Cerca

Eccellenza

Inter contro Club Milanese, Lukaku contro Todesco: benvenuta Eccellenza

L'amichevole per la squadra di Greco come regalo per la conquista della categoria, il portiere sandonatese: «Esperienza indimenticabile»

Colombo Club Milanese Eccellenza

ECCELLENZA CLUB MILANESE: Matteo Colombo alle prese con Romelu Lukaku

Il Club Milanese ha affrontato l'Inter. No, non è uno scherzo o un sogno, ma l'allenamento congiunto che ha aperto la stagione dei neroazzurri da una parte e un regalo che la società di San Donato si è concessa dopo l'ufficialità del salto in Eccellenza determinata dall'allargamento delle partecipanti al campionato a 54 squadre. Una soddisfazione doppia in poche settimane, dunque, per il tecnico Greco e per i suoi ragazzi, che al centro sportivo Suning di Appiano Gentile si sono presentati al cospetto di Lukaku e compagni per misurarsi in una partita ovviamente proibitiva dal punto di vista tecnico ma che ha rappresentato una prova da custodire nel cassetto dei ricordi e che ha fornito anche qualche indicazione interessante.

Andrea Ardini stretto tra Lukaku e Correa

La partita è terminata sul risultato di 10-0 in favore degli ultimi vincitori della Coppa Italia, ma si è avuto modo di vedere all'opera i ragazzi, compreso qualche nuovo acquisto che la società ha già piazzato per affrontare al meglio il nuovo campionato, su tutti Andrea Ardini. L'ex Soresinese ha avuto un ottimo impatto sul gioco del gruppo, e si pone come uno degli elementi di riferimento per il reparto nevralgico della prossima stagione, in attesa dell'inserimento di Davide Nocciola, altro pezzo da novanta per la categoria. Le numerose assenze impongono l'impiego di diversi giovani e qualche sperimentazione, come quella che ha visto Matteo Colombo trasformarsi da terzino sinistro in centrale difensivo, affiancando capitan Allegretti nel complicato compito di affrontare la Lu-La nel primo tempo e il tandem Pinamonti-Salcedo nella ripresa.

                                          

Gli highlights di Inter-Club Milanese

Il divario di categoria è ovviamente palpabile, e la gratificazione per i ragazzi di Greco sta anche nelle scelte di Simone Inzaghi, il quale non si risparmia e affronta il match nella prima frazione di gioco schierando i migliori possibili a disposizione. Basti solamente pensare che dietro la ritrovata coppia d'oro protagonista del diciannovesimo scudetto neroazzurro ha agito Correa. In tutto ciò, il Club Milanese ha affrontato la partita a viso aperto, giocandosela in modo spensierato e senza paura di brutte figure. Tra tutti è spiccato Filippo Todesco. Il portiere si è esibito in un grande intervento, qualche minuto dopo l'1-0 targato El Tucu, su Lautaro Martinez da posizione ravvicinata, dimostrando ancora una volta il suo valore apprezzato durante l'anno da compagni e avversari. L'estremo difensore si è guadagnato la stretta di mano dell'attaccante albiceleste in un'altra circostanza, grazie ad un'altra bella parata in scivolata che ha impedito al Toro di battere a rete. Poco prima del vantaggio, aveva invece evitato il gol di Lukaku: la conclusione del belga è stata deviata dalla suddetta coppia inedita Colombo-Allegretti e poi sventata dalla respinta di Todesco, che si è rifatto nuovamente qualche minuto dopo sull'ex Chelsea, dimostrando tutte le sue doti atletiche. Nel primo tempo, la retroguardia sandonatese ha impedito la rete al nuovo acquisto Bellanova, cedendo poi al gol di Romelu, alla doppietta di Lautaro e alle reti di Asllani e Fontanarosa, chiudendo all'intervallo sul 6-0. Davanti, si sono viste un paio di azioni degne di nota: il giovane classe 2004 Baronchelli ha saltato Gosens con un rimpallo alto e ha cercato l'uno-due con Trovato che ha messo in mezzo, con Migliavacca che è andato a contrasto con Handanovic, il quale ha impedito pericoli. Un'altra opportunià arriva ancora per Trovato, che approfitta di uno strappo di Mendola, senza però inquadrare la porta. Nella ripresa girandola di cambi da entrambe le parti: l'Inter chiuderà i conti con Sangalli, Pinamonti, Lazaro e Curatolo.

Un estratto dalla partita Inter-Club Milanese con protagonista il giovane classe 2004 Luca Bacis, nuovo acquisto dall'Alcione

IL POSTGARA

Filippo Todesco è felice per questa giornata: «Un’esperienza che ricorderò per sempre. Misurarsi con campioni di questo calibro è stupendo. Loro sono stati eccezionali, hanno fatto tante foto in campo. Mi ha molto colpito la loro disponibilità alla battuta». Durante la partita, bel siparietto con il "figliol prodigo" interista Lukaku: «In un'occasione mi ha leggermente trattenuto la maglia per non farmi ripartire, dicendomi che è furbo per permettermi di velocizzare l'azione: sono anche questi piccoli momenti divertenti che hanno reso il tutto ancora più bello». La competitività del portiere sandonatese si nota anche dal fatto che ci avrebbe tenuto a disputare il match ad armi pari: «Ovviamente il divario di quattro categorie è notevole ma, nonostante questo, abbiamo giocato con personalità e il primo tempo è stato divertente. Ci mancavano diversi elementi: inizieremo la preparazione l'8 agosto e dunque molti ne hanno approfittato per andare in vacanza ora. Mi sarebbe piaciuto vedere entrambe le squadre al completo: avremmo perso ugualmente ma forse con un punteggio leggermente meno ampio». Un'ultima battuta su compagni, nuovi acquisti e staff tecnico: «Colombo si è adattato da centrale, ha affiancato Allegretti in un'ardua sfida. Ardini è fortissimo. Sono fiducioso per la nuova stagione, abbiamo un tecnico valido, un direttore sportivo che sta operando in modo egregio e una società sana».

Proprio il ds Mario Marozzi ha speso qualche parola sul match: «Tendenzialmente le big non affrontano i dilettanti. È stata una bella sorpresa per i ragazzi, che hanno accolto la notizia con entusiasmo. Ci ha sorpreso incontrare una squadra con una formazione titolare, dimostrando un'umiltà che non è scontata. Siamo stati a parlare con tutti, ci hanno ospitato e accolto con grande disponibilità».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400