Cerca

Eccellenza

Sorrentino la risolve di testa, per il ritorno è tutto in bilico

Gara dai due volti a Castano Primo, alla fine la spuntano i padroni di casa ma occhio agli ultimi 90' in terra bergamascha

Alberto Sorrentino Castanese

Alberto Sorrentino, matchwinner della finale di Eccellenza

I primi novanta minuti della Finale Playoff vedono sorridere i padroni di casa della Castanese. In una partita molto bloccata, che ha visto gli ospiti del Prevalle provare a fare la partita, senza essere praticamente mai pericolosi, i ragazzi di Garavaglia hanno offerto una grande prova difensiva unita a contropiedi fulminanti quanto imprecisi. Alla fine ci è voluta la capocciata di Sorrentino nel finale per sbloccarla, ma con un margine così ristretto è vietato fare calcoli, dopo questo 1-0 il ritorno sarà di certo infiammato.

RETI BIANCHE

Partita che inizia a ritmi abbastanza blandi, con il Prevalle che prova a fare la partita tessendo le sue trame senza però impensierire più di tanto la retroguardia biancoverde. La squadra di Garavaglia è brava nell'attendere il momento giusto: al 6' occasionissima per Milani, messo in porta dal compagno Urso, che recupera palla a centrocampo e mette il giovane 9 a tu per tu con Benedetti, ma il classe 2001 spara il destro addosso all'estremo difensore avversario da ottima posizione. Al 12' una punizione dal limite di Guariniello fischia alta sopra la porta difensa da Di Lernia, il Prevalle continua il suo forcing. Al quarto d'ora invece è Gibellini a rendersi pericoloso eludendo un paio di marcature sul centro sinistra ed entrando in area, l'11 però aspetta troppo a servire un compagno in area ed in qualche modo la difesa bancorossa riesce a ripulire l'area. Partita che a questo punto diventa più aperta, il Prevalle riesce ad arrivare con continuità nella zona calda ma senza mai calciare in porta complice l'ottima guardia dei difensori e centrocampisti di casa, bravi ad intercettare e ripartire pericolosamente. Infatti le occasioni continuano ad arrivare solo per i padroni di casa: al 36' cross dalla sinistra per Ababio, che conclude in avvitamento sopra la traversa. Nonostante il ritmo, i tanti falli spezzettano molto le trame di gioco di entrambe le squadra, ed il primo tempo si conclude senza ulteriori sussulti. Se da una parte il Prevalle ha avuto una netta superiorità territoriale, la Castanese di Garavaglia è stata decisamente più concreta sfiorando il gol in più di un'occasione. 

LA CAPOCCIATA VINCENTE

Neanche un giro d'orologio e i padroni di casa si rendono pericolosi: Milani entra in area sulla destra mettendo in mezzo per Gibellini, ma è bravissimo Beccalossi a recuperare all'ultimo. Augliera al quarto di tempo ruba un pallone sanguinoso sulla trequarti, ci sarebbero gli spazi per fare male agli avversari ma ancora una volta i biancoverdi non sono abbastanza lucidi: pallone sontuoso per Orlandi sul secondo palo che invece di calciare di prima stoppa, torna indietro e tenta infine un improbabile destro a giro. Continuano le occasioni per i padroni di casa: angolo dalla sinistra di Orlandi, uscita così così di Benedetti e pallone che finisce a bomber Gibellini, l'11 tenta la conclusione di prima intenzione ma termina a lato. Poche emozioni in questa fase, con tanta lotta in mezzo al campo, una Castanese molto coperta che continua a farsi pericolosa in contropiede, sprecando però molto. Alla mezz'ora il subentrato Colombo sbaglia clamorosamente l'ultimo passaggio per Milani. Ad un quarto dalla fine finalmente la gara si sblocca: punizione di Orlandi sul secondo palo, palla perfetta per Sorrentino, che si libera benissimo della marcatura e impatta di testa per l'1-0. Rischia addirittura di raddoppiare la squadra di Garavaglia con l'ennesimo contropiede perfetto: palla rubata da Gibellini, che lascia a Boccadamo che s'invola come un motorino sulla fascia sinistra, entra in area mettendo a sedere un difensore e servendo in mezzo all'area un vero e proprio cioccolatino, sui cui però non arriva nessuno. Risponde dall'altra parte del campo il Prevalle con il cross da destra di Stankovic per Maccabiti, che non arriva per un nulla. Nelle difficoltà della squadra, un Avesani in netta fatica sulla velocità avversaria, perde la testa e commette un brutto fallo da dietro che gli vale l'uscita anticipata dal campo. Brivido incredibile nel finale di gara: pallone che in qualche modo filtra in area della Castanese, tutti si fermano attendendo il fuorigioco ma così non è, la palla arriva a Maccabiti che però non riesce a calciare chiuso all'ultimo dall'attenta difesa biancoverde. La gara finisce dunque 1-0 in favore dei padroni di casa, per il ritorno a Prevalle è decisamente tutto in bilico.

IL TABELLINO

CASTANESE-PREVALLE 1-0
RETE: 38' st Sorrentino (C).
CASTANESE (4-3-1-2): Di Lernia 6, Greco 6, Foglio 6.5 (25' st Boccadamo 7), Augliera 6.5 (28' st Colombo 6), Sorrentino 7.5, De Dionigi 7, Orlandi 7, Ababio 7.5, Milani 7 (43' st Gheller sv), Urso 6.5, Gibellini 7. A disp. Buono, Barbaglia, Capocchiano, Donatiello, Nebuloni. All. Garavaglia 7.5.
PREVALLE (4-4-2): Benedetti 6, Beccalossi 6.5 (43' st Stankovic sv), Vernuccio 6.5, Zanola 7, Avanzi 5.5, Avesani 5, Roma 6 (28' st Nonni 6), Cò 6 (39' Torchio 6), Bonassi 5.5, Bignotti 5.5 (15' st Canciani 6), Guariniello 5.5 (33' st Maccabiti 6). A disp. Lombardi, Pelati. All. Valotti  5.5.
ARBITRO: Piccolo di Pordenone 6.
ASSISTENTI: Fracchiolla e Spagnolo.
ESPULSO: 44' st Avesani (P).
AMMONITI: Nonni (P), Avesani (P), Avesani (P), Beccalossi (P), Ababio (C).

LE PAGELLE

CASTANESE
Di Lernia 6
Partita molto tranquilla, non deve compiere in pratica alcuna parata. Tiene sempre l'attenzione alta.
Greco 6
Attentissimo in fase difensiva, non lascia passare uno spillo, e soprattutto non lascia passare il temibile Roma.
Foglio 6.5
Fondamentale anche oggi con la sua classe ed esperienza, preciso in fase difensiva, e si concede anche qualche sgroppata in avanti. 
25' st Boccadamo 7
Tenuto fuori fino all'ultimo per non rischiare la squalifica in vista del ritorno, ma il suo apporto si vede eccome: il primo pallone toccato è una bella sgroppata fino alla linea di fondo, ma il suo assist al bacio non trova un compagno a supporto.
Augliera 6.5
Fondamentale in fase di interdizione e di ripartenza grazie alle sue geometrie. Tanto lavoro oscuro al servizio della squadra.
28' st Colombo 6
Non abbassa tensione e ritmo in un momento fondamentale della gara, innesto sempre molto utile.
Sorrentino 7.5
La risolve lui con uno stacco di testa perfetto, così come il suo movimento per smarcarsi. In fase difensiva è praticamente perfetto.
De Dionigi 7
Si prende cura degli attaccanti avversari senza andare praticamente mai in affanno. Anche lui diffidato, non prende il cartellino e potrà giocare gli ultimi 90' stagionali.
Orlandi 7
Con la sua tecnica rende le ripartenze biancoverdi micidiali. Rompe il gioco avversario e si propone spesso in avanti. L'assist che vale la vittoria è il suo, tassello fondamentale.  
Ababio 7.5 
Grazie ad i suoi poderosi muscoli e centimetri fa sue molte delle trame avversarie, forse è confusionario ed impreciso in fase di possesso, ma il suo apporto è deciso al fine della buona riuscita della gara, oltre ad una costante pericolosità in fase offensiva. Unica pecca l'ammonizione rimediata, che gli costerà la squalifica sul più bello. 
Milani 7
Meno brillante del solito nei momenti caldi del match. Il gol mangiato dopo dieci minuti grida ancora vendetta. Tolto questo tantissimo sacrificio ed una costante pericolosità. 
Urso 6.5
Lavora di fino diversi palloni che avrebbero meritato un esito migliore, recupera palloni fondamentali per tutta la gara agendo sia da trequartista puro che da falso nueve. 
Gibellini 7
A tratti imprendibile grazie alla sua fisicità e velocità. Anche lui sbaglia spesso l'ultimo passaggio, ma è comprensibile visto il dispendio di energie.
All. Garavaglia 7.5 Ad un passo da un traguardo storico, la squadra continua a girare a meraviglia. Scelte tattiche super azzeccate così come i cambi, ora mancano 90' per il coronamento di una cavalcata grandiosa.

PREVALLE
Benedetti 6
Come il collega dall'altra parte del campo non deve in pratica compiere parate. Unico vero spavento dopo 10' su Milani, ma più che parare si è fatto calciare addosso; comunque sempre attento e sul pezzo.
Beccalossi 6.5 Una buona fase di spinta per tutta la gara, a volte fatica a riprendere posizione dopo i contropiedi avversari, ma fa anche interventi decisivi. 
Vernuccio 6.5 Gara simile a quella del compagno sulla fascia opposta, anche se forse lui è leggermente più incisivo in avanti.
Zanola 7 Metronomo del centrocampo, gli avversari difficilmente gliela portano via ed infatti lo riempiono di calci per tutto il primo tempo, cala alla distanza.
Avanzi 5.5 In difficoltà spesso e volentieri nel gestire la velocità degli attaccanti avversari, ma obiettivamente oggi non era semplice vista l'impostazione data alla gara.
Avesani 5 Evitabilissimo il rosso rimediato nel finale, più che altro per frustrazione. L'età è certamente dalla sua, ma ha fatto partite decisamente migliori di questa.
Roma 6 Il motorino della fascia oggi pare ingolfato, qualche buono spunto si, ma non riesce mai a saltare secco l'avversario e a crossare dal fondo.
28' st Nonni 6 Fa quello che può in una gara difficile e bloccata, oggi certamente non stava a lui risolverla.
Cò 6 Esce ben presto a causa di un problema fisico, fino a quel momento aveva fatto il suo ma niente di che.
39' Torchio 6 Da tutto quello che ha senza riuscire realmente a fare la differenza contro un centrocampo davvero ben strutturato ed organizzato.
Bonassi 5.5 Poco innescato e poco incisivo, spesso deve allontanarsi dall'area avversaria in cerca di palloni giocabili.
Bignotti 5.5 Poco ispirato, non riesce mai a trovare un compagno tra le linee o a saltare l'uomo in maniera decisiva, per il ritorno servirà il suo estro.
15' st Canciani 6 Ci prova a più riprese, ma non trova mai lo spunto giusto, come tutto il reparto offensivo sembra come rallentato dalla calura.
Guariniello 5.5 Gli unici dribbling che gli riescono in pratica sono all'indietro. Guadagna qualche punizione, che spreca tirando alle stelle e s'impegna con delle sponde, ma per uno come lui è poca roba.
33' st Maccabiti 6 Pericoloso nel finale, dà tutto quello che ha per aiutare la squadra ma senza risultati.
All. Valotti  5.5 Con personalità la squadra prova ad impostare la partita dall'inizio alla fine, ma la fase difensiva è davvero molto rivedibile, troppo facilmente la retroguardia è stata bucata dalle ripartenze avversarie.

ARBITRO
Piccolo di Pordenone 6 Tiene la partita con personalità fischiando spesso anche contatti leggeri. Il risultato è una gara certamente tranquilla, ma molto spezzettata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400