.
AMMONITI: 21’ st Conte (C), 22’ st. Cutolo (C), 25’ st. Lopane (V), 32’ st. Licciardello (C), 34’ st. Monopoli (V).
ESPULSO: 20’ st. Ranzetti (V). 


LE PAGELLE

CALVAIRATE
Casanova 5.5 Sui calci d’angolo non chiama le marcature, non urla e non striglia la difesa, dovrebbe farsi sentire di più almeno con la voce, ogni addetto ai lavori sa che è il portiere a guidare la difesa.
Montalbano 5 Pizzini lo scaraventa a terra nel duello fisico sul gol del 1-1, deve mettersi d’impegno per crescere, i richiami di Licciardello sono a fin di bene, deve ascoltare i più grandi.
Bianchini 5 Troppo poco nel primo tempo, gioca una partita completamente da rivedere per 45’ minuti e insieme a Beccaria e Casanova combina una papera difensiva sul 1-3.
Beccaria 5 Compie un retropassaggio che trova Pizzini in traiettoria, non convince la sua prestazione, cresce nel secondo tempo ma deve lavorare sul fisico e imparare da Paloschi.
Volpini 7 Leader del reparto difensivo alza il muro come può, ottima la strigliata a Mancuso Catarinella entrato con la testa fra le nuvole con la quale lo invita a mettere l’atteggiamento giusto nel match.
Conte 6.5 Apre da una parte all’altra del campo, solita prestazione più che sufficiente vicino a lui serve però più lavoro sporco, in fase di non possesso ha bisogno di una mano.
Licciardello 7.5 Grande prova nel nuovo ruolo in cui li chiede di giocare Curioni pennella due assist capolavoro, con Montalbano dietro troppo inesperto non era facile oggi.
Passoni 6.5 Ci prova con due destri da 20 metri che chiamano Murriero al miracolo, nel finale su invito di Licciardello cestina la palla gol.
Ricupati 8 Attaccante puro, vero, oggi si gira e spacca l’angolino con un gol esaltato anche da Pagano nel post gara. Atteggiamento sempre positivo, un ragazzo d’oro per lo spogliatoio della Calvairate, una doppietta degna dello scettro del Re di Via Vismara.
Visigalli 6.5 Oggi prova più che sufficiente, cade un po’ nel suo difetto principale l’assenteismo dal gioco quando il gioco si fa duro. Ha doti fuori dal normale ma deve lavorare tanto sulla continuità.
32’ st. Mancuso Catarinella 5.5 Entra con l’atteggiamento sbagliato, cammina per il campo e si prende la strigliata di Volpini, o cambia atteggiamento oppure è sulla strada per finire in categorie più basse.
Radaelli 5 Troppo poco, ogni conclusione termina alta di 20 metri e ogni cross nel parcheggio, l’atteggiamento giusto e l’impegno non mancano, ma deve dimostrare molto di più da qua a fine stagione. Ha le doti per iniziare a inquadrare la porta o fare l’assist per il gol di un compagno.
All. Curioni 6.5 Sbaglia la difesa, i ragazzi giocano con l’atteggiamento giusto e stanno bene in campo, ma deve lavorare tanto sulla mentalità soprattuto dei giovani che devono restare con i piedi per terra, quattro gol su calcio d’angolo in due partite, avrà una settimana in cui farsi sentire. 


VARZI
Murriero 6.5 Si distende bene e guida la difesa con grande personalità, prova a tenere i suoi alti con la voce.
Scarcella 7 Grande prova difensiva in cui si fa superare poche volte e tiene bene la posizione.
Orrico 6.5 Fino all’infortunio sta bene in campo e mette l’atteggiamento giusto a disposizione dei suoi compagni.
25’ Ranzetti 6 Entra a freddo e gioca una gran partita fino all’espulsione troppo ingenua.
Mazzocca 6.5 Grande prova compie tanto lavoro sporco e aiuta i compagni con giocate sopraffini.
Lopane 7 Un giallo sciocco vista anche la partita diligente e corretta che compie, grande visione della diagonale.
Rebuscini 6.5 Nei tre di centrocampo è il più difficile da superare recupera molti palloni e aiuta anche la difesa.
Iervolino 7 Cerca di imbeccare Pizzini e Grasso con ottime giocate.
Monopoli 6.5 Gol di tacco su corner che vale da solo il prezzo del biglietto, prova di sostanza.
Grasso 7 Il primo dei due gol ricorda l’usignolo di Kiev contro la Juventus, forse non era cercato ma nulla ha potuto nessun giocatore della difesa locale. 
Pizzini 7.5 Doppietta con il meglio del repertorio nel primo duello lascia due uomini sul posto e Montalbano per terra. (26’ st. Wagner 6 Entra e prova a mettere giocate degne del suo numero 10 nel match).
Crea 7 Prova a mettere quantità oltre che qualità a centrocampo e compie un ottima gara. (20’ st. Calloni 6.5 Entra con l’atteggiamento giusto e recupera una quantità infinita di palloni aiutando i compagni in fase di non possesso).
All. Pagano 7.5 Guida bene i suoi dalla panchina facendosi sentire con la voce, domina il match dal punto di vista tattico senza mai soffrire.

ARBITRO
Faye di Brescia 5 Rigore netto non sanzionato su Radaelli ed espulsione dubbia. Prova a riparare ma gli errori sono gravi.


LE INTERVISTE 

CALVAIRATE: Nel post partita Curioni ha dichiarato: «La prestazione è stata buona, episodi che tra una cosa e l’altra non sono andati a nostro favore, giocavamo contro una squadra con delle buone potenzialità individuali, il quarto gol ci ha tagliato le gambe e non riusciamo ancora a capire come sia entrato, quando non gira bene purtroppo puoi subire gol come il quinto anziché fare il terzo».

VARZI: Nel post partita Pagano ha dichiarato: «Tutte le vittorie hanno un peso specifico, oggi hanno vinto tutte davanti ed era doveroso tenere il passo delle prime in classifica rispondendo con una vittoria, abbiamo vinto meritatamente, siamo andati sotto dopo un gran gol del loro numero nove, ma abbiamo reagito e siamo andati davanti meritatamente».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400