Cerca

Calciomercato Eccellenza

SprintMercato: dal Velez alla provincia di Torino, un uruguaiano nelle vallate cuneesi

Mai come quest'anno arrivano tanti colpi dal Sudamerica. Da incognita a regina del mercato: i gialloblù pescano dalla Serie D

CALCIOMERCATO ECCELLENZA PIEMONTE Luis Andrada

CALCIOMERCATO ECCELLENZA PIEMONTE: l'uruguaiano Luis Andrada è il colpo a sorpresa del DS Mauro Maisa in casa Pro Dronero

QUESTO CONTENUTO LO TROVI SUL GIORNALE IN EDICOLA IL 18 LUGLIO A PAGINA 26

Nel cuore di luglio non ci si accenna a fermarsi. Mercato che prosegue in Eccellenza, in attesa di avere la tanto agognata ufficialità sui due gironi della prossima stagione. Nel mentre, manteniamo la “classica” divisione.

GIRONE A

Si aspettava la big ed eccola sul mercato. l'RG Ticino piazza i primi due innesti ufficiali, strizzando l’occhio come spesso è capitato al mercato lombardo: già da tempo avevamo anticipato l’ingaggio dell’esperto attaccante Oltjan Berberi, classe 1986 ex Ardor Lazzate che nella settimana appena passata è stato ufficialmente annunciato come nuovo calciatore verdegranata. Insieme a lui anche un altro attaccante di lusso, ovvero Andrea Vassallo: ex giovanili del Milan, dove è arrivato a giocare in rossonero fino in Primavera (19 presenze e 12 reti nella stagione 2014/2015), è successivamente sbarcato al Brescia (sempre Primavera) e poi al Real Calepina, per poi giocare l’ultima stagione all’Accademia Pavese in Eccellenza.

Un’altra novarese di cui si attendevano notizie dal mercato è l’Accademia Borgomanero, che ha chiuso i primi innesti sotto la direzione sportiva di Victor Ganci: proprio dalla ex Oleggio arrivano Nicholas Legnani (centrocampista classe 1995) e Alessio Casarotti (difensore centrale classe 2000), mentre dalla Fulgor Valdengo approda Facundo Di Cesare, sempre centrocampista ma del 1996, e dalla Biellese Andrea Jack Latta (attaccante classe 1993). Vito Bellantuono, per il prossimo colpo del suo Settimo, ha dovuto dare uno sguardo in Argentina, ufficializzando l’ex Velez Juan Martin Ghia: classe 2002 da pochi mesi arrivato in Piemonte, può essere una vera rivelazione per la stagione delle violette.

Una squadra che prende lentamente forma è l'As Torino Calcio In attesa della conferma del cambio di denominazione, dall’arrivo di Bonacina come co-presidente sono arrivati i primi colpi di mercato. Partendo dalla porta Simone Comisso si può considerare un nuovo calciatore del Torino Calcio: ex Lucento, il 2000 è finito nel mirino dell’Alpignano, ma la scelta dell’estremo difensore è infine caduta sulla nuova realtà. In difesa ci sarà Gianluca Carfora, difensore centrale in uscita dall’Albese che tornerà a giocare nel torinese dopo l’esperienza in langa al Corneliano Roero e con la casacca biancazzurra. A centrocampo fatta, sempre dal Lucento, per Alessandro Celestri, mentre per l’attacco il colpo è Alessandro Geografo, reduce dall’ultima esperienza in Eccellenza con la maglia de La Pianese.

Si attendono novità su due fronti fondamentali: campo base e allenatore. Al momento sembrerebbe che il Torino Calcio giocherà al campo del Cus Torino in via Milano a Grugliasco (potrebbe essere una variabile per la creazione dei gironi), mentre per il tecnico non è ancora ufficiale che Stefano Guidoni, oltre a al ruolo di Direttore Sportivo, ricoprirà anche la carica di allenatore. Valutazioni in corso.

Mercato pirotecnico, per citare letteralmente il posto apparso sui propri canali, per il Venaria. L'obiettivo è poter stupire ancora, dopo quel settimo posto in campionato che ha lasciato tante belle impressioni nella mente del presidente Esta e di tutto il direttivo arancioverde. L’ultima settimana al Don Mosso ha portato una ventata di novità, con addirittura 5 nuovi acquisti da subito a disposizione di Giovanni Pasquale. Il primo l’avevamo già anticipato ed è Alessio Lamantia: il difensore ex Volpiano torna in Eccellenza due stagioni dopo, dopo un trittico di stagioni al Benarzole e due al Borgaro. Due, invece, gli arrivi in attacco: da un lato Simone Zullo, attaccante del ’96 che nonostante i soli 26 anni ha già esperienza da vendere tra San Maurizio, Chisola, Borgaro, La Pianese e Caselle (ritorno a Venaria, tra l’altro), dall’altro il 2002 Alan Rossi che, terminata la stagione all’Alba Calcio, resta in Eccellenza sempre in prestito dal Chieri. Chiudono il quintetto i due 2003 Dario Gravina, ala reduce da una stagione al Lucento, e Luca Monagheddu, faro della Juniores del Garino che avrà la prima occasione di mettersi in mostra tra i grandi.

GIRONE B


Si muove in entrata anche la CBS del neotecnico Alessandro Rubino: in settimana i rossoneri si sono ritrovati a cena e sono tantissimi i confermati dalla passata annata. Tutti i senatori rimarranno in rossonero, da Giacio Rignanese a Favale, passando per capitan Ferrarese, mentre gli unici addii certi al momento sono quelli di Cantele (andato ad Ivrea) e Stefano Barbera (andato al PSG). Gli innesti arriveranno soprattutto dalla promozione dei 2004 dall’Under 19 semifinalista regionale, mentre da fuori al momento l’unico arrivo pressoché ufficiale è in porta e si tratta di Jacopo Pezzoli, estremo difensore classe 2002 di proprietà dell’Asti e l’ultima stagione in forza al Settimo.

Ad Alessandria è sempre la Luese Cristo a farla da padrona: i biancorossi di Roberto Adamo hanno ufficializzato Lorenzo Simone dal San Domenico Savio Asti per l’attacco, Sasà Silvestri in difesa dall’Ovadese, Kevin Kankam dalla Valenzana Mado e l’importante conferma di Marco Bodrito per la porta.

Mauro Maisa ha avvisato: il prossimo anno in casa Pro Dronero si parlerà spagnolo a tinte sudamericane. I dragoni finalmente a lavoro per rafforzare la propria rosa, che può finalmente annunciare l’ufficialità della conferma di Antonio Caridi sulla panchina. Il primo acquisto, in realtà, era già arrivato, ovvero l’argentino Federico Cordoba, centrocampista centrale classe 1989, ma l’ultimo innesto è invece la punta centrale Luis Andrada. Uruguaiano del 1996 con un passato nelle giovanili del Penarol, Andrada ha giocato in Spagna (al Ceuta, ai tempi in Segunda Division B, l’equivalente della nostra Serie C) prima del suo arrivo in Italia, dove ha vestito le casacche del Vieste, del Guspini, del Sersale e infine del Monasterace, formazione dell’Eccellenza calabra. Andrada andrà a ricoprire lo slot lasciato vuoto da Moustapha War, accasatosi al San Domenico Savio: la coppia sudamericana che sarà formata da lui e De Peralta (confermato alla Pro Dronero) fa già sognare il presidente Beccacini e il DS Maisa, che nel mentre sta lavorando soprattutto sul fronte fuoriquota: nelle prossime giornate dovrebbero arrivare le prime ufficialità anche per i nuovi 2003 e 2004 biancorossi.

Da Rivoli incognita a Rivoli nuovamente protagonista sul mercato. I gialloblù del nuovo DS Fabio Muratori tornano a farsi sentire nelle trattative estive, così com’è stato per la passata stagione: nonostante l’esodo di moltissimi giocatori Fabio Nisticò potrà contare ancora su una squadra di livello che potrà competere quantomeno per i playoff. Primo passo la difesa: dopo gli annunci delle scorse settimane sbarca dall’Albese Federico Lumello, ex capitano del Canelli SDS ed elemento di spicco della categoria con 225 presenze in Eccellenza. Per il centrocampo si è optato per il classe 1999 Giacomo Della Valle, reduce dall’esperienza al Fossano dove è sceso in campo 34 volte in D tra campionato e coppa. Nonostante la giovane età Della Valle ha già all’attivo 134 presenze in quarta serie (tra Chieri e Fossano), che fanno di lui un vero e proprio colpo di spessore. Ultimo ma non per importanza Luca Sardo, che ha bisogno di pochissime presentazioni: dopo la promozione in D conquistata da protagonista con la maglia del Chisola l’ex Saluzzo e Pro Dronero torna in gialloblù dopo l’esperienza di un anno nella stagione 2016/17 (sempre in Eccellenza), dove collezionò 29 presenze segnando 3 reti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400