Cerca

Eccellenza

Troppo Borgaro per l'Accademia Borgomanero, continua la scalata per Cacciatore

Bianco e Orofino timbrano il cartellino, la rete di Bonicelli è solo un piccolo spavento

Bianco-Fontana

Bianco e Fontana, gli uomini copertina della vittoria del Borgaro

La finale regionale è in tasca, con il 2 a 1 ai danni dell'Accademia Borgomanero il Borgaro si regala il passaggio alle fasi nazionali e corona una stagione di grande soddisfazioni, confermando la bontà del progetto iniziato lo scorso anni e che in questa stagione ha potuto constatare un ulteriore passo in avanti. Gli stessi passi che ha fatto l'Accademia Borgomanero, che nonostante la sconfitta è restata in gara fino alla fine, gestendo al meglio anche le fatiche dovute alla sfida di domenica scorsa contro la Biellese. La linea tattica delle due squadre non lascia spazio a sorprese, classico 433 per Cacciatore e ormai usuale 352 per Molinaro, con il Borgaro più votato al palleggio e a comandare il gioco e l'Accademia compatta pronta a ripartire sfruttando la profondità di Bonicelli e l'ampiezza in fase di costruzione. 

Primi venti dove è la fascia sinistra del Borgaro a dettare legge, con Sarao a regalare lampi di grande qualità che spiazzano Barbaglia e Bressan, con un Benassi Luca sempre in sovrapposizione capace di pungere il fianco. Così nasce il gol, dopo un'occasione di testa di Fontana e una bella girata di De Bei, la sìfascia sinistra sale in cattedra, Sarao per Benassi che trova il fondo e mette dietro a rimorchio dove arriva Bianco, fino quel momento Bacaloni gli aveva preso le misure, ma questa ' la situazione che cambia la gara, il nove prende posizione e con il sinistro batte Galli per il vantaggio casalingo. La palla gira con precisione e rapidità nei piedi dei centrocampisti di Cacciatore, con Zunino sempre pulito e fantasioso, mentre Pisanello e De Bei non sempre sono perfetti nelle uscite. Ma Bonicelli trova lo stesso il modo di far male, calcio di punizione che Finamore alza e togli da sotto la traversa. Nel finale di tempo hanno anche le occasioni Grippo e Barbglia, ma la mira è da migliorare.

La ripresa si apre all'insegna delle ingenuità, Bacaloni va a spingere Tindo che era spalle alla porta, calcio di rigore solare che Orofino si incarica di battere e come al solito non sbaglia. A questo punto all'Accademia servirebbero 2 gol per allungare la gare, impresa ardua che però trova in Zunino una speranza, il dieci sbaglia l'unico pallone della gara in uscita, Grippo intercetta e serve Bonicelli che fa il movimento ad aprirsi, dribbling secco su Fontana e sinistro dal limite, Finamore non sembra avere una grande spinta e riesce solo a toccare, distanze accorciate. Molinaro prova allora a cambiare e passare alla difesa a quattro, ma proprio i suoi cambi lo tradiscono, con l'incapacità di dare una marcia in più alla manovra. 

Nel frattempo è Taraschi a spaventare Galli: grande fuga sulla destra andando via a due giocatori, palla sul sinistro da dentro l'area e tiro, Galli si allunga e respinge. Secondo tempo dove diventano decisivi Fimognari in mezzo al campo nella conquista di numerosi palloni che spengono le ripartenze ospiti e Capitan Fontana, preciso nella chiusura dei palloni pericolosi in area e elegante anche nelle uscite palla al piede. Al Borgaro manca quel pizzico di cattiveria nel chiuderla, ma è una malizia condivisa con Pisanello, che in uno degli ultimo palloni si trova davanti a Finamore dopo una sponda di Samina, ma invece di calciare i piede si esibisce in un debole colpo di testa che Finamore si ritrova tra le mani.

Finisce con il passaggio del Borgaro che legittima la seconda posizione in campionato e un percorso di crescita visibile, discorso simile per l'Accademia, che avrà di sicuro un po' di amarezza per la sconfitta e qualche rimpianto per non aver sfruttato al meglio le occasioni avite, ma nel complesso la stagione si può solo vedere in positivo. 

IL TABELLINO

BORGARO-A.BORGOMANERO 2-1
RETI (2-0, 2-1): 12' Bianco (B), 3' st rig. Orofino (B), 5' st Bonicelli (A).
BORGARO (4-3-3): Finamore 6, Benassi A. 7 (38' st Leccese sv), Benassi L. 7, Fimognari 7, Costa 7, Fontana M. 8, Sarao 7 (24' st Molfetta 6.5), Tindo 6.5, Bianco 7.5 (46' st Montesanto sv), Zunino 7 (10' st Mosca 7), Orofino 7 (19' st Taraschi 7). A disp. Aseglio Gianinet, Quaceci, Muscato, Gerardi M.. All. Cacciatore 8.
A.BORGOMANERO (3-5-2): Galli 6.5, Bressan 5.5, Pisanello 5, Grippo 7 (40' st Poletti sv), Bacaloni 4.5, Samina 6, Barbaglia 5.5 (6' st Pagliaro 5.5), Piraccini 6, Sogno 6.5 (22' st Giordani 5.5), Bonicelli 7, De Bei 6 (15' st Giuliano 5.5). A disp. Salina, Rekkab, Mora, D'Elia, Curci. All. Molinaro 6.
ARBITRO: El Amil di Nichelino 6.5.
COLLABORATORI: Bertaina e Mandarino.
AMMONITI: Pagliaro (A), De Bei (A), Samina (A), Bacaloni (A), Tindo (B), Benassi A.[01] (B).

LE PAGELLE

BORGARO (4-3-3)
Finamore 6 Attento sulla punizione di Finamore ma sul gol di Bonicelli sembra non avere la spinta giusta. 
Benassi A. 7 Tamburella in sovrapposizione per dare supporto al suo compagno di catena, qualche errore nelle uscite in pressione ma va premiato il coraggio. 
Benassi L. 7 Primo tempo ad alto livello con costante spinta in corsia e assist incorporato. 
Fimognari 7 La lavatrice della squadra, lui ripulisce i palloni, gli altri due compagni di reparto devono far la giocata. 
Costa 7 Buona prestazione senza sbavature, si vede poco in attacco, ma dietro chiude gli spiragli. 
Fontana 8 Il capitano alza il livello quando serve davvero, aiuta la squadra a non soffrire con un paio di letture difensive impeccabili e spegnendo le speranze avversarie. 
Sarao 7 Primi venti da super giocatore con giocate determinanti, poi interpreta ala gara.
24' st Molfetta 6.5 Aiuta la squadra nelle uscite con giocate pulite. 
Tindo 6.5 Ci si aspetta sempre che spacchi la gara, ma i suoi inserimenti sono ben assorbiti, ma lo stesso riesce a conquistare un rigore importante. 
Bianco 7.5 Timbra nel momento più importante, da quel momento in poi la sfida con Bacaloni la vince lui. 
Zunino 7 Primo tempo senza una sbavatura, con la palla che va da destra a sinistra e nel mezzo c'è lui a dettare i tempi. Poi c'è l'errore che fa nascere il gol di Bonicelli. 
10' st Mosca 7 Entra per gestire il pallone e si dimostrate determinate nel far uscire palla da dietro. 
Orofino 7 Un punto fermo in campo e una certezza del dischetto. 
19' st Taraschi 7 Un paio di sgasate sulla corsia di destra che lasciano sul posto anche i suoi compagni.
All. Cacciatore 8 Finale vinta senza snaturare nulla di quello che è stato il Borgaro di tutta la stagione, coerente anche nei momenti di sofferenza, ora il cammino continua. 

A.BORGOMANERO (3-5-2)
Galli 6.5 Tiene in piedi la squadra quando si distende sulla conclusione di Taraschi. 
Bressan 5.5 Partenza complicata con Sarao che lo scherza e Benassi che gli sfreccia alle spalle. 
Pisanello 5 Bene nell'impatto fisica, ma manca nella giocata finale. Spreca nel finale un'occasione clamorosa. 
Grippo 7 In un modo o nell'altro riesce a trovare il cross. Bravo anche ad approfittare degli errori e mandare in porta Bonicelli. 
Bacaloni 4.5 Perde il duello con Bianco, ma la follia la fa sul rigore, con una spinta dentro l'area a Tindo che era spalle alla porta e privo di giocate.
Samina 6 Ultimo a mollare da vero capitano, aveva anche creato l'occasione finale per Pisanello...
Barbaglia 5.5 Cerca la replica del gol di domenica con Finamore a vuoto, am questa volta la mira non è buona. 
6' st Pagliaro 5.5 Non manca la volontà, ma la capacità di mettersi nelle condizioni di far male. 
Piraccini 6 Usa il cambio gioco per servire gli esterni e la palla profonda per Bonicelli, in interdizione ha il suo bel da fare. 
Sogno 6.5 Quando è in campo gestisce bene i palloni e prova la conclusione nel primo tempo, senza troppa precisione. 
22' st Giordani 5.5 altro ingresso anonimo che dà poco alla squadra. 
Bonicelli 7 Ancora una volta nel tabellino, ma questa volta il gol serve a poco. 
De Bei 6 Si presenta con un aggancio e tiro di prima intenzione che meritava sorte migliore. 
15' st Giuliano 5.5 Tocca pochi palloni e anche lui si iscrive alla lista dei rimpianti per non aver dato un volto alla sua gara. 
All. Molinaro 6 Ripropone il 352 sfruttando bene i punti di forza, con i cambi non ha una marcia in più ma con un pizzico di fortuna si poteva anche allungare. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400