Cerca

Eccellenza

Il quadro degli allenatori dell'Eccellenza B 2022/23

Società a lavoro per definire i nuovi tecnici per il prossimo anno. Sciolti gli ultimi nodi, un ex Serie A in panchina e tante conferme dell'ultima ora

Il quadro degli allenatori dell'Eccellenza B 2022/23

Fabio Nisticò, nonostante le tantissime voci di addio, rimarrà a Rivoli con il nuovo DS Fabio Muratori

Giugno porta consiglio a tanti dirigenti e presidenti che, a poche settimane dalla fine della stagione, stanno ufficializzando conferme e nuovi volte sulle panchine di Eccellenza per la stagione 2022/23. Con la recentissima promozione del Chisola in Serie D al momento le formazioni che verranno inserite molto probabilmente nel girone B sono 14, in attesa dei playoff di Promozione.

ACQUI: ARTURO MERLO (confermato)

Per la settima stagione consecutiva Arturo Merlo sposa la causa dei termali, pronto ad alzare ulteriormente l'asticella dopo l'ottimo sesto posto della stagione appena conclusa. In un certo momento dell'anno i Bianchi hanno dato l'impressione di poter lottare addirittura per il primo posto, visto l'ottimo momento di forma e i risultati convincenti, salvo poi una battuta d'arresto nel momento clou e la conseguente uscita dalla zona calda a maggio. L'Acqui sta ringiovanendo la rosa (già ufficiali gli addii di Massaro, Camussi e Manno) e può candidarsi tra le top della prossima Eccellenza.

ALBA CALCIO: SALVATORE TELESCA (confermato)

E non poteva essere altrimenti. Nell'anno della migliore stagione della storia del Corneliano Roero/Alba Salvatore Telesca non solo ha chiuso con un ottimo quarto posto, ma ha anche vinto la Coppa Eccellenza in finale contro il Borgaro. Sono già arrivate conferme di Erbini, Coppola, Cena, capitan Esposito, Feraru e Delpiano, mentre la notizia più fresca è il doppio ruolo di Telesca che sarà anche Responsabile del Settore Giovanile.

ALBESE: ENRICO LOMBARDI (nuovo)

Uno dei volti nuovi di questa Eccellenza sarà Enrico "Chicco" Lombardi, alfiere dell'Area Calcio per tante stagioni e passato alla vicina Albese per guidare i biancazzurri nella massima categoria regionale. Con lui alla guida sarà una formazione più giovane e maggiormente incentrata sulla valorizzazione dei ragazzi della filiera, ma non senza qualche nuovo acquisto. Al momento confermati Tommaso Rossetto e Mattia Orlando, mentre i nuovi volti sono Francesco Gerthoux e Marco Lanfranco. Via da Alba Celeste, Lumello, Carfora, Massucco, Chiatellino, Atomei e Pasqualone.

CAVOUR: PINO DI LEONE (confermato)

La bandiera del Cavour resterà tale anche nell'anno del ritorno in Eccellenza. Lui che ha vissuto da vicino il grande Cavour di qualche anno fa, quando i giallorossi erano diventati abituè della massima categoria regionale, è riuscito a riportare i cavalieri in Eccellenza al termine di un girone quasi perfetto. Pressoché certo l'inserimento dei giallorossi nel girone B, così come è pressoché certa la conferma di Di Leone, che nel mentre si gode un po' di meritata vacanza.

PINO DI LEONE CAVOUR

CBS: ALESSANDRO RUBINO (nuovo)

Dopo l'esperienza durata pochi mesi all'Atletico Torino sempre nel girone B Alessandro Rubino riparte dalla CBS, dove prenderà l'eredità di Rista dopo la salvezza raggiunta ai playout. L'ossatura sarà come sempre composta dai ragazzi fuoriquota cresciuti nel settore giovanile rossonero, ma il mercato in entrata e in uscita non è ancora iniziato. 

CUNEO OLMO: MICHELE MAGLIANO (confermato)

Nell'ultima partita della stagione giocata a Vinovo contro il Chisola aveva espresso il desiderio di rimanere nella sua Cuneo e la società l'ha meritatamente accontentato. L'arduo compito per lui di alzare l'asticella dopo il terzo posto nell'annata appena conclusa, ma le già tante conferme come quelle di Andrea e Jack Dalmasso, Bernardi, Marco e Davide Magnaldi, Armando e Angeli e gli arrivi di Nicola Rastrelli dalla Pro Dronero e di Simone Serino dal Saluzzo alzano la già buona qualità della rosa biancorossa. 

GIOVANILE CENTALLO: DANILO BIANCO (confermato)

Lui che il Centallo l'ha visto quasi nascere e soprattutto diventare grande, protagonista della prima e storica promozione in Eccellenza e guida delle grandi stagioni nella massima categoria regionale. Danilo Bianco resta rossoblù per il settimo anno consecutivo, questa volta però dopo un ottavo posto in campionato che ha realmente elevato la Giovanile Centallo verso livelli mai visti prima. Resteranno in rossoblù, come già confermato dalla società, i vari Mozzone, Vallati, Bergesio, Baudena, Battisti, Aloia, Margaria, Garello, Monge, Minini e Tallone.

LUESE CRISTO: ROBERTO ADAMO (confermato)

Lui l'Eccellenza l'ha già assaggiata a Castellazzo nella stagione 2019/20 ed è pronto a riviverla con un'altra alessandrina. Roberto Adamo si sta godendo le meritate vacanze dopo la vittoria del girone D di Promozione ma come anticipato dalla dirigenza blucerchiata resterà allenatore della Luese Cristo anche nell'Eccellenza 2022/23. Obiettivo rimanere in categoria e togliersi magari qualche soddisfazione.

LUESE
FONTE: PAGINA FACEBOOK LUESE CRISTO, ELEONORA'S PHOTO STUDIOS

MORETTA: JODI SACCO (nuovo)

Una delle grandi novità di questo girone. Ex calciatore fresco di ritiro da poche stagioni, Jodi Sacco esordisce in panchina a Moretta, dove punterà a fare meglio di Cellerino e Prochietto, il quale ha confermato la categoria solamente all'ultima curva vincendo il playout contro il Lucento. Le prime novità sul piano dell'organico sono già arrivate: i primi colpi firmati dal DS Macchi sono Maurizio Todaro e Alessandro Barbaro dal Pinerolo e Adrian Atomei dall'Albese. Confermati invece Morello, Sillah, Boffa, Tosi e Blencio.

PRO DRONERO: ANTONIO CARIDI (dubbio)

A Dronero si sta attendendo l'incontro tra il presidente Beccacini e Antonio Caridi, con al momento la certezza della sua permanenza al Drago che manca. La riunione decisiva dovrebbe arrivare nel fine settimana e dopo di ché inizierà a prendere forma la stagione 22/23 della Pro Dronero.

caridi antonio

RIVOLI: FABIO NISTICO' (confermato)

Il nome più caldo di tutti. Sembrava pronto ad andare via, è stato accostato a tante società tra cui il Sanmauro del nuovo presidente Enea Benedetto. Gran parte della sua squadra costruita la scorsa stagione si è accasata altrove, ma Nisticò resterà a Rivoli per riprovare l'assalto alla D: con lui lavorerà a stretto contatto Fabio Muratori, ex Direttore Sportivo del Pinerolo che passerà al Vavassori per organizzare la scalata. Probabilmente vedremo nomi noti in quel di Pinerolo che potranno passare al Rivoli nelle prossime settimane.

SALUZZO: ARTURO DI NAPOLI (nuovo)

In casa Saluzzo sarà rivoluzione totale. Mauro Briano si è accasato al Bra, così come l'ha raggiunto il suo vice Dario Barberis che guiderà l'Under 14 giallorossa. Insieme a loro salutano sia Silvio Degiovanni, che non sarà più il DS dei marchionali, che il Team Manager Giorgio Pagliero. Con ancora tutto da costruire il nome nuovo è niente meno che Arturo "Re Artù" Di Napoli, ex calciatore di Serie A che come ultima esperienza in panchina sul curriculum vanta i due anni al Cologno, in Lombardia. La sfida Saluzzo sarà interessante, anche se la rosa è ancora un cantiere aperto.

SAN DOMENICO SAVIO ASTI: CAMILLO CASCINO (confermato)

Tante soddisfazioni per un progetto che si può considerare sperimentale. Il San Domenico Savio Asti è nato con il preciso intento di promuovere ragazzi del territorio verso Eccellenza e Serie D e la vittoria del Premio Giovani si può considerare il giusto premio per la società gialloverde. Le sapienti mani di Camillo Cascino, Presidente dell'AIAC di Asti, rimarranno al timone del SanDo anche nella prossima stagione: partire convincendo per togliersi tante soddisfazioni e migliorare lo score di quest'anno può essere un obiettivo fattibile.

VANCHIGLIA: RAMIN BINANDEH (confermato)

La terza formazione di Torino per risultati e costanza, dopo aver sfiorato i clamorosi playoff di Eccellenza il Vanchiglia riparte dalle belle certezze della stagione appena conclusa. Ramin Binandeh resta in granata e verrà coadiuvato dal solito Salvatore Cuccarese, confermato DS, e dalla grande novità Vincenzo Manzo, che ricoprirà il ruolo di Direttore Tecnico. Per ora la dirigenza granata sta definendo il parco allenatori del Settore Giovanile, ancora nessuna la conferma in rosa se non l'addio di Daniele Moreo, già annunciato a fine stagione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400