Cerca

Eccellenza

Con il numero di Maradona e Baggio sulla schiena debutta a 17 anni con un'ovazione

Applausi a scena aperta per il classe 2005, saltato praticamente dall'Under 17 alla prima squadra e gettato nella mischia senza paura in una partita di alto livello

Tommaso Borin

Tommaso Borin ha debuttato in prima squadra domenica 28 agosto al Goia contro il Borgaro, suscitando ottime impressioni

In campo a testa alta e senza paura per il debutto in prima squadra con la maglia numero 10 sulle spalle, avendo giocato ben pochi minuti con l'Under 19, ed uscendo dal campo tra gli applausi. Questo è capitato domenica scorsa in Volpiano Pianese-Borgaro del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza al centrocampista classe 2005 Tommaso Borin, nell'organico delle Foxes a partire dal 2019 ai tempi dell'Under 15. Ha stupito un po’ tutti la scelta dell'esperto tecnico Licio Russo di schierarlo in un appuntamento così importante, oltretutto vetrina stagionale, ma alla fine l’idea è stata azzeccata: grande gara per l’ex Rivarolese, che nella stagione ha giocato l'intero campionato con gli Allievi e applausi a scena aperta al momento della sua sostituzione poco prima di metà ripresa con l'altrettanto promettente classe 2004 Stefano Cavalla.

a a a a a a a a a a a a a

Tommaso Borin in azione domenica scorsa in Volpiano Pianese-Borgaro, fronteggiato da 2 avversari di grande livello come Tindo e Zunino (foto CUNAZZA)

Ma se il nome di Borin sale all'attenzione del panorama dell'Eccellenza con questa prima partita stagionale ufficiale, a Volpiano le sue qualità sono ben conosciute da tempo. «Non sono stupito della sua prestazione, dal momento che a giugno l’avevo visto ad un torneo e l’abbiamo bloccato perchè sembrava dovesse finire in prestito altrove - dice il direttore sportivo della Volpiano Pianese Gepy Rosso - invece può vivere un’esperienza con la prima squadra, ha personalità, gioca a centrocampo in un ruolo quindi delicato e un campionato di Eccellenza gli potrà essere utile, ovviamente dosando il suo impiego. Ha un bel tocco di palla, è aggressivo, si sarà fatto anche trovare fuori posizione un paio di volte e avrà sbagliato anche qualche diagonale domenica scorsa, ma in fin dei conti era alla sua prima partita in prima squadra. Non è un fuoriclasse, dobbiamo solo aiutarlo a fare del suo meglio, perchè si vede è un bel giocatore di talento».

b b b b b b b b b b

Il classe 2005 ai tempi della Rivarolese, con la maglia granata ha giocato fino al 2019 prima di trasferirsi appunto a Volpiano

Si diceva della carriera del 17enne (compiuti lo scorso 18 maggio) Borin: fino al 2019 ha giocato per la Rivarolese fino all'Under 14, passando poi al Volpiano nell'estate in cui le squadre del vivaio granata erano state escluse dai campionati Regionali. Con le Foxes nella passata stagione ha messo a segno 7 reti nel campionato Under 17 Regionale. Cifra alta per un centrocampista, ma conforme per quello che può essere uno dei tanti talenti usciti dal settore giovanile del Volpiano negli ultimi anni. E chissà che la vetrina dell'Eccellenza, giunta con la fusione della scorsa estate con La Pianese, sia ancora di più da aiuto per farlo emergere.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400