Cerca

News

Il ricorso è inammissibile: la corazzata torinese non giocherà in Eccellenza

L'ultimo Comunicato del Comitato Regionale chiarisce ogni dubbio: i gialloblù, se vorranno, dovranno ripartire dalla Terza Categoria

RIVOLI CALCIO ECCELLENZA

RIVOLI CALCIO ECCELLENZA: ricorso respinto per la squadra di Fabio Nisticò

Di dubbi, onestamente, ce n'erano ben pochi. Ma come si dice spesso la speranza è sempre l'ultima a morire. Le speranze del Rivoli, però, si spengono ufficialmente nel primissimo pomeriggio del 3 agosto 2022, perché i gialloblù non parteciperanno al campionato di Eccellenza 2022/23, questa volta in modo inequivocabile. Nella seduta del 2 agosto, con il Collegio composto dall'Avvocato Paolo Pavarini, l'Avvocato Alfredo Repetti e l'Avvocato Fabrizio Bernardi, il ricorso presentato dalla società di Agostino Scozzaro è stato dichiarato inammissibile e perciò il Rivoli rimarrà escluso dalla massima categoria regionale.

LA SENTENZA DEL TRIBUNALE FEDERALE

Come spiegato dal Comunicato stesso, tramite PEC il Rivoli presenta il proprio ricorso, indirizzato al Tribunale Federale Territoriale in data 29 luglio 2022, con la società gialloblù che, tramite Comunicato Stampa, spiegava come avesse "Richiesto un provvedimento urgente di immediata riammissione al campionato di competenza, essendo certi di poter dimostrale al Tribunale Federale che il Rivoli sia una società sportiva finanziariamente solida e che avesse pagato tutte le somme dovute". La richiesta, come si può facilmente dedurre, comprendeva la sospensione della revoca della domanda d'iscrizione all'Eccellenza e la conseguente inclusione nell'organico del campionato.

Ricorso però giudicato inammissibile, poiché lo stesso Tribunale Federale Territoriale è competente a decidere in materia disciplinare e nelle altre materie previste dalle norme federali solo ed esclusivamente in seguito a  un deferimento da parte della Procura Federale e non può esaminare dei ricorsi presentati da società per "asseriti pregiudizi patiti ad opera degli Organi Federali".

Riassumendo il tutto il ricorso non può essere preso in considerazione perché il Tribunale Federale Territoriale prende sotto esame solamente ricorsi di iniziativa di singoli tesserati non professionisti e giovani o di tecnici non professionisti contro sanzioni di natura non economica proposte o applicate nei loro confronti da una società e non un ricorso di una società contro una delibera del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale. 

E ADESSO?

Il Rivoli sperava sicuramente in un esito diverso e non è da escludere che la società della famiglia Scozzaro tenterà altri tipi di ricorsi, ma come abbiamo anticipato in tempi non sospetti una riammissione del Rivoli è impossibile. Attenzione però a un dettaglio non scontato: ciò non vuol dire che il Rivoli sparirà, ma che solamente la prima squadra maschile non prenderà parte al campionato di Eccellenza, ma che potrà comunque iscriversi (se vorrà) al campionato provinciale di Terza Categoria. Le giovanili gialloblù resteranno comunque intatte e potranno iscriversi ai propri campionati, così come la nuovissima squadra femminile si farà e parteciperà all'Eccellenza di competenza.

Alcuni dei colpi annunciati dal Rivoli si sono già accasati altrove (come Iacopo Chiatellino al Lesna Gold), mentre altri sono oggetto di rumors di mercato, così come lo può presto diventare Fabio Nisticò. Il destino del Rivoli, però, è ormai lontanissimo dall'Eccellenza. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400