Cerca

Eccellenza

Al primo pallone toccato fa 2-0, ma la promozione è rimandata all'ultima giornata

La vittoria del campionato sfuma nei minuti di recupero, quando la seconda della classe risponde a distanza

Marzeglia Sant'Angelo Eccellenza

Adriano Marzeglia, autore del gol sicurezza che certifica i tre punti del Sant'Angelo

Per il Sant’Angelo arrivano i tre punti, ma anche la beffa nel finale. Se così si può dire. Il gol al 48’ della ripresa dell’Offanenghese, impegnata in casa contro la Trevigliese, rimanda di una settimana i verdetti in testa al Girone B di Eccellenza. L’undici di Gatti, una volta archiviata la pratica Scanzorosciate, si raccoglie vicino ai propri tifosi per ascoltare la famigerata radiolina ma, quando ormai sembra fatta per il ritorno in Serie D, arriva la doccia fredda del vantaggio della seconda in classifica. Tutto rimandato a settimana prossima, con il destino che rimane nelle mani dei rossoneri. All'ultima giornata, infatti, basterà non perdere in casa della Cisanese per non dover far affidamento sui giallorossi e festeggiare la vittoria del campionato.

APPUNTAMENTO CON LA STORIA

La posta in gioco oggi era molto alta al Carlo Chiesa. Il pubblico delle grandi occasioni incita la squadra fin dal primo minuto, si gioca in un clima di festa. Il Sant’Angelo di Gatti vuole mettere subito in discesa la partita per chiudere qualsiasi discorso prima di eventuali inutili complicazioni. L’approccio al match è di quelli giusti, con aggressività, come quasi sempre è avvenuto quest’anno per i rossoneri. La percentuale di possesso palla e le occasioni da gol sono la prova inconfutabile della superiorità dei padroni di casa che, effettivamente, iniziano meglio il match, schiacciando nella propria metà campo lo Scanzorosciate. Occasioni nitide nei primi minuti poche, almeno fino al 17’ con la prima conclusione da fuori di Bugno che va di poco a lato della porta difesa da Pelati. Un minuto più tardi, Viotti disinnesca la prima e unica azione pericolosa della partita dei giallorossi, uscendo coraggiosamente sul tentativo di pallonetto di Romanini. Silla, ispirato come sempre, fa ciò che vuole sulla corsia di sinistra e, al 39’, fa esplodere un gran destro a giro potente, che viene deviato provvidenzialmente in corner dal bravo Pelati. Al 40’, un’altra sgasata di Silla fa giungere il pallone in mezzo all’area, lo bucano tutti ma non Vaglio, lesto a mettere dentro a porta vuota. Vantaggio Sant’Angelo e Vaglio che supera in classifica cannonieri proprio il suo avversario odierno Bosis, oggi a secco e autore di una prova sottotono.

SUL PIÙ BELLO

Il secondo tempo è pura accademia per i rossoneri che, nonostante un vantaggio esiguo, non faticano a gestire e controllare la partita. A fare il match sono ancora i baresini, salvo la folata improvvisa dei bergamaschi che, al 13’, vanno vicini al pari con il bel cross di Zamboni e il colpo di testa di bomber Bosis, lasciato colpevolmente solo in mezzo all’area, ma che decide di graziare Viotti mandando il pallone alto sopra la traversa. Bosis sbaglia, Marzeglia no. Il neo entrato al posto di Vaglio decide di toccare il suo primo pallone depositandolo in fondo al sacco, di testa, servito neanche a dirlo dal solito straripante, decisivo Silla. Nono gol in campionato e quarto di fila per Marzeglia. Partita in ghiaccio e tre punti in cassaforte. Gli occhi di tutto lo stadio vanno sui cellulari per seguire gli ultimi minuti del match di Offanengo, ancora bloccato sul pari. Il gol allo scadere rimanda la festa dei rossoneri, impegnati all’ultima di campionato sul campo della Cisanese. E allora sì che sarà la resa dei conti finale. 

IL TABELLINO

SANT'ANGELO-SCANZOROSCIATE 2-0
RETI: 40’ Vaglio (SA), 24’ st Marzeglia (SA).
SANT'ANGELO (4-3-3): Viotti 6, Radaelli 6, Confalonieri 6, Gritti M. 6.5, De Angeli 6, Lazzaro 6.5, Vaglio 7.5 (21’ st Marzeglia 7.5), Gomez 6.5, Vai 6.5 (38’ st Mauri sv), Bugno 6.5 (43’ st Zingari sv), Silla 7. A disp. Cantoni, Ortolan, Pinton, Marchese, Amato, Cacciatori. All. Gatti 7.
SCANZOROSCIATE (4-4-2): Pelati 6, Capitanio 6, Zamboni 6 (26’ st Nessi 6), Gestra 5.5, Lancini 5.5 (31’ st Anzaghi 6), Noris 5, Franchini 6.5, Baggi 5, Bosis 5.5, Romanini 6 (31’ st Ferrari 5.5), Binetti 5.5 (31’ st Prometti sv). A disp. Berardelli, Ravasio, Fratus S., Giossi. All. Valenti 5.
ARBITRO: Pelaia di Pavia 6.
ASSISTENTI: Darwish e Valdivia.
AMMONITI: Lancini (SC), Gomez (SA). 

LE PAGELLE

SANT’ANGELO
Viotti 6 Brivido al 27’ della prima frazione quando riesce a eludere il pressing di Romanini con un dribbling degno di un trequartista. Per il resto corre pochi pericoli.
Radaelli 6 In difesa viene aiutato dalla prestazione sottotono dell’attacco bergamasco, così decide anche di spingersi in avanti con delle azioni personali.
Confalonieri 6 Gioca il match all’insegna della gestione, non venendo quasi mai messo alla prova dalle discese in fascia dello Scanzorosciate.
Gritti M. 6.5 Partita ottima, vince ogni duello con Bosis, uno dei bomber del girone, dimostrandosi uno dei giocatori fondamentali di questa squadra.
De Angeli 6 Pochi pericoli dalle sue parti, si sgancia sempre puntualmente a dare un’opzione ulteriore alle ripartenza dal basso dei suoi.                
Lazzaro 6.5 Detta legge con le sue geometrie precisissime in mezzo al campo. Da applausi le sventagliate che di tanto in tanto lascia partire dai suoi piedi.
Vaglio 7.5 Bravo a inserirsi tra le linee della difesa ospite, e proprio con uno dei suoi inserimenti si trova al posto giusto al momento giusto per il vantaggio. Standing ovation all’uscita dal campo.
21’ st Marzeglia 7.5 Il primo pallone toccato è la rete del raddoppio su assist al bacio di Silla.
Gomez 6.5 Grande dinamismo a fare da legante tra centrocampo e attacco, risulta fondamentale nello scardinare l’organizzazione difensiva dello Scanzorosciate.
Vai 6.5 Fa un gran lavoro spalle alla porta difendendo palloni su palloni e rendendosi, di conseguenza, fondamentale per far salire i suoi.
Bugno 6.5 Tra i più attivi nel provare a mettere subito la partita in discesa. In abbinata con Silla fa perdere la testa alla difesa ospite.
Silla 7 Solita partita di spessore su tutta la linea dell’out di sinistra. Lo vedi attaccare il vertice dell’area di rigore avversaria e poco dopo in ripiegamento in difesa. Un assist e mezzo per lui.
All. Gatti 7 Il suo Sant’Angelo si prepara all’appuntamento con la storia al meglio e la gara è la solita, da schiacciasassi. La promozione non arriva, ma una prestazione così lascia fiduciosi.

SCANZOROSCIATE
Pelati 6 Si fa trovare prontissimo sul primo vero tentativo pericoloso di Silla volando e mettendo in angolo un tiro difficile da prendere. Forse poteva di più sull’1-0.
Capitanio 6 Tutto sommato contiene bene un attacco che, alla vigilia, poteva destare più di qualche preoccupazione. Non basta la prestazione della linea difensiva a evitare la sconfitta.
Zamboni 6 Limita come può le sfuriate lodigiane, facendosi trovare pronto nel raddoppio di marcatura e chiudendo gli spazi agli avversari.
26’ st Nessi 6 Non ha un compito facile, anzi. Contiene bene, forse agevolato dal ritmo calato dopo il gol della sicurezza del Sant’Angelo.
Gestra 5.5 Si mette in mostra per qualche giocata di ottima fattura, ma gli avversati sono superiori e paga una prestazione globalmente negativa della sua mediana.
Lancini 5.5 Gioca con il peso dell’ammonizione sin dal 20’ del primo tempo e ne risulta piuttosto condizionato, vista anche la qualità dei suoi diretti concorrenti che lo puntano.
31’ st Anzaghi 6 Apporta la freschezza necessaria a tenere sotto controllo gli avversari nella sua zona di campo.
Noris 5 Qualche giocata di troppo fatta con troppa leggerezza manda in difficoltà i suoi, già messi a dura prova.
Franchini 6.5 Gioca più una partita di contenimento perché su quella fascia gli esterni del Sant’Angelo obbligano agli straordinari. Non se la cava male, con molta generosità.
Baggi 5 Tempi di inserimento sbagliati e tocchi imprecisi, troppo poco per poter mettere in difficoltà un undici messo bene in campo come quello del Sant’Angelo.
Bosis 5.5 Perde nettamente il duello con il suo diretto marcatore Gritti che, in più di un’occasione lo disinnesca efficacemente. È anche vero che viene poco servito dai compagni.
Romanini 6 Sfrutta bene le poche palle che arrivano dalle sue parti e per poco non porta in vantaggio gli ospiti. Tanti polmoni e pressing altissimo in disturbo della manovra avversaria.
31’ st Ferrari 5.5 Fatica a trovare spazi nella difesa di casa e non incide su una partita già ampiamente compromessa.
Binetti 5.5 Spesso fuori dai tempi della partita, finisce in fuorigioco più di una volta. Gara negativa in una giornata poco esaltante per tutta la squadra.
All. Valenti 5 Prepara la partita prediligendo un atteggiamento attendista per giocarsela in contropiede, ma la scelta non paga vista la grande motivazione del Sant’Angelo quest’oggi. 


ARBITRO
Pelaia di Pavia 6  Partita relativamente semplice da dirigere. Solo due gialli estratti nell’arco del match, uno per parte, ma qualcuno in più sarebbe servito.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400