Cerca

Eccellenza

La Pianese vince sapendo soffrire e allunga sulla zona calda della classifica

Zullo sfrutta le occasioni e infila la difesa dello Pro Eureka, il carattere di Di Savino non basta

La Pianese sa soffrire e allunga sulla zona calda della classifica

Quella del La Pianese di Davide Gamba è una presa di distanza netta e chiara dalla zona play-out. Una prova ispirata da un notevole spirito di sacrificio contro la Pro Eureka che si è spesso infranta contro il muro rosso guidato da Benna, ha portato tre punti fondamentali per far vivere il resto della stagione con meno ansie di risucchio nelle zone pericolose. Base del successo è una solida fase difensiva aggressiva, con la squadra che ha mantenuto il baricentro basso (alle volte anche troppo, rischiando di avvicinarsi troppo alla propria porta come nel finale di primo tempo) e sfruttato i lanci di Comentale, dove l'obiettivo era andare a conquistare le seconde palle con le mezze ali chiamate ad accorciare sulle punte in queste situazioni. 

I primi minuti si giocano a buon ritmo, con la Pro che cerca di trovare spazi tra le linee con Pititto e Dos Santos, ma l'aggressività dei difensori di Gamba ha la meglio, tanto che il primo tiro verso la porta arriva al 22' con Nosenzo che appoggia da fuori per D'Auria. Poi La Pianese sfrutta la sua situazione: lancio lungo di D'Auria, Sinisi non perfetto svirgola e Di sparti conquista, scambio con Menabò e palla profonda per Zullo che taglia davanti a Paris e in diagonale fredda Petruzzella. Il gol destabilizza la squadra di Sicilano per qualche minuto, poi c'è la reazione negli ultimi dieci del primo tempo schiaccia La Pianese, al 6' Verlucca mette dentro da sinistra, Benna respinge e Pititto raccoglie dal limite ma calcia a lato. Poco dopo ci prova Dos Santos con un tiro alto e al 45' Verlucca al volo su cross di Nosenzo trova Minosse a respingere sulla linea di porta.

Nel secondo tempo Siciliano passa al 4-4-2 e la mossa migliore è spostare Di Savino sulla corsia di destra, che con la sua caparbietà riesce spesso a sfondare le linee del La Pianese creando alcuni problemi. Gamba però alza il muro difensivo inserendo anche Longo in mezzo al campo per dare maggiore protezione. La Pro Eureka alza il baricentro ma espone il fianco alle ripartenze, con Menabò e Zullo bravi a duettare e crearsi il gol del raddoppio con Zullo che va via sulla destra Palestro e serve al centro area il compagno che appoggia facile in rete.

La reazione è tutta nei nervi di Di Savino che palla al piede penetra nella linea difensiva, scambia con Galietta e mette dentro dove Capriolo anticipa il diretto avversario e insacca con la sua zampata, riaccendendo le speranze dei suoi. Speranze che però si spengono lentamente, con D'Auria che esce bene sulla testa di Golfarelli anticipandolo e con Sinisi che manda al bar Corcione ma calcia troppo debole da fuori per impensierire D'Auria. Si chiude così con La Pianese che ha voluto di più il risultato e ha buttato il cuore oltre l'ostacolo sapendo soffrire, sporcando la partita il giusto e sfruttando le poche occasioni create. 

IL TABELLINO

PRO EUREKA-LA PIANESE 1-2
RETI (0-1, 1-1, 1-2): 25' Zullo (L), 36' st Capriolo (P), 39' st Menabò (L).
PRO EUREKA (3-4-2-1): Petruzzella 6, Galietta 5.5 (36' st Regaldo sv), Verlucca 6, Palestro 5.5, Paris 5.5, Di Savino 7, Luz Dos Santos 5.5, Nosenzo 5.5 (25' st Golfarelli 5.5), Pititto 5.5, Sinisi 6, Bandirola 5.5 (25' st Capriolo 6.5). A disp. Benini, Starnai, Bouchbika, Gianotti, Sardo. All. Siciliano 6.
LA PIANESE (3-5-2): D'Auria 6.5, Ferraris 6.5, Minosse 6.5, Xhumaqi 6.5, Benna 7, Comentale 6.5, Di Sparti 6.5 (21' st Longo 6), Corcione 6, Zullo 7.5 (38' st Segovia sv), Menabò 7 (42' st Cusenza sv), Enrico 6. A disp. Cata, Golini, Ettore, Dimasi, Mastrogiacomo, Malin. All. Gamba 7.
ARBITRO: Guacchione di Collegno 6.5.
COLLABORATORI: Pizzonia e Trionfante.
AMMONITI: Di Sparti[01] (L), Xhumaqi[02] (L), Nosenzo (P).

LE PAGELLE

PRO ERUREKA (3-4-2-1)
Petruzzella 6 
Due volte gli tirano e due volte segnano, ma può farci poco. 
Galietta 5.5 Incide poco, tocca pochi palloni, ma ci mette il guizzo in occasione dell'azione del gol. 
Verlucca 6 Ha le sue occasioni andando a chiudere i cross dalla zona opposta ma la muraglia rossa si oppone. 
Palestro 5.5 Troppo morbido nelle marcature, Zullo gli scappa via troppo facile. 
Paris 5.5 In occasione del primo gol si perde il movimento di Zullo fidandosi troppo sul fuorigioco. 
Di Savino 7 La reazione della squadra dipende tutta da lui e dal suo approccio al ruolo nel secondo tempo. 
Luz Dos Santos 5.5 Non si contano dribbling vincenti, non creando superiorità è difficile scardinare una difesa schierata. 
Nosenzo 5.5 Non ha buon gioco sugli avversari nelle seconde palle nel primo tempo. 
25' st Golfarelli 5.5 Ha un paio di spunti palla al piede ma si perde nel momento della giocata. 
Pititto 5.5 Nei due sotto punta non sembra a suo agio, poi si perde nelle maglie avversarie che marcano duro. 
Sinisi 6 Non sempre pulito nelle giocate crea percoli ai suoi ma si prende sempre la responsabilità di muovere palla in zona centrale. 
Bandirola 5.5 Perde gli scontri diretti e il suo primo tiro arriva poco prima di lasciare il campo. 
25' st Capriolo 6.5 Entra bene in partita dove deve fare la lotta sporca trovando anche il tempo giusto per fare gol. 
All. Siciliano 6 Prova a cambiare spesso e trova anche la soluzione buona per Di Savino, manca però un po' di decisione in più in alcuni elementi. 

LA PIANESE (3-5-2)
D'Auria 6.5 Buona scelta di tempo nell'uscita che toglie palla dalla testa di Golfarelli. 
Ferraris 6.5 Si trova spesso ad affrontar il due contro uno ma ne esce alla grande.
Minosse 6.5 Tosto in marcatura, compie un intervento di pulizia decisivo sulla conclusione di Verlucca. 
Xhumaqi 6.5 Buona prova con il reparto, non si vergogna di far cantare il pallone pensando solo al risultato, di questi tempi non è scontato. 
Benna 7 Tiene reparto e squadra sempre al massimo dell'attenzione. Fa passare poco nei duelli individuali. 
Comentale 6.5 Che abbia la migliore giocata verticale del girone non è un mistero, oggi buona prova anche nel pulire diverse situazioni incerte nel mezzo.
Di Sparti 6.5 Bravo nell'accorciare con cattiveria per le seconde palle, paga un po' il cartellino giallo e viene sostituito. 
21' st Longo 6 Chiude lui la partita, conquistando un fallo e facendo "morire" il pallone, emblema della gara di sacrificio della squadra.
Corcione 6 Ottimo nel lavoro nel primo tempo, cala di ritmo nel secondo ma non sbaglia nulla. 
Zullo 7.5 Tutto solo in avanti spesso è difficile, sfrutta al meglio le occasioni lavorando i palloni decisivi della gara. 
Menabò 7 Ci mette la sua qualità nella gestione delle ripartenze, con Zullo duetta alla perfezione. 
Enrico 6 Propositivo nel primo tempo soffre la spinta di Di Savino nel secondo.
All. Gamba 7 Imposta la gara per far male sulle seconde palle e il primo gol nasce sulla da quella situazione. Vittoria voluta che scaccia possibili ansie. 

Pro Eureka

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400