Cerca

Eccellenza

Game Over. Il presidente non iscriverà più le squadre ai campionati

«Porte aperte a chi vuole subentrare - dice il numero uno del club - io lascio perchè non riesco a seguire tutto e a mio avviso non si può delegare più di tanto»

Franco Sirianni

Franco Sirianni, presidente del Borgovercelli, aveva rilevato la società nel 2017 da Pino Innocenti ed è arrivato per 2° volte secondo in Eccellenza

Game Over. O almeno con questa gestione. Il presidente Franco Sirianni infatti non intende più prendersi l'impegno di iscrivere le squadre del Borgovercelli al prossimo campionato, tra Promozione e settore giovanile. Alla radice di questa drastica decisione, la delusione per come si è conclusa l'ultima stagione (solo retrocessioni dall'Eccellenza all'Under 15), mista alla difficoltà a seguire personalmente l'evolversi delle vicende sportive del club. «Le vie del Signore sono infinite, ma al momento la mia decisione è di lasciare – commenta Sirianni – non riesco più a seguire da vicino la società e non ha senso stare lontano dalle squadre e poi vedere che in classifica si fanno brutte figure. Sicuramente i pessimi risultati dell'ultima stagione influiscono su questa mia scelta, così come i miei impegni di lavoro, che sono comunque rilevanti. Ma ne faccio un discorso un po' generale e vedo che è sempre più difficile fare calcio nella zona del vercellese, dove non vedo grandi sponsor volersi impegnare. Le molte retrocessioni che ci sono state nell'ultima stagione, che hanno toccato altre società, forse sono emblematiche». A livello globale, Sirianni non giudica del tutto negativa la sua parentesi nel mondo del calcio: «Se andiamo a vedere, a parte i primi 2 play out dei campionati iniziali, abbiamo ottenuto 2 secondi posti e avremmo anche potuto chiedere un ripescaggio in Serie D. Non posso dire granchè di male per come siamo andati. Di certo l'ultimo campionato è stato qualcosa di incredibile, non avessimo avuto i giocatori per salvarci sarebbe stato un discorso, ma ce li avevamo ed è stata una delusione retrocedere». Porte aperte ora per chi volesse rilevare il club, considerando c'è ancora del tempo prima di provvedere all'iscrizione della prima squadra in Promozione (circa metà luglio) e che comunque stando alla consuetudine recente del Comitato Regionale, viene ammessa anche un'iscrizione ad un livello più basso di categoria, vale a dire la Prima. «Chi vuole il Borgovercelli si faccia pure avanti, io lascio perchè certe cose non riesco più seguirle e a mio avviso non si può delegare più di tanto nella gestione di una società calcistica. Mi sono comunque appassionato molto al calcio dilettantistico in questi anni e da spettatore mi si vedrà ancora in giro» termina Sirianni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400