Cerca

Eccellenza

Ollio scardina il risultato, Chirone completa l'opera: viola al 6° posto

Determinante sull'andazzo della partita del Salussola-Ravetto un cartellino rosso preso molto ingenuamente da Pelle dopo 39 minuti

Maggi Ollio Chirone

Simone Maggi ha ispirato l'autorete del 2-0, Alessandro Ollio ha aperto le marcature, Salvatore Chirone ha realizzato il tris finale

Brutto tonfo per l'Alicese Orizzonti, di contro una buona domenica per il Settimo. Chi patisce di più alla fine dei 90' è certamente la squadra di casa, che vede i propri sogni di gloria chiamati «fuoriuscita dalla zona play out» spezzati dall’ingenua doppia ammonizione al difensore Pelle, arrivata già sul finire del primo tempo. Nella ripresa la squadra di Marco Mellano è andata subito sotto finendo travolta per 3 reti dai viola di Mario Gatta. Il passaggio a vuoto chiaramente non ci voleva per Malune e compagni, che vengono raggiunti dal Verbania a 30 punti, ma vedono comunque ancora la zona salvezza-diretta del LG Trino ad un passo a quota 31. Bisognerà però tentare di fare punti già nella trasferta contro l’Aygreville del sabato pre Pasquale. Per quel che concerne il Settimo, la vittoria fa salire Chiumente e compagni al 6° posto. Ultimamente si sono persi punti anche a causa dei molti infortuni, ma il cammino dei viola è comunque buono. 

Schermaglie L'inizio è buono per l'Alicese Orizzonti, che va al tiro abbastanza presto, al 3' con Diadoro la cui conclusione viene ben ribattuta da G. Maggi sulla sua sinistra. Passano 4' e ci prova anche Fiorenza ma il tentativo è fuori misura. Settimo che cerca molto la profondità a sinistra, con palloni calibrati su Ollio. La prima chance per i viola arriva però su un tiro da fuori, che S. Maggi spedisce oltre la traversa al 14'. In seguito due calci piazzati per la squadra di Mellano, però mal sfruttati. Anzi, su una ripartenza ospite arrivano anche un corner ed un giallo a Pelle. E sulla battuta a seguire spizzata di Dansu che termina non lontano dal palo lontano della porta di Malune. È il 24' e la gara sembra potersi sbloccare solo su un episodio. Che non arriva nel primo tempo. Perché al 33' Edalili si libera bene al limite dell'area ma di mancino calcia alto, e perché 3' dopo su una conclusione di Verna la palla sbatte sul corpo di un giocatore del Settimo e l'arbitro non asseconda le richieste dell'Alicese Orizzonti che reclama tocco di mano e rigore.

Rosso fatale Però al 39' qualcosa cambia: inutile fallo nei pressi della linea laterale di Pelle su Barale e giallo per il centrale di Mellano, già ammonito. I padroni di casa rimangono quindi in 10 e si riassettano arretrando Pigozzi in difesa ed Edalili a centrocampo. Ma nel finale per poco non arriva il colpaccio. Retropassaggio non indicato di Chiumente a G. Maggi, che si ritrova Diadoro a due passi, il rinvio centra in pieno l'attaccante di casa e la palla rotola beffardamente fuori. L'inizio ripresa sorride subito al Settimo. Filtrante in profondità e Ollio, già spostatosi da sinistra a destra sul finale del primo tempo, al 3' insacca alle spalle di Malune. La gara si accende e al 5' cross da sinistra di Moussaif e colpo di testa di Diadoro fuori misura. Ben più pericolosa la chance che la squadra di Mellano ha al 7': grande anticipo di Diadoro su G. Maggi, palla buona al centro per Edalili che manca la sfera e anche il pari.

Il Settimo scappa E il Settimo dall'altra parte si dimostra implacabile. Al 12' conclusione da pochi passi di S. Maggi e Malune respinge da campione. Il portiere dell'Alicese Orizzonti invece non può nulla al 14': cross da destra teso ancora di S. Maggi e sfortunata deviazione di Pigozzi ad insaccare nei pressi del primo palo. 0-2. I padroni di casa attaccano ma riescono a guadagnare solo calci d'angolo. E su uno di questi poderoso contropiede settimese condotto da Chirone. L'attaccante dopo uno scambio arriva a tu per tu con Malune che lo mette giù ma l'arbitro non assegna il rigore. Poco male perché alla mezz'ora i viola calano il tris che chiude i conti. Mischia in area Alicese Orizzonti con dormita annessa della difesa di casa, Chirone ha il tempo di tirare, vedersi ribattuta la conclusione, e riprendere per infilare Malune. 0-3. Un brutto colpo per la squadra di Mellano, che a questo punto della stagione vede volare via punti che valgono oro. Di contro Gatta e i suoi si fregano le mani e accolgono con favore un successo che mancava dallo scorso 6 febbraio (2-1 con La Pianese).

IL TABELLINO

ALICESE ORIZZONTI-SETTIMO 0-3
RETI:
3' st Ollio (S), 14' st aut. Caamano (S), 30' st Chirone (S).
ALICESE ORIZZONTI (4-3-1-2):
Malune 6, Raffa 5.5, Moussaif M. 6, Verna 5.5 (35' st Fiorino sv), Pasinato 5.5, Pelle 4.5, Fiorenza 5.5 (17' st Petrocelli E. 6), Edalili 6 (28' st Brando 5.5), Gila G. 5.5 (43' st Berruti sv), Caamano 5, Diadoro 6 (21' st Anselmino 6). A disp. Capodici, Giovinazzo, Mane, Beretta. All. Mellano 5.5.
SETTIMO (4-3-3):
Maggi G. 6.5, Maggi S. 7, De Simone 7, Stano 7 (44' st Salerno sv), Chiumente 6.5 (35' st Mangiardi sv), Gueye 7, Tabone 6.5, Barale 7 (8' st Fiandaca C. 6.5), Chirone 7 (44' st Bufalino sv), Dansu 6.5, Ollio 7 (28' st Palazzo 6.5). A disp. Pezzoli, De Michela, Muto, Martone. All. Gatta 7.
ARBITRO:
Antal di Torino  6.
COLLABORATORI:
De Giulio  e Lo Chiatto.
ESPULSI:
39' Pelle (A).
AMMONITI:
Ollio (S), Pelle (A), Gueye (S).

LE PAGELLE 

ALICESE ORIZZONTI
Malune 6
Sembra poter fare davvero poco sui gol che incassa. Anzi, poco prima di venire infilato dal fuoco amico per lo 0-2, aveva risposto da campione proprio a Maggi.
Raffa 5.5
In difficoltà nel primo tempo su Ollio, fatica a prendere le misure. Quando invece l’avversario cambia non eccelle.
Moussaif 6
La fascia di capitano lo responsabilizza e nella ripresa è bravo a ispirare in prima persona più di una discesa sulla sinistra.
Verna 5.5
Finisce per perdersi un po’ a centrocampo, dove guadagna qualche pallone interessante nei contrasi nello stretto, ma non riesce a rilanciare a dovere.
Pasinato 5.5
Rimane «solo» nella ripresa a livello di centrale, ma poteva aiutare un po’ di più dal punto di vista del carisma.
Pelle 4.5
Prende un secondo giallo senza senso a quasi 80 metri dalla propria porta. Errore grave perchè costringe i suoi a giocare in 10 rendendo impossibile sperare in una rimonta nella ripresa.
Fiorenza 5.5
Fa qualcosa solo nei minuti sul fronte offensivo. Da lui ci si aspetta sempre il guizzo risolutivo in attacco, ma non è ancora la giornata giusta. La squadra attende il suo pieno recupero per un finale di stagione nel quale i suoi gol servono come il pane.
17' st Petrocelli 6
Una buona prova, con tanta generosità dalla tre quarti in su.
Edalili 6
Propositivo prima sulla tre quarti, poi anche quando «retrocede» a centrocampo. Anche sulle palle inattive è quello che va maggiormente al tiro senza tanti complimenti.
28' st Brando 5.5
Dà poca profondità e non tiene granchè palla in attacco.
Gila 5.5
Gioca anche piuttosto defilato sulla sinistra ma non trova il varco giusto per pungere a differenza di altre volte.
Pigozzi 5
Fa poco sia nella sua posizione naturale a centrocampo, sia quando viene arretrato in difesa. Sfortunato sull’autorete, ma comunque la sua prestazione è stata insufficiente.
Diadoro 6
Sul fronte offensivo ci prova senza soste e impegna il portiere avversario in un paio di circostanze.
21' st Anselmino 6
Tenta qualcosa con voglia. Il problema è che finisce in campo quando ormai i giochi sono fatti e da solo può fare poco.
All. Mellano 5.5
La squadra non gioca benissimo e lui è il primo ad ammetterlo. Si poteva comunque gestire la partita in modo migliore.  

SETTIMO
G. Maggi 6.5
Discretamente attento sin dai primi minuti. Un paio di incertezze ce le ha al rinvio, ma la colpa non è solamente sua.
S. Maggi 7 Gioca interno di centrocampo di destra e va al tiro anche più di una volta vedendosi in un caso la conclusione respinta solo da un grande Malune. Poi il cross che ispira l'autogol del 2-0.
De Simone 7 Scende molto bene a sinistra nel primo tempo aiutando Ollio. Ex di turno, ha giocato a testa altissima.
Stano 7 Pendolino sulla fascia destra. Si sacrifica in un ruolo propriamente non suo e il rendimento è molto alto grazie alla sua proverbiale generosità. (44' st Salerno sv)
Chiumente 6.5 Solido al centro della difesa quando serve, sbaglia in un caso mettendo il proprio portiere in difficoltà, ma è stato un peccato isolato. (35' st Mangiardi sv)
Gueye 7 Pratico sul versante difensivo. Sui palloni aerei non ha rivali ed anche di piede rilancia bene quando è pressato.
Tabone 6.5 Pochi spunti prima a destra, poi a sinistra. Preferisce di più dare palla al centro.
Barale 7 Detta i tempi della squadra a centrocampo. Subisce un brutto fallo (in occasione del secondo giallo a Pelle) che lo limita fino alla fine del tempo. E nella ripresa resiste fino a dove può.
8' st Fiandaca 6.5 Si piazza prima sul centro-sinistra e poi centralmente in attacco. Non si risparmia nelle corse ed è sempre il primo a chiudere.
Chirone 7 Si sbatte parechio sul fronte offensivo centralmente. Il gol è il giusto premio per una gara gagliarda, nella quale è bravo sia a livello di contropiede, che a livello di lotta contro i difensori. (44' st Bufalino sv)
Dansu 6.5 Va vicino al gol con una bella spizzata, poi si inserisce tante volte ma non trova il gol.
Ollio 7 La sblocca di furbizia paradossalmente nel tempo in cui va meno bene. Nel primo talvolta ea stato imprendibile a sinistra prima di saltare a destra.
28' st Palazzo 6.5 Dà respiro serrando le fila. Cambio per far rifiatare i compagni e per inserire forze fresche nel finale.
All. Gatta 7 Undici titolare ben assortito, anche se l'attacco rispetto al favoloso girone di andata è fatto più da seconde linee. Aiuta molto il rimanere in 11 contro 10 e soprattutto la rete di Ollio ad inizio ripresa. Il Settimo comunque ha dato l'impressione di potersi fare pericoloso in ogni momento.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400