Cerca

Eccellenza Femminile

Sfuma il sogno Triplete, la magia di Ronca elimina la squadra di Petruzzelli

Le ragazze di Brusa firmano il colpaccio e si regalano un posto in semifinale di coppa

Freedom

La Freedom di Gianluca Petruzzelli prima della gara con il Lumezzane

Il Lumezzane firma l'impresa in casa della Freedom e sogna in grande. Cinismo e grande capacità di gestione sono state le chiavi del successo rossoblù, oltre al gol da cineteca realizzato dall'attaccante Camilla Ronca. La squadra di Gianluca Petruzzelli ha provato in ogni modo a raddrizzare la partita ma la porta pareva stregata e così, dopo la conquista della promozione e della Coppa Italia regionale, dice addio alla possibilità di centrare il tris.                

Super gol di Ronca. Vincere o uscire, non esistono altre possibilità alla Freedom per poter proseguire il percorso in coppa e provare ad aggiungere un altro magico tassello alla già straordinaria stagione fin qui disputata. Il Lumezzane di Brusa parte invece con due risultati su tre a disposizione e vuole regalarsi un finale da consegnare agli annali. La formazione di casa, in campo con il 3-5-2, prova subito a comandare la partita: al 5' Spanu arriva in area dopo una serie di dribbling e calcia in porta. L'estremo difensore Picco respinge prontamente. Dopo un avvio scoppiettante, la partita sembra incanalarsi su una situazione di equilibrio accompagnato da poche emozioni. Poi, al minuto 26, arriva la scintilla che indirizza le sorti della gara: la numero 9 dei lombardi Camilla Ronca estrae dal cilindro il gol della domenica, un bolide dalla distanza che finisce in rete dove Triolo non può arrivare. Lo svantaggio costringe la Freedom a dover segnare due gol per accedere al turno successivo, ma la squadra rossoblù è abile a gestire l'1-0 e a sfruttare occasioni in ripartenza con Ronca. La protagonista del vantaggio prima prova a servire il suggerimento vincente a Martino, poi cerca di replicare la conclusione vincente da fuori area. Questa volta la numero uno cuneese si oppone brillantemente.

Porta stregataNel secondo tempo, la ragazze di Petruzzelli si rendono subito pericolose con una conclusione da fuori da parte di Dematteis. La retroguardia lombarda respinge il tiro e il pallone termina di poco sopra la traversa. In questo frangente la Freedom è piazzata stabilmente nella metà campo avversaria e, al quarto d'ora, Morena Spanu ha l'opportunità in area per pungere. La numero 7 biancoblu calcia però alto. Gli ospiti provano a rispondere con un timido tentativo da parte di Martito dal limite, ma il pallone finisce tranquillamente tra le braccia del portiere. Scorrono i minuti e le padrone di casa accelerano i ritmi: al 28' Ara fa scoccare un gran tiro all'interno dell'area rossoblù, che viene respinto con un intervento provvidenziale di Picco. Subito dopo, in occasione del calcio d'angolo, la neo-entrata Colombero colpisce al volo a due passi dalla porta mancando però il bersaglio. Un minuto dopo, ci prova anche Tosetto con un sinistro da fuori, non inquadrando di poco lo specchio. Nonostante le importanti occasioni da gol, la Freedom deve arrendersi a un Lumezzane solido in difesa e bravo a sfruttare l'episodio. Il Gruppo di Giovanni Brusa stacca così il pass per le semifinali.

IL TABELLINO

FREEDOM-LUMEZZANE 0-1
RETE: 26' Ronca.
FREEDOM (3-5-2): Triolo 6, Marinone 6 (23' st Colombero 6), Dematteis 6.5, Ferro 6.5 (1' st Ballo 6), Tosetto 6.5, Cantoro 6, Maino 6, Ara 6.5 (42' st Clavario sv), Favole S. 6.5, Fartaria 6, Spanu 6. All.Petruzzelli 6. A disp. Peluffo, Archinà, Landra, Robbione. 
LUMEZZANE (4-3-3): Picco 7, Forelli 7, Brocchetti 7, Locatelli 7, Dolfini 7, Massussi 6.5, Santoro 6.5 (42' st Appiah sv), Zamarra 6.5 (37' st Rota sv) Ronca 8 (45' st Messali sv), Mottinelli 6.5, Martino 6.5. All.Brusa 7. A disp. Cancarini, Cirillo, Moraschi.
ARBITRO: Massari di Torino 6.5
ASSISTENTI: Cinato di Nichelino e Varricchio di Torino.

LE PAGELLE

FREEDOM

Triolo 6 Risponde presente quando è chiamata a interventi di ordinaria amministrazione. In occasione del gol, assiste impotente alla prodezza di Ronca.

Marinone 6 Non è sempre perfetta e a volte si concede qualche rischio di troppo, ma compie anche alcune buone chiusure che evitano guai alla squadra. 

23' st Colombero Il gol divorato a pochi centimetri dalla linea di porta ha un certo peso sull'esito della partita. Saprà rifarsi.

Dematteis 6.5 Precisione nei passaggi e qualità nel dribbling. Caratteristiche che le permettono di fornire alcuni ottimi suggerimenti alle compagne davanti. Non è bastato, ma il suo lo ha fatto.

Ferro 6.5 Vince numerosi duelli in mezzo al campo e prova a servire ottimi spunti in fase offensiva, ma non sempre ha successo.

1' st Ballo 6 Prova a fornire alcuni traversoni velenosi in area, ma il risultato non è dei migliori.

Tosetto 6.5 Garantisce tanta spinta sulla fascia sinistra e ha anche un paio di occasioni per colpire nel secondo tempo: prima su punizione, poi con un tiro velenoso in prossimità della lunetta.

Cantoro 6 Compie alcuni buoni interventi in difesa. A volte concede qualcosina di troppo, ma ingenuità gravi non ce ne sono.

Maino 6 In generale non concede grandi sbavature, pur non essendo sempre perfetta. Prestazione sufficiente.

Ara 6.5 Si destreggia bene a centrocampo dove difficilmente si fa superare dalle avversarie. Ha la grandissima occasione per pareggiare i conti, ma un super intervento di Picco le nega la gioia del gol.

Favole S. 6.5 Prova spesso e volentieri a fornire traversoni in area di rigore e uno di questi per poco non si trasformava in un gol da cineteca.

Fartaria 5.5 È meno pericolosa del solito in area di rigore e non ha mai grandi opportunità per lasciare il segno.

Spanu 6 Spreca una grande opportunità in area nella ripresa e a volte esita troppo prima di calciare, finendo così per perdere l'attimo giusto. 

All. Petruzzelli 6 Nel primo tempo la squadra punge troppo poco in fase offensiva. Nella ripresa sale in cattedra e ha grandi occasioni per cambiare le sorti della gara, ma tra sprechi e porte stregate così non è stato.

LUMEZZANE

Picco 7 Fenomenale nella respinta in occasione del tiro di Ara. Il suo prodigioso intervento vale praticamente un gol.

Forelli 7 Disputa una grande gara a livello difensivo, dove raramente si fa saltare. Inevitabilmente, cala un pò nel finale.

Brocchetti 7 Partita di grande sacrificio in fase difensiva, dove da una mano alla retroguardia ad allontanare le minacce e a resistere agli assalti della Freedom.

Locatelli 7 Per le attaccanti avversarie è quasi un muro insormontabile. Sbaglia pochissimi interventi e compie alcune chiusure fondamentali.

Dolfini 7 È una roccia in mezzo alla difesa insieme a Locatelli. Respinge i pericoli con grande attenzione e concedendo pochi spazi.

Massussi 6.5 Lotta e vince contrasti a centrocampo e prova a fornire qualche buon pallone in ripartenza alle compagne. Non sempre però gli riesce.

Santoro 6.5 Prova a servire qualche buon pallone in area di rigore senza grande fortuna. Fornisce il suo apporto anche in fase di copertura.

Zamarra 6.5 Dà una mano in fase difensiva quando serve e  fornisce qualche buon filtrante alle compagne davanti.

Ronca 8 Realizza un capolavoro da incorniciare che regala al suo Lumezzane le semifinali di Coppa Italia. Prova a replicare nella ripresa, ma stavolta ha meno fortuna. Protagonista di giornata.

Mottinelli 6.5 Si sacrifica molto in mezzo al campo e lavora bene in fase di interdizione. In fase offensiva prova a fornire qualche pallone invitante. A volte ci riesce, altre no.

Martino 6.5 Fornisce apporto alle compagne nella gestione del risultato e ha due opportunità per provare a far male alla difesa della Freedom, ma non ha fortuna. 

All. Brusa 7 La squadra vince una gara non semplice sfruttando nel migliore dei modi la prima conclusione in porta. Grande cinismo, ma anche grande bravura nella gestione del risultato. Contro una squadra come la Freedom non era scontato.

L'ARBITRO

ARBITRO: Massari di Torino 6.5 Guida la gara con grande fermezza e attenzione, pur non essendoci stati episodi eclatanti nel corso della gara. Buona gestione dei cartellini

LE INTERVISTE

GIANLUCA PETRUZZELLI, FREEDOM

Termina lo straordinario percorso della Freedom, condito da due grandi soddisfazioni come la promozione in Serie C e il successo nella Coppa Italia Piemonte. Il tecnico Petruzzelli ha rivelato le sue sensazioni al termine dei 90 minuti:«Oggi era una delle classiche partite dove segnare è impossibile. Voglio fare un plauso alle ragazze per la gara disputata, questa sconfitta non cambia il percorso svolto fin qui». «Noi con la vittoria del campionato abbiamo raggiunto l'obiettivo» ha proseguito l'allenatore delle cuneesi. Commento finale sulla stagione che verrà: «Ora ci riposiamo, poi la società rinforzerà questa squadra dove ce ne sarà bisogno»

GIOVANNI BRUSA, LUMEZZANE

Avevano due risultati su tre per passare il turno. Alla fine la qualificazione è arrivata con il massimo risultato, grazie al guizzo vincente di Ronca. «La Freedom è un'ottima squadra, noi abbiamo saputo sfruttare al meglio qualche ottima ripartenza» ha analizzato Brusa dopo la gara. «Loro forse avrebbero meritato qualcosa di più, siamo stati anche un po' fortunati. Il calcio è a volte è anche questo» ha continuato. Il tecnico ha poi sottolineato il grande livello delle due squadre:«Oggi era come una finale, a livello femminile i settori giovanili piemontesi e lombardi sono i migliori». Infine, Brusa ha rivelato le sue sensazioni in in vista delle semifinali: «Non conosco le avversarie, ma noi daremo il meglio».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400