Cerca

Calciomercato Eccellenza

SprintMercato: giro di fantasisti nel pinerolese, un grande bomber sbarca a Torino

Borgaro attivo sul fronte fuoriquota, rivoluzione totale in zona Alessandria con 11 addii e 4 nuovi arrivi

QUESTO CONTENUTO LO TROVI SUL GIORNALE IN EDICOLA L'11 LUGLIO A PAGINA 26

GIRONE A

Manca una sola panchina da coprire in Eccellenza e i nomi, ancora una volta, continuano a rimbalzare. La Biellese non ha ancora trovato il nome giusto a cui affidare la prima squadra e dopo tanti candidati, da Dario Dighera a Luca Prina, passando per l'ex Chieri Under 19 Cristian Viola, l’ultimo nome accostato ai bianconeri sembrerebbe quello di Davide Montanarelli. Fermo da circa metà stagione, Montanarelli è stato l’artefice della crescita calcistica dell’Asti, portandolo dalla Promozione (quando ancora era Alfieri Asti) fino alla Serie D, vincendo il gironcino di Eccellenza nella stagione 2020/21. L’idea dei lanieri è quella di costruire un percorso duraturo basato anche e soprattutto sui più giovani e visti i buoni risultati ottenuti da Montanarelli il suo profilo potrebbe essere quello giusto. Manca ancora il DS a Biella e l’ultimo nome uscito da voci di corridoio è quello di Massimo Varini, ex Direttore della Pro Vercelli che potrebbe sposare la causa laniera.

Sempre nel girone A colpo piazzato per il Verbania, che come primo innesto ufficializza dal Borgovercelli Daniele Tettamanti: classe 1991, si tratta di un ritorno in biancocerchiato, dopo aver vestito questa maglia nella stagione 2020/21 e nella prima parte della successiva, seppur per un totale di 8 volte. Calda la pista che porta verso e lontano da Venaria, con due nomi su tutti: Samuele Mattiello, ex cervotto, si è accasato al Settimo, mentre Lamantia (ex Volpiano) è vicino all’approdo in arancioverde. 

Un Borgaro che invece spera e che sul mercato non smette di sparare i propri botti. Abbiamo parlato di un Mimmo Cicciù scatenato e anche negli ultimi giorni il DS gialloblù non si è risparmiato, chiudendo per tre fuoriquota: Magalhaes Da Silva, 2004 in arrivo dal Flamengo, Mattia Manisera, 2003 ex PDHAE ed Enson Lamaj, protagonista con l’Alpignano Under 19 nella cavalcata fino alla finale Regionale poi persa contro il Volpiano. L’attesa più grande però è per il ripescaggio in Serie D, dove al momento il Borgaro è settimo in graduatoria: con le mancate iscrizioni di Teramo e Campobasso in C due posti si libereranno a cascata, le possibilità di altri 5 forfait in tutta Italia ci sono e la società di Perona è alla finestra. Nel caso di ripescaggio il mercato vedrà ancora qualche colpo in entrata per puntellare la rosa in vista della quarta serie. Nell’attesa fissate le amichevoli: sabato 13 agosto in campo contro il Chieri, domenica 21 triangolare con Vanchiglia e Lascaris, mercoledì 25 ultimo test contro l’Asti. Data del ritrovo fissata per martedì 9 agosto: in quel momento il Borgaro saprà già il proprio destino, se sarà D o Eccellenza.

GIRONE B

Cambio di girone, stessa solfa: finalmente si smuove il mercato in zona Torino, dove il Vanchiglia batte i primi due colpi: Ivan Marra, difensore ex Pianezza che ha dato garanzie di poter giocare anche nella categoria superiore, e Alessio Palumbo, punta centrale classe 1997 che tornerebbe in Eccellenza dopo la stagione alla CBS (2019/20) e forte dei 29 gol stagionali segnati con la maglia del Garino in Prima Categoria. Pronto a salutare, invece, Manuele Granata, portiere classe 2003 finito nel mirino del Caselle di Christian Zullo. Ancora colpi in entrata in casa Moretta, con Jodi Sacco pronto ad abbracciare Arturo Porcaro in arrivo dal Benarzole, mentre è pressoché certo l’addio di Piergiorgio Modini: uno degli elementi di maggiore spicco degli ultimi anni a Moretta è ad un passo dal vestire la casacca del Cavour. I giallorossi di Pino Di Leone si stanno scatenando sul mercato, con le trattative chiuse per Peyronel dal Pancalieri e Matteo Mensitieri dall’Infernotto. Il Rivoli muove ancora qualche passo in entrata e un altro indiziato per poter sposare la causa gialloblù potrebbe essere Andrea Moracchiato, che al momento non è sicuro di rimanere a Pinerolo per motivi lavorativi e logistici. Muratori, a quel punto, potrebbe fiutare il colpo e portare a Nisticò un grande innesto per la difesa. 

Una rivoluzione che continua a tuonare per tutta Alessandria. La Luese Cristo sta stravolgendo tutto e dopo il nuovo organigramma e il nuovo logo annunciati la scorsa settimana ecco che si parte con la rosa. Liberi tutti, con la bellezza di 11 addii ufficializzati: Mattia Fracchia, Andrea Sala, Andrea Labano, Alberto Sciacca, Jimmy Cela, Riccardo Gurgone, Momo El Azmi, Luca Cluto, Alan Myrta, Riccardo Cabella e Luca Mandirola. Tra i confermati, invece, non può che esserci in prima fila capitan Gigi Russo, seguito poi dalle firme importanti di Marco Bodrito, Angelo Mocerino, Luca Milanese, Davide Spriano e Filippo Neirotti. Quattro, al momento, i nuovi acquisti: da un lato il terzino destro del 2002 Matteo Cerrone, canterano dell’Acqui, che rimarrà in Eccellenza cambiando casacca per la prima volta, il colpaccio Samuele Cascio (difensore classe 1996), che oltre ad essere stato una colonna portante del Castellazzo negli ultimi 5 anni è originario proprio del quartiere Cristo, e i gemelli Riccardo e Matteo Lorenzon, in prestito dall'Acqui.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400