Cerca

Eccellenza

Manè alla Kante, la Dufour Varallo frena il treno Settimo

Un piccolo passo avanti per i neroverdi, ma il punto rischia di non far felice né Cesano né Gatta. Taglio alla testa per Braghin: portato via in ambulanza

Manè alla Kante, la Dufour Varallo frena il treno Settimo

Cherif Manè, mediano della Dufour Varallo, autore di una super partita in mezzo al campo valsesiano

Pareggio buono per i valsesiani, meno per i settimesi, ma che in fondo non accontenta nessuno. L'anticipo del venerdì del girone A tra Settimo e Dufour Varallo finisce 0-0. , con la zona retrocessione che resta ancora un incubo concreto per gli uomini di Cesano, che comunque compiono un'ottima partita difensiva riuscendo a guadagnare un punto in casa di una corazzata come il Settimo. Ora è importante voltare pagina e pensare alla prossima partita contro l'Aygreville, altrettanto importante per restare in Eccellenza. Il Settimo avrebbe potuto siglare almeno una rete, nel primo tempo un gol annullato a Chirone e nella ripresa degli errori di finalizzazione di Ollio lasciano il risultato sullo 0-0 con entrambe le porte inviolate. La zona playoff per le Violette rischia di scappare via.

La squadra di Gatta si schiera con il solito 4-3-3 con Maggi in porta che dirige la sua linea difensiva con Stano e De Simone sulle corsie laterale e al centro Mangiardi e Chiumente. A fare filtro Dansu e Maggi. Rientrano titolari come mezzali De Mitri e davanti Chirone aiutato dalle due schegge velocissime Tabone e Ollio. 4-3-3 è il modulo scelto anche da Cesano per cercare di ottenere i tre punti. Difesa con Carminati in porta, come terzini i fuoriquota classe '00 Feccia e Bocchio guidati dai più esperti Cassini e Basabe. Solito centrocampo che unisce qualità e corsa con la trittica Manè, Testori e Modena. Imoh come riferimento davanti con Foresto e Omoregie a spingere sugli esterni.

Chirone fermato dal guardalinee. Partono forti gli ospiti che riescono a guadagnare due importanti punizioni dal limite. Sul pallone si presenta in entrambi i casi Foresto che cerca il tiro a giro che però non si abbassa finendo alto in tutte e due le occasioni. Il Settimo cerca di lanciare lungo per cogliere di sorpresa la retroguardia nero-verde cercando prima Ollio e successivamente Tabone ma brava la difesa guidata da Cassini in entrambi i casi. Nessuna delle due compagini riesce a prevalere rispetto all'altra, primo tempo di grinta e confusione dove si fanno notare soprattutto i due motorini del centrocampo Manè e De Mitri. La prima vera grande occasione avviene soltanto al quarantacinquesimo minuto. Una sovrapposizione di un ispirato De Simone viene servita da Dansu, il numero tre mette una palla deliziosa in area sui piedi di Chirone che al volo con una gran girata butta la palla in gol, ma la perla viene immediatamente annullata per un fuorigioco millimetrico. L'ultimo squillo di un primo tempo giocato a grande ritmo e che prelude ad una ripresa ancora più infocuata.

Infortunio Braghin, interviene l'ambulanza. Nessun cambio all'intervallo. Cesano non vuole modificare nulla dopo il buono primo tempo dei suoi. Stessa tattica anche per Gatta. Entrambe le compagini rientrano in campo avendo con primo pensiero di non subire gol, le linee difensive ergono un muro tenendo il baricentro basso affidandosi alle ripartenze veloci. A partire forte è il Dufour Varallo con due contropiedi a distanza di pochi minuti di un velocissimo Omoregie ma in entrambi i casi arriva stanco sotto porta non riuscendo a finalizzare. L'unico a riuscire a creare qualche grattacapo alla difesa ospite è Ollio dove con la sua velocità e i suoi dribbling velocissimi fa impazzire Bocchio. Proprio Ollio al 20' st dopo una sgaloppata da centrocampo arriva a tu per tu contro Carminati ma sbaglia clamorosamente la possibilità di siglare l'1-0. Gatta e Cesano cercano il jolly per cambiare l'inerzia della partita inserendo Fiandaca per un Tabone sottotono nel Settimo, e Braghin al posto di Foresto per gli ospiti. Gli ultimi minuti non producono soprese particolari, l'unica azione degna di nota finisce nella testa di Stano dopo un calcio d'angolo battuto da De Mitri. Il numero 4 stacca da solo di testa ma angola troppo e la palla finisce di poco fuori. Negli ultimi minuti del match gli animi si scaldano successivamente ad un brutto intervento di Stano nei confronti di Braghin, scaraventandolo contro la ringhiera dove sbatte la testa. Pronto l'intervento degli infermieri della croce rossa che lo medicano e lo portano in ambulanza pur essendo cosciente. Auguriamo un buon rientro all'attaccante nero-verde. Finisce con un pareggio a reti bianche che non soddisfa nessuno, scontento Cesano a fine partita per i due punti persi, i suoi osando un po' di più e con un po' più di freddezza sotto porta avrebbero potuto fare il colpo grosso e tentare di raggiungere il Valdengo al quindicesimo posto.

IL TABELLINO

SETTIMO- DUFOUR VARALLO 0-0

SETTIMO (4-3-3): Maggi 6, De Simone 6.5, Chiumente 6, Mangiardi 6, Stano 5.5, Dansu 5.5, Maggi S. 5, De Mitri 7, Ollio 6.5, Chirone 6, Tabone 5.5 (27' st Fiandaca 6). A disp. Cattero, Salerno, Palazzo, Muto, Bufalino, Martone, De Michela, Assante. All. Gatta 6.

DUFOUR VARALLO (4-3-3): Carminati 6, Feccia 6, Bocchio 5.5, Basabe 6.5, Cassini 6.5, Feccia 6, Manè 7, Testori 6.5, Modena 5.5, Omoregie 6.5, Imoh 5, Foresto 6 (27' st Braghin 6, 37' st Valdez sv). A disp.: Xausa,  Sagliaschi, Patrioli, Benincasa. All. Cesano 6.5.

ARBITRO: Puddu di Pinerolo 6.

ASSISTENTI: Volpini, Babando.

AMMONITI: 27' Foresto (V), 40' Maggi S. (S), 20' st Omoregie 37' st Stano (S), 37' st Basabe (V).

LE PAGELLE

SETTIMO

Maggi L. 6  l'attacco del Dufour Varallo non lo impegna mai concretamente. Serata di calma surreale.

De Simone 6.5 Perfetto nelle chiusure, imprendibile quando parte a sinistra.

Chiumente 6 la gara si snoda su ritmi bassi, lui non forza la giocata. Gara priva di grandi responsabilità, se la cava egregiamente.

Mangiardi 6 orchestra la linea difensiva con estrema meticolosità. Insieme a Chiumente annulla Imoh mantandolo completamente in confusione.

Stano 5.5 né carne né pesce. Si dimentica di accompagnare Tabone in zona avanzata, mentre in copertura dà sempre l'idea di essere facilmente perforabile. Nel secondo tempo si innervosice e compie interventi brutti giustamente sanzionati con il cartellino.

Maggi S. 5 sbaglia due appoggi comodi all'inizio e fatica a giocar sia orizzontale che verticale. Un cruciverba senza soluzione, la pressione del centrocampo ospite lo soffoca.

Dansu 5.5 questo Settimo stenta a regolare il ritmo della gara, lui disputa una gara a sprazzi e poco precisa. E' parte del problema.

De Mitri 7 Factotum in mezzo al campo: non fa passare nessuno e smista il pallone con grande qualità. Possessore unico delle chiavi del centrocampo.

Ollio 6.5 uno dei più ispirati, sia sulla trequarti che nelle retrovie. Lavora tanto e bene gli mancava solo il gol che avrebbe potuto fare in due occasioni nella ripresa. 

Chirone 6 con lui davanti la squadra è facilmente prevedibile. Casini e compagni lo obbligano a giocare spalle alla porta per tutta la gara. Peccato per il gol annullato per fuorigioco per pochi centimetri.

Tabone 5.5 I compagni provano ad innescarlo con la sua velocità ma questa volta finisce per sbattere sul muro dei difensori ospiti.

27' st Fiandaca 6 tocca pochi palloni.  Impatto limitato sulla partita.

All. Gatta 6 un Settimo in emergenza che non sembra mai essere in partita. I suoi non riescono a mettere in campo le qualità che durante il  Campionato ha mostrato in più occasioni

DUFOUR VARALLO

Carminati 6 partita tranquilla e riesce a tenere la porta inviolata. Deve migliorare nei rinvii.

Feccia 6 Sempre sicuro nell’intervento difensivo nonostante dalla sua parte abbia il suo bel da fare contro avversari di valore. 

Cassini 6.5 verticalizza e velocizza con grande disinvoltura, è una sicurezza là dietro. Gran partita stasera di grinta e cattiveria agonistica. Di testa sono tutte sue.

Basabe 6.5 fa a sportellate con chiunque, interpreta la classica parte dello sporco e cattivo, con discreto successo.

Bocchio 5.5 Primo tempo senza sbavature. Nella ripresa fa fatica a tenere a bada Ollio che lo punta continuamente ma in un modo o nell'altro riesce comunque a limitarlo in alcune occasioni.

Manè 7 Alza il muro davanti alla difesa andando a tamponare tutti gli spazi e recuperando un gran numero di palloni facendo ripartire l’azione rapidamente con la sua qualità. Partita alla Kantè nonostante la stanchezza dovuta dal ramadan.

Testori 6.5 imprime notevole violenza nei suoi affondi, capitalizza sul sonno degli avversari e muove le catene della sua squadra. Il gioco del Varallo passa dai suoi piedi, come sempre uno dei più positivi.

Modena 5.5 fatica a carburare e sbaglia tanti passaggi semplici. Il centrocampo avversario ringrazia.

Omoregie 6.5 il più pericoloso in attacco per i suoi, tanta corsa e strappi infermabili. Sotto porta però non riesce a centrare la porta.

Imoh 5 soffre di solitudine nella morsa dei centrali del Settimo, fatica a ritagliarsi spazi e ossigeno in profondità. Sbaglia qualche appoggio non da lui.

Foresto 6  Partecipa al forcing offensivo dando diverse scelte sulla corsia laterali. Pericoloso solo da calcio da fermo.

27' st Braghin 6 esce dopo pochi minuti dal suo ingresso per una botta alla testa. Speriamo non sia nulla di grave: gli auguriamo un veloce rientro, pronti a rivederlo subito in campo. (37' st Valdez sv).

All. Cesano 6 partita di sacrificio e di grinta. Un punto guadagnato contro una grande squadra che però rischia di essere poco utile nella corsa salvezza.

Arbitro Puddu di Pinerolo 6 compie qualche errore ma nel complesso dirige bene la gara.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400