Cerca

Preview

Due pullman di tifosi per inseguire il sogno: gioie e ambizioni dell'ultimo infrasettimanale

Per Eccellenza e Promozione è l'ultimo mercoledì di campionato: la capolista "eccellente" riposa e monitora la situazione, in Promo è un crocevia per salvezza e playoff

Due pullman di tifosi per inseguire il sogno: gioie e ambizioni dell'ultimo infrasettimanale

È ancora Sanmauro contro Ivrea: a Bollegno la formazione di Piazzoli prova il sorpasso sugli eporediesi. In foto Barbati (Sanmauro) e Davide Soster (Ivrea)

I turni infrasettimanali, per i Dilettanti, sono sempre particolari. Lunghe trasferte serali, permessi di lavoro per andarsi a giocare i 3 punti e nottate in compagnia con i compagni di spogliatoio. C'è un piccolo particolare però: a poche settimane dalla fine del campionato vincere o perdere pesa il triplo. A 3 gare dal termine dell'Eccellenza e 7 della Promo B le partite del 27 aprile saranno in ogni modo decisive per le sorti della stagione 21/22. Ma andiamo con ordine.

ECCELLENZA A

OLEGGIO - PRO EUREKA DA PLAYOFF, BORGOVERCELLI - BIELLESE UN ANNO DOPO

eccellenza a la classifica

Con l'ufficialità della promozione in D dello Stresa l'attenzione è tutta doverosamente sui playoff, a cui bisogna fare doverosa attenzione ai distacchi tra le formazioni in corsa. La Biellese il suo posto se l'è già preso e i lanieri rischiano di essere ago della bilancia per la quinta classificata (Oleggio), che al momento non parteciperà al post season per via degli 11 punti di distanza. La sfida tra la formazione di Rizzo e il Borgovercelli ha tanti spunti di riflessione: quella che neanche un anno fa era uno scontro diretto per la D rischia di diventare il "De Profundis" per Moretto e soci, che non potrebbero più raggiungere il quindicesimo posto occupato dalla Fulgor Valdengo. Discorso analogo per la Dufour Varallo di Stefano Cesano, in trasferta al Don Mosso di Venaria e vicinissima al ritorno in Promozione dopo due stagioni. 

In chiave playoff spiccano le sfide delle settimesi. Il Settimo di Mario Gatta riceve l'Accademia Borgomanero, attuale quarta piazza ma a distanza non propriamente sicura dal Borgaro terzo (al momento i punti sono 6): se i rossoblù di Molinaro non dovessero far risultato devono soprattutto fare la gara sulla distanza dai gialloblù, sperando che Cacciatore possa incappare in un passo falso contro Oleggio e Stresa nelle ultime due gare. Discorso analogo per l'Oleggio, avversario della Pro Eureka di Sandro Siciliano per il quinto posto: i blucerchiati devono per forza vincere per sperare nei playoff contro la Biellese, ma come specificato prima la distanza è tantissima e basterebbe una vittoria dei biellesi per spegnere matematicamente ogni sogno in casa Pro.

Chiudono il quadro Baveno-Verbania, sfida delicatissima per i playout, e La Pianese-Alicese Orizzonti, con i vercellesi di Mellano coinvolti maggiormente nella bagarre salvezza. Le situazioni delle due formazioni del VCO sono sicuramente più complesse, ma lo sguardo è inevitabilmente rivolto anche all'Alicese, al momento fuori dai playout ma a un solo punto dal Verbania e a 3 dal Baveno. Fattore da non sottovalutare la partita in più per il Verbania, che rende la sfida a Rino Molle ancora più decisiva.

ECCELLENZA A, 32ª GIORNATA

AYGREVILLE-FR VALDENGO
BAVENO-VERBANIA
BORGOVERCELLI-BIELLESE
LA PIANESE-ALICESE ORIZZONTI
LG TRINO-BORGARO
OLEGGIO-PRO EUREKA
SETTIMO-ACCADEMIA BORGOMANERO
VENARIA-DUFOUR VARALLO

orazio orofino borgaro
Il Borgaro di Beppe Cacciatore si affida alle prodezze di Orazio Orofino per blindare il terzo posto

ECCELLENZA B

IL PINEROLO GUARDA, CHISOLA OBBLIGATO A VINCERE, CBS CON L'OSTACOLO RIVOLI

eccellenza b la classifica

L'ultimo turno ha detto tanto, anzi tantissimo: il Pinerolo ha praticamente in pugno la promozione in Serie D, visto e considerato che mancano 2 punti per la matematica certezza sul salto di categoria. Però questo girone non può scadere nella banalità e serve qualche piccola variale per mantenere alta l'attenzione: la formazione di Rignanese infatti osserverà il turno di riposo proprio mercoledì 27, guardando con grandissima attenzione sia il Cuneo che il Chisola. I biancorossi di Magliano, freschi di vittoria proprio sui vinovesi di Meloni, avranno il complicato derby contro il Centallo in casa rossoblù, ma i cuneesi devono ancora riposare (non giocheranno domenica 1 maggio, ndr), mentre il Chisola riceverà in via del Castello il San Domenico Savio, che tutto vuole fare tranne che la vittima sacrificale. Gli astigiani, ora ampiamente favoriti per la salvezza diretta, non possono abbassare i ritmi e hanno dimostrato di poter battere chiunque (vedasi il 3-2 in rimonta sull'Acqui) e Rizq, Negro e compagni possono patire il contraccolpo psicologico della sconfitta del Paschiero.

Triplo incrocio salvezza-playoff. CBS-Rivoli il più delicato, vista la non propriamente rosea situazione in casa rossonera: Rista fatica a prendere bene i giri e dopo la vittoria sfumata al fotofinish nello scontro diretto contro il Lucento il 20 aprile sembrano essersi spente le ambizioni per la salvezza diretta. A complicare il quadro un'altra cocente sconfitta nello scontro diretto contro il Benarzole, che obbliga adesso la CBS a fare risultato contro il Rivoli per evitare che il gap dalla dodicesima piazza diventi superiore agli 8 punti. Nisticò e ragazzi, dopo il pari nello scontro diretto contro l'Alba, non hanno un calendario semplice e la qualificazione al post season deve per forza passare da una vittoria in corso Sicilia. Anche perché la Pro Dronero dietro non molla più niente: i dragoni non perdono dal 23 gennaio (contro il Vanchiglia) e hanno o vinto o pareggiato tutte le sfide con le formazioni sopra in classifica, arrivando a un punto dal quinto posto. Il Moretta è un cliente scomodo (fresco anche di vittoria clamorosa sul Vanchiglia per 4-1), ma confermare il trend significherebbe avere un calendario comodo che dice Albese (fuori da tutti i giochi) e Pinerolo, potenzialmente già campione. Acqui-Lucento, sulla carta, tende ampiamente a favore dei Bianchi di Merlo, ma dopo la sconfitta del Bosia di Asti tutto può accadere: i rossoblù di Maione sono una bestia complicatissima da gestire e i ragazzi lucentini sanno come far soffrire le big, forti dei 3 punti ottenuti sul Castellazzo domenica al Riconda.

Quadro concluso da Vanchiglia-Albese, sfida utile per tenere vivi i sogni granata per i playoff (la partita in più rispetto alle altre però pesa), Castellazzo-Benarzole, decisiva soprattutto per i biancorossi di Perlo per ottenere una posizione privilegiata dai playout, e Alba Calcio-Atletico Torino, dall'esito già scritto.

ECCELLENZA B, 32ª GIORNATA

ACQUI-LUCENTO
ALBA CALCIO-ATLETICO TORINO
CASTELLAZZO-BENARZOLE
CBS-RIVOLI
CHISOLA-SD SAVIO ASTI
GIOVANILE CENTALLO-CUNEO OLMO
PRO DRONERO-MORETTA
VANCHIGLIA-ALBESE

alessandro d'antoni rivoliAlessandro D'Antoni cerca il gol che manca dalla sfida contro il Pinerolo: con la CBS può essere il momento giusto

PROMOZIONE B

LA CARICA DI SAN MAURO, CASELLE E CARRARA PER METTERSI AL SICURO

promozione b la classifica

Poteva essere un semplice big match, adesso è diventata la partita: Ivrea-Sanmauro può significare la definitiva caduta della regina incontrastata del girone e una sfida complicata contro la banda di Vincenzo Piazzoli arriva proprio nel momento più difficile della stagione. Gli Orange di Andrea Porrini hanno pareggiato contro formazioni alla portata come Carrara e Ivrea Banchette e soprattutto hanno perso rovinosamente contro l'Alpignano l'ultima giornata, perdendo 7 punti dal Sanmauro, 7 dall'Alpignano, 2 dal Valdruento e 2 dal Lascaris. Dall'altro lato giocare contro gli agguerriti gialloblù (pronti ad "assaltare" Bollengo con 2 pullman pieni di tifosi) può servire da stimolo per ritornare alla vittoria che manca dal 3 aprile. Lo stesso Alpignano, ormai lanciatissimo verso i playoff e forse qualcosa in più, è atteso dalla prova del nove in Valle d'Aosta contro lo Charvensod, partita storicamente complicata per le torinesi: Roby Berta può contare però su un gruppo unito e galvanizzato dalla catena di risultati utili ottenuti negli ultimi mesi e il test valdostano calza a pennello per capire le reali ambizioni biancazzurre.

Lascaris, Valdruento e Rivarolese guardano da lontano, nella viva sfida a distanza per garantirsi un posto nel post season di giugno. Rosario Ligato, al momento quarto, giocherà in casa contro il Quincitava di Vernetti, a buona distanza dai playout ma non ancora in acque propriamente sicure; il Lascaris andrà a Bussoleno in casa dell'Union Vallesusa, dopo che i pianezzesi stanno ritrovando un minimo di serenità sul fronte infortuni per mantenere almeno una piazza ai playoff; la Rivarolese, al momento clamorosamente fuori dai playoff (ma con una partita in meno rispetto a Lascaris, Alpignano e Sanmauro) riceverà in casa la Nolese ultima in classifica, partita che spaventa Stefanetto visto il momento un po' delicato sul piano dei risultati dei granata canavesani. In caso di vittoria della Rivarolese e di anche solo un punto guadagnato da Torinese e Ivrea Banchette per la formazione di Di Bernardo arriverebbe la retrocessione matematica in Prima Categoria dopo 6 stagioni di Promo.

Cerchio concluso dalle sfide salvezza che coinvolgono Barcanova-Carrara, Pianezza-Caselle e l'Ivrea Banchette. I rossoblù di Vito Scardino sono in enorme emergenza numerica (tanti i fuoriquota out per infortunio o per motivi extra-calcio), ma il tempo stringe e serve ritornare a vincere prima di subito per provare ad evitare la retrocessione diretta. I punti di distanza dalla Torinese e dal Banchette sono 6, ma il complicato impegno degli eporediesi contro il Volpiano (ancora in piena corsa per un posto ai playoff) e del turno di riposo degli oronero può essere un'occasione ghiotta per accorciare. Di fronte però c'è il Carrara di Ivano Sorrentino, che storicamente ha sempre fatto benissimo contro le big per poi faticare contro le formazioni più alla portata degli uomini in Verde. Come il Carrara si può fare un discorso analogo al Caselle di Christian Zullo, gruppo con l'artiglio che graffia pronto a compiere imprese su imprese: le Pantere rossonere giocheranno a Pianezza una partita che potrebbe virtualmente tirarli fuori dal discorso playout.

PROMOZIONE B, 28ª GIORNATA

BARCANOVA-CARRARA
CHARVENSOD-ALPIGNANO
IVREA-SANMAURO
PIANEZZA-CASELLE
RIVAROLESE-NOLESE
UNION VALLESUSA-LASCARIS
VALDRUENTO-QUINCITAVA
VOLPIANO-IVREA BANCHETTE

luca postiglione caselle
Luca Postiglione "capobranco" del Caselle di Christian Zullo: l'ariete rossonero pronto ad assaltare il Pianezza

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400