Cerca

Eccellenza

Due doppiette in 10 minuti: obiettivo salvezza raggiunto

Gli ospiti conquistano la matematica permanenza grazie ai centri dei loro numeri 9 e 10

Francesco Cariello

Francesco Cariello della Scanzorosciate, autore di una doppietta

Allo stadio comunale di Pontelambro termina con un sonoro 0-4 per gli ospiti il delicatissimo scontro salvezza. I padroni di casa della Pontelambrese arrivavano alla gara tredicesimi con 37 punti mentre lo Scanzorosciate decimo con 40 punti. La squadra di casa non perdeva dal 27 febbraio e arrivava alla gara con una striscia di 6 risultati utili consecutivi, che erano valsi una rimonta salvezza quasi insperata ad inizio anno. Tuttavia, per questa gara l'allenatore Rione ha dovuto riunciare al bomber della squadra, Manuel Brighenti, fermato da un infortunio. Lo 'Scanzo', dal canto suo, era molto in forma e veniva da 2 vittorie nelle ultime 2 partite. La gara si prospettava equilibrata, ma la Pontelambrese con un inspiegabile blackout nel primo tempo e tra il 15' e il 27' ha subito ben 4 gol. Gli ospiti hanno giocato un calcio veloce e piacevole nella prima frazione e nel secondo tempo si sono chiusi in difesa per gestire il risultato, non senza qualche rischio. 



DOPPIA DOPPIETTA 

I primi minuti sono molto equilibrati e sembrano lasciar prevedere una partita molto combattuta. Rione schiera la Pontelambrese con un 4-3-3, con Niang a guidare l'attacco, al posto dell'infortunato Brighenti. Valenti, invece, manda i suoi in campo con un 3-5-2, con il fantasista Cariello ad inventare alle spalle dell'unica punta Bosis. La prima grossa occasione per il vantaggio ce l'hanno i padroni di casa, che provano a sfruttare un capovolgimento di fronte e, con un lancio lungo, si trovano in 2 contro 1, con Niang che sulla sinistra prova a mettere in mezzo il pallone per Fumagalli tutto solo dentro l'area. Il passaggio viene però intercettato dall'ultimo difensore rimasto. Qualche minuto più tardi, al 15', Franchini mette dentro un cross profondissimo dalla destra. Il portiere della Pontelambrese, Aiello, valuta male la traiettoria e la battezza fuori, mentre il centravanti avversario, Bosis, è bravo a crederci fino alla fine e ad andare a colpirla di testa e siglare l'1-0 per la sua squadra. Qualche incomprensione nella difesa dei padroni di casa, con i giocatori e soprattutto il portiere che rimangono immobili e lasciano Bosis colpire indisturbato da due passi. È l'inizio del crollo psicologico della formazione di Rione. Passano 5 minuti e gli ospiti raddoppiano. Rilancio lunghissimo del portiere, spizzata di testa di Carriello per Bosis che prova a portarsela in area, incespica un po' sul pallone e allora riscarica dietro per il numero 10, che in una frazione di secondo stoppa di sinistro e calcia di destro all'angolino. Gran gol del fantasista dello Scanzorosciate e secondo gol della partita. Dopo soli 3 minuti uno scambio veloce di prima tra Bosis e Binetti fa ammattire la difesa avversaria che rimane immobile e permette al numero 11 di andare al tiro. Parata del portiere, che però non può nulla sul colpo di testa in tuffo del numero 9 Bosis. Tap in vincente e terzo gol in pochi minuti. I giocatori della Pontelambrese sono completamente scossi e la palla finisce nuovamente in fondo alla rete dopo altri 3 minuti. Lancio lungo sulla fascia destra a premiare la corsa di Franchini, cross rasoterra in mezzo per l'inserimento di Cariello che, lasciato libero, ha il tempo di stoppare e depositare in rete il gol del 4-0. Ancora lui, ennesimo gran gol della partita. La Pontelambrese paga a carissimo prezzo un momento di blackout totale durato 10 minuti. Al 34' l'allenatore decide di fare 2 cambi per cercare di far riprendere la squadra. A farne le spese sono Cannataro e Maffia, che lasciano il posto a Gerosa e Iovine. Il tema della partita, tuttavia, non cambia. Se lo Scanzorosciate ha trovato i primi gol grazie a lanci lunghi dalla difesa, dopo il 4-0 gli uomini di Valenti entrano in fiducia e iniziano a costruire dal basso, mettendo in mostra ottime doti di palleggio. Sul finire di primo tempo da segnalare una punizione dal limite di Gestra finita di pochissimo a lato del palo e un colpo di testa di Sangalli sugli sviluppi di corner.


PONTELAMBRESE CREA, SCANZOROSCIATE DISTRUGGE


Nel secondo tempo la Pontelambrese scende in campo con tutt'altro piglio e prova a segnare almeno un gol. Gli ospiti, dal canto loro, decidono di non sbilanciarsi troppo e cercare semplicemente di gestire il 4-0 che significherebbe matematica salvezza. Al 3' la conclusione del neo entrato Colombo, che, da dentro l'area, tira preciso ma non potente e viene stoppato dal portiere. Dopo 10 minuti di tentativi di attacco dei padroni di casa, l'occasione di segnare ce l'hanno gli ospiti. Dagli sviluppi di calcio d'angolo l'arbitro vede un fallo di mano in mischia e indica il dischetto del rigore. Dagli 11 metri si presenta il capitano Gestra, che però apre troppo il piatto e mette sul fondo. I padroni di casa dopo il rigore sbagliato acquisiscono fiducia e Rione opta per dei cambi offensivi, inserendo Cazzaniga e Nespoli. Al 25' proprio il neo entrato Nespoli prova la giocata personale e, dopo aver saltato un uomo sulla fascia destra, lascia partire un sinistro potentissimo che finisce fuori di poco. Nell'ultimo quarto d'ora la Pontelambrese prova l'assedio, ma la difesa dello Scanzorosciate si dimostra solidissima e concede solo tiri da fuori che finiscono tutti alti. A 5' dalla fine l'unico pericolo per il portiere Pelati, con Gerosa che la mette dentro e Niang stacca di testa e la mette all'angolino. Vola Pelati come un gatto e la mette in calcio d'angolo. È l'ultima emozione del match, l'arbitro fischia tre volte e per lo Scanzorosciate parte la festa per l'aritmetica salvezza conquistata.

IL TABELLINO



PONTELAMBRESE-SCANZOROSCIATE 0-4
RETI: 15’ Bosis, 21’ Cariello, 24’ Bosis, 27’ Cariello.
PONTELAMBRESE (4-3-3): Aiello J. 5.5, Pelucchi 6.5, Calandra 6, Cannataro 6 (34’ Gerosa 6), Galimberti 6, Maffia 5.5 (34’ Iovine 6), Fumagalli 6.5 (10’ st Nespoli 6.5), Hamidi 6(1’ st Colombo 6.5), Niang 6.5, Mariani 6 (10’ st Cazzaniga 6.5), Della Torre 6.5. A disp. Pirovano, Nava, De Lorenzi, Rossetto. All. Rione 6.
SCANZOROSCIATE (3-5-2): Pelati 6.5, Capitanio 6, Zamboni 6, (45’ st Nessi sv), Gestra 7, Sangalli D. 7, Noris 7, Franchini 7, Prometti 6 (39’ st Ravasio sv), Bosis 7(45’ st Baggi sv), Cariello 7.5(1’ st Romanini 6), Binetti 6.5 (45’ st Ferrari sv). A disp. Berardelli, Arici, Anzaghi, Stefanelli. All. Valenti 7.
ARBITRO: Faye di Brescia 7
ASSISTENTI: Molino e Tonti.
AMMONITI: Sangalli (S), Calandra (P), Noris (S), Galimberti (P), Gerosa (P), Pelucchi (P), Zamboni (S).

LE PAGELLE

PONTELAMBRESE

Aiello J. 5.5 Colpevole sul primo gol subito. Non valuta bene la traiettoria e accenna un'uscita, salvo poi tornare in porta. Con queste indecisioni sulle uscite si sa, si prende sempre gol. Gioca il resto della partita condizionato da quell'errore. 
Pelucchi 6.5 Corre per 90' senza mai fermarsi. Lotta, prova cross, tenta il tiro da fuori e cerca sempre di incitare i compagni. Un'ottima prova in generale, nonostante la sua squadra subisca 4 gol. 
Calandra 6 Inizia la partita come terzino sinistro e fa molta fatica. Dopo i 4 gol subiti l'allenatore lo mette difensore centrale e la sua partita cambia in positivo.
Cannataro 6 Gioca il momento di partita peggiore della sua squadra e ne fa le spese. Dopo i gol subiti e viene sostituito dall'allenatore alla mezz'ora.
34’ Gerosa 6 Entra e si prende la leadership del centrocampo. Si impegna molto e continua a chiedere palla, tuttavia non lancia mai in verticale e si limita a gestire la manovra con passaggi corti e orizzontali.
Galimberti 6 Prova a tenere duro in difesa nonostante i 4 gol subiti in 10 minuti. Con un tocco di mano causa il calcio di rigore assegnato agli avversari. Fortunatamente per lui lo sbaglia.
Maffia 5.5 Non gioca una buona partita in difesa e subisce il crollo psicologico della squadra. Commette molti errori nella marcatura del centravanti avversario, che riesce sempre a vincere i duelli.
34’ Iovine 6 Entra e si posiziona esterno di difesa a sinistra. Non eccelle, ma fa il suo.
Fumagalli 6.5 Corre molto sulla fascia destra e prova a mettere innumerevoli cross in area. Un po' impreciso, anche merito di una difesa avversaria davvero rocciosa.
10’ st Nespoli 6.5 Entra con il piglio giusto. Cerca subito un tiro in porta e sfiora il gol. Prova spesso a saltare l'uomo e si conquista qualche fallo importante.
Hamidi 6 Non una delle sue migliori prestazioni, come del resto tutta la squadra nel primo tempo. Appare fuori forma e viene sostituito all'intervallo.
1’ st Colombo 6.5 Un altro cambio azzeccato per l'allenatore Rione. Entra con il piglio giusto, tira subito in porta e in generale si impegna e crea molto. Sempre ben respinto dalla difesa. 
Niang 6.5 
Si impegna tutta la partita e chiede sempre la palla in profondità. Viene poco incontro a prendere palla sui piedi e questo è un limite. Non trova il gol, ma ci va vicinissimo negli ultimi minuti del secondo tempo.
Mariani 6 Partita sufficiente, ma senza troppi squilli. Viene sostituito immediatamente nel secondo tempo.
10’ st Cazzaniga 6.5 Anche lui entra in campo e porta un po' di freschezza alla manovra. Cerca sempre l'1 contro 1, salta l'uomo e tira in porta. Crea un po' di scompiglio, ma non riesce comunque ad incidere.
Della Torre 6.5 Prova sufficiente fin quando gioca da ala. Prova estremamente positiva quando l'allenatore lo sposta in mezzo al campo e può rientrare sul suo sinistro e creare. Gli manca solo il gol.
All. Rione 6 La sua squadra esce dal campo nel primo tempo, ma grazie ai cambi riesce e rinvigorirla nel secondo tempo e a farle giocare un frazione di gara in parità.

Pontelambrese

La formazione titolare della Pontelambrese

SCANZOROSCIATE

Pelati 6.5 Non viene impegnato moltissimo, ma è sempre attento quando chiamato in causa. Sicurissimo sulle uscite e gran parata tra i pali al 90' su Niang.
Capitanio 6 Assieme ai compagni di reparto compone un terzetto di difesa impenetrabile. Ottima partita.
Zamboni 6 Buoni spunti sull'out di sinistra, non viene servito moltissimo dai compagni in fase di costruzione. Si preferisce insistere sulla destra. 
Gestra 7 Capitano e faro del gioco della squadra. Chiede sempre palla sui piedi e poi trova un'imbucata per i compagni. Ottima prova anche di leadirship, un'indicazione sempre pronta per tutti i compagni.
Sangalli D. 7 Assolutamente insuperabile in difesa. Sempre posizionato ottimamente, non si fa mai saltare nell'1 contro 1. I compagni lo cercano anche in fase offensiva per sfruttare i suoi centimetri e lui si rende spesso pericoloso.
Noris 7 Il Bonucci della difesa a 3 di Valenti. Ottimo senso della posizione e piede educato in impostazione. Una partita senza sbavature.
Franchini 7 Corre su tutta la fascia destra per 90'. Sembra che abbia il motorino. Fornisce 2 assist e si rende protagonista di un'ottima prova. La manovra della sua squadra passa quasi sempre da quella fascia.
Prometti 6 Il classe 2002 gioca una buona partita in fase difensiva. Corre molto ed è sempre ben posizionato, ma si dimostra un po' timido in fase di costruzione.
Bosis 7 Lotta su ogni lancio lungo, vince un'infinità di duelli aerei e segna 2 gol. Una grande prova del numero 9 che strappa applausi e nel primo tempo risulta incontenibile. Si abbassa molto nel secondo tempo, come del resto tutta la squadra. 
Cariello 7.5 Il man of the match. Gioca da vero numero 10 dietro alla punta e ogni volta che tocca palla inventa qualcosa. Segna una doppietta mettendo in mostra tutte le sue doti e risultando immarcabile per gli avversari. Esce per un problema muscolare ad inizio secondo tempo.
1’ st Romanini 6 Non viene servito moltissimo perchè la sua squadra nel secondo tempo gioca molto bassa e difende il risultato. Cerca di far salire la squadra quando può e in generale gioca una buona partita.
Binetti 6.5 Gioca in generale una buona partita, condita da quel guizzo che porta al gol del 3-0. 
All. Valenti 7 Manda in campo la sua squadra con lo spirito giusto. All'inizio i suoi giocano in modo pragmatico per raggiungere il risultato, non disdegnando spazzate e lanci lunghi. A risultato acquisito, invece, mettono in mostra tutte le loro qualità con un gioco palla a terra a tratti entusiasmante.

Scanzorosciate

L'undici titolare dello Scanzorosciate

ARBITRO
Faye di Brescia 7 
Una partita non facile, uno scontro salvezza decisivo. Lo dirige alla perfezione e non sbaglia nulla. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400