Cerca

Eccellenza

La RiNe torna alla ribalta: Rizq prima e Negro poi fanno gioire Vinovo

Il Centallo gioca un bel primo tempo, ma soffre la pressione offensiva del Chisola nella ripresa. Biancoblù che restano in scia del Pinerolo

Negro firma il gol vittoria con una straordinaria azione e il Chisola rimane in scia del Pinerolo

Maikol Negro decide la delicata sfida contro il Centallo e festeggia con il premio targato Santero

Il Chisola vince con un'ottima prestazione nella ripresa contro il Centallo e resta in scia del Pinerolo, ancora a +4 ma con una partita in più. La prima frazione di gioco è estremamente equilibrata ma i padroni di casa si portano in vantaggio con il calcio di rigore procurato da Dagasso e trasformato da Rizq, complice l'aiuto del palo. La squadra di Bianco reagisce immediatamente allo svantaggio e si porta più volte in avanti ma trova il gol del pareggio solamente sul finale di partita nella maniera più inaspettata: il cross di Rocca rimbalza in area di rigore, nessuno prende la sfera e la palla finisce incredibilmente in rete sorprendendo così Marcaccini. Se l'equilibrio ha regnato nel primo tempo, nella ripresa il Chisola esce con un piglio offensivo maggiore e domina la partita per lunghi tratti trovando la rete del definitivo vantaggio con il gol di Negro al termine di una bella azione combinata tra lui e Menon. I padroni di casa resistono agli attacchi finali del Centallo e guadagnano così tre preziosi punti.

I padroni di casa si schierano in campo con un 4-4-2 che diventa talvolta 4-3-1-2 a seconda dei movimenti dei centrocampisti, Belluca, Germinario, Menon e Zeni: davanti a loro il tandem d'attacco composto da Negro e Rizq. Il pacchetto arretrato è invece composto da Perotto, Cristiano, Grancitelli e Dagasso oltre che dal portiere Marcaccini. Gli ospiti rispondono con il 4-3-3: Ariaudo tra i pali; Molardo, Tallone, Battisti e Garis completano la difesa; Bergesio, Garello, Giacca formano il trio di centrocampo mentre il tridente d'attacco è composto da Giraudo, Rocca e Magnino.

Rizq chiama, Rocca risponde

Nei minuti iniziali la partita è estremamente equilibrata, le due compagini si alternano nella fase offensiva cercando di sbloccare il risultato.  Dopo una fase di studio iniziale, la partita si sblocca al 10’ quando il direttore di gara concede un calcio di rigore per il Chisola per un contatto in area tra Dagasso e Battisti: Rizq si presenta sul dischetto e, con l’aiuto del palo, porta in avanti la propria squadra. Il Centallo cerca di reagire subito e, al 17’, Bergesio ha l’occasione di pareggiare i conti con un bel tiro di fronte al quale Marcaccini risponde presente con una bella deviazione in angolo. Nonostante il vantaggio i padroni di casa continuano comunque a spingere cercando di sfruttare soprattutto la velocità dei propri esterni ma la difesa rossoblù riesce a coprire bene gli spazi.

Al 29’ Perotti compie una bella progressione sulla fascia destra e, una volta arrivato in area di rigore, si scontra con il muro innalzato da capitan Tallone. Nell’azione immediatamente successiva Giraudo, impossessatosi della battuta di una punizione a centrocampo, tenta di mettere in mezzo ma il suo lancio è irraggiungibile per i propri compagni arrivati in massa all’interno dell’area. Il Centallo si riaffaccia tuttavia più volte nella metà campo avversaria ma i suoi tentativi vengono annullati dagli interventi puntuali della coppia Grancitelli-Cristiano. Il Chisola va vicinissimo al raddoppio al 38’ quando Zeni crossa per Rizq che fa da sponda per Negro: il numero 20 tenta la conclusione al volo ma Ariaudo blocca la sfera senza particolari problemi. Trascorsi cinque minuti, Garello si guadagna una punizione: Giraudo mette in mezzo e Rizq devia in angolo con un colpo di testa. Proprio dal corner nasce il gol del pareggio: il numero 7 va alla battuta, Marcaccini respinge con i pugni, la palla finisce sui piedi di Rocca il quale crossa e la sfera, dopo aver rimbalzato a terra a pochi centimetri di distanza da Battisti, beffa il portiere avversaria ed entra in porta per un incredibile 1-1. Subito dopo il direttore di gara manda a riposo le due compagini.

Negro regala i tre punti a Meloni

Il Chisola riparte subito in avanti nella ripresa e Zeni tenta il tiro dal limite dell’area di rigore ma Ariaudo non si lascia sorprendere. Negro si conquista poi una punizione dalla trequarti, proprio lui va alla battuta ma il suo tiro non centro lo specchio della porta e finisce abbondantemente fuori. Al 7’ Menon sfiora la rete del vantaggio: una volta liberatosi della pressione offensiva, calcia e la conclusione finisce di poco a lato della porta. Poco dopo si verifica un episodio dubbio nell’area di rigore rossoblù: vi è infatti nuovamente un contatto tra Dagasso e Battisti ma il direttore di gara non concede il penalty e ammonisce il terzino dei padroni di casa per simulazione. Al 13’ Magnino subisce fallo sulla trequarti e si presenta proprio lui sulla battuta: il suo tiro potente non centra però la porta. I padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi al 16’ quando Germinario, con una bella finta, mette a terra Rocca e tenta il tiro a giro ma Ariaudo respinge con uno straordinario intervento. Il Chisola continua la propria spinta offensiva e trova finalmente il gol del 2-1 al 20’: Negro combina molto bene con Menon in area di rigore, supera così Cavallera e insacca la rete del vantaggio a tu per tu con Ariaudo.

Poco dopo Zanon, partito in contropiede, offre una granda palla per Rizq che, defilato sulla destra, calcia ma non inquadra la porta. I padroni di casa hanno nuovamente l’occasione di segnare al 27’ quando Germinario offre un bel passaggio filtrante per Rizq ma Tallone chiude molto bene su di lui. Il Centallo è ormai messo alle strette e, al 28’, i padroni di casa guadagnano l’ennesima punizione dal limite dell’area di rigore: Menon calcia abbondantemente sopra la traversa. Al 30’ Bergesio crossa dalla fascia sinistra, Aloia si gira molto bene e sfiora il palo andando così vicino al pareggio. Nei minuti successivi gli ospiti riescono finalmente a respirare affacciandosi nella metà campo avversaria ma non riescono comunque a trovare gli spazi giusti per far male. Il Chisola ritorna nuovamente in avanti e, al 40’, Dagasso subisce fallo quasi al limite dell’area di rigore: Germinario calcia direttamente in porta e Ariaudo gli nega la gioia del gol con una bella deviazione nonostante il direttore di gara non abbia concesso il corner. Giunti al 45’, il direttore di gara concede cinque minuti di recupero durante i quali i padroni di casa non soffrono praticamente mai e ottengono così tre importanti punti per mantenere la scia della capolista Pinerolo.

IL TABELLINO

CHISOLA-G.CENTALLO 2-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1): 10' rig. Rizq (C), 43' Rocca (G), 20' st Negro (C).
CHISOLA (4-4-2): Marcaccini 6, Perotto 6.5, Dagasso 7, Grancitelli 6.5, Germinario 7, Cristiano G. 6.5, Bellucca 6.5, Menon 7 (39' st Viano sv), Rizq 7, Negro 7.5 (39' st Degrassi sv), Zeni 7 (34' st Russo L. 6). A disp. Roscio, Bagnulo, Bolla, Berutti, Geraci, Pesce. All. Meloni 7. Dir. Trezza.
G.CENTALLO (4-3-3): Ariaudo 6, Molardo 6 (18' st Cavallera 5.5), Garis 6 (32' st Rostagno 6), Garello 7, Battisti 5.5, Tallone S. 6.5, Giraudo S. 6.5 (18' st Aloia 6.5), Giacca G. 6.5, Magnino 6, Rocca 7 (18' st Racca J. 6), Bergesio 6.5 (42' st Monge sv). A disp. Baudena, Vallati, Margaria, Giorgis. All. Bianco 6.5. Dir. Rosso F..
ARBITRO: La Luna di Collegno 6.5.
COLLABORATORI: Mandarino e Bertaina.
AMMONITI: 35' Giacca G.[01] (G), 22' st Garis[01] (G), 28' st Battisti[00] (G), 35' st Bergesio (G), 37' st Bellucca[02] (C).

LE PAGELLE

CHISOLA

Marcaccini 6 Compie una bella respinta sulla conclusione di Bergesio al 17' del primo tempo. Rimane invece sorpreso in occasione del gol subito da Rocca.
Perotto 6.5 La sua prestazione è più che positiva grazie alla buona copertura offerta sulla fascia destra, zona in cui non si lascia mai sorprendere dagli avversari.
Dagasso 7 È un vero e proprio motorino sulla corsia mancina dove fa molto bene sia la fase offensiva che quella difensiva. Si procura poi il calcio di rigore con cui Rizq porta in vantaggio la propria squadra.
Grancitelli 6.5 Non si lascia mai veramente sorprendere dalla manovra offensiva degli avversari nel corso dei novanta minuti.  
Germinario 7 Posizionato davanti alla difesa, si dimostra essere un eccellente metronomo di centrocampo impostando molto bene la manovra di gioco della propria squadra. In particolare bello il passaggio filtrante per Rizq ad inizio ripresa.
Cristiano G. 6.5 Leader incontrastato della difesa grazie ai suoi interventi precisi e puntuali. Comanda poi molto bene l'intero pacchetto arretrato.
Bellucca 6.5 Gioca sulla fascia, si accentra schierandosi come trequartista, fa di tutto e di più avviando molto bene la manovra offensiva in più occasioni.
Menon 7 È autore di una prestazione in crescendo proprio come un motore diesel. Nella ripresa, dove è una costante spina sul fianco per gli avversari, sfiora la rete del vantaggio con un bel tiro finito di pochi centimetri fuori dalla porta avversaria. Combina poi molto bene con Negro nell'azione che ha portato all'1-2. (39' st Viano sv)
Rizq 7 Apre le danze trasformando molto bene il calcio di rigore procurato da Dagasso. Fa poi salire più volte la propria squadra dialogando molto bene con il suo compagno di reparto, Negro.
Negro 7.5 Indiscutibilmente il migliore dei suoi. Oltre al gol vittoria realizzato al termine di una bella azione combinata con Menon, è una costante mina vagante per la difesa avversaria per i numerosi palloni da lui toccati. (39' st Degrassi sv)
Zeni 7 È sempre nel vivo del gioco portando molta vivacità nella manovra offensiva. Si rende pericoloso ad inizio ripresa con un bel tiro e, nel primo tempo, innesca il pericolo creato da Negro su assist di Rizq. 
34' st Russo L. 6 Porta sul terreno di gioco la freschezza necessaria per la gestione del vantaggio nei minuti finali della partita. 
All. Meloni 7 La sua squadra gioca un ottimo secondo tempo grazie al quale riesce a guadagnare tre preziosi punti in ottica primo posto. Molto positiva la fase difensiva nei novanta minuti di gioco.

G. CENTALLO

Ariaudo 6 Amministra molto bene il proprio pacchetto arretrato senza mai dover ricorrere ad interventi eccezionali se non la deviazione su Dagasso sul finale di partita.
Molardo 6 Soffre a tratti la straordinaria velocità di Dagasso nella sua fascia di competenza riuscendo però a garantire tutto sommato una discreta copertura. 
18' st Cavallera 5.5 Si lascia superare con fin troppa facilità da Negro nell'area di rigore dando così campo libero alla rete del definitivo 1-2. 
Garis 6 Il terzino sinistro offre una buona spinta offensiva nel corso dei primi quarantacinque minuti ma cala poi nella ripresa. 
32' st Rostagno 6 Schierato sulla fascia destra prosegue il lavoro svolto dal compagno sostituito senza però creare particolari sussulti.
Garello 7 Detta molto bene i tempi di gioco, motivo per cui un gran numero di azioni nascono proprio dai suoi piedi. Il motore del centrocampo. 
Battisti 5.5 Procura il calcio di rigore, poi trasformato da Rizq, ai danni di Dagasso complicando così i piani ai suoi compagni di squadra.
Tallone S. 6.5 È autore di bei interventi in fase difensiva grazie ai quali fa sì che il Chisola faccia fatica a concretizzare quanto creato nella ripresa.
Giraudo S. 6.5 L'esterno destro del tridente d'attacco ci prova più volte a far male alla difesa avversaria mettendoci tanta buona volontà e corsa senza però riuscire a segnare.
18' st Aloia 6.5 Dopo soli dodici minuti dal suo ingresso in campo, va vicino al gol con una bella conclusione ben approfittando dell'assist di Bergesio.
Giacca G. 6.5 A centrocampo offre molta sostanza che si rivela essere utile per avviare la manovra offensiva, in particolar modo nel primo tempo.
Magnino 6 Dialoga costantemente bene con i suoi compagni di reparto, motivo per cui si merita la sufficienza, ma non si rende mai particolarmente pericoloso.
Rocca 7 Il suo gol è di rara fattura: crossa dalla distanza in area di rigore, la palla rimbalza a terra e insacca la rete del pareggio senza altri tocchi. 
18' st Racca J. 6 Porta sul terreno di gioco la giusta ventata di freschezza per cercare di trovare la via del pareggio nella seconda metà della ripresa.
Bergesio 6.5 Va vicino alla rete del potenziale 1-1 con un bel tiro all'interno dell'area di rigore e fornisce un buon assist ad Aloia, anche lui poco lontano dal gol del pareggio. (42' st Monge sv)
All. Bianco 6.5 La sua squadra gioca un bel primo tempo dove reagisce molto bene allo svantaggio subito su calcio di rigore tenendo così molto bene testa agli avversari. Nel secondo tempo gli ospiti calano fisicamente ma cedono solamente di fronte ad una bella azione di Negro.

ARBITRO
La Luna di Collegno 6.5 Il direttore di gara è molto coerente con il metro di giudizio adottato da inizio partita. Giusto concedere il calcio di rigore realizzato da Rizq. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400