Cerca

Eccellenza Femminile

Cinque gol e un esordio da incorniciare: Pirovano cala il tris e trascina il Lesmo

Le ragazze di casa ne fanno cinque al Casalmartino: in gol anche Vismara e Boffi

FC Lesmo

L'esultanza di Pirovano, Rotini e Carlucci sul gol del 4-0

Inizia nel migliore dei modi il corso Ruggeri in casa Lesmo: le "fenici" superano l'esordiente Casalmartino con un 5-0 roboante, sotto i colpi di Pirovano Rotini, autrice di una tripletta, e dal superbo subentro dell'ex Pro Sesto, Beatrice Carlucci, che regala una ripresa ricca di qualità, condita da due assist. Le mantovane si portano a casa una buona prima risposta, registrata perlopiù nei primi 20' di gioco, dove la formazione ospite riesce quanto meno ad arginare lo strapotere offensivo delle brianzole, cercando di pungere laddove possibile, ma senza grandi successi. Arvani propone un momentaneo 4-3-1-2 dove Sara Savazzi lavora alle spalle del tandem composto da Carol Savazzi e Capelloni. Una chiave tattica interessante vista l'iniziale distanza tra i reparti del Lesmo, ma che alla lunga sortisce effetti poco efficaci in fase offensiva, una volta che le padrone di casa raggiungono una migliore padronanza del gioco, e dell'occupazione del campo. Ruggeri dalla sua non lascia spazio a grandi sorprese: in avanti spazio al trittico Possenti, Pirovano Rotini, Ostini; a centrocampo invece lo spazio è occupato dalla vecchia ossatura con Postiglione a dettare i tempi, supportata a sinistra da Romeo e a destra da Caspani. Il passivo finale è la somma di un crescendo del Lesmo, in un match dove la curva della prestazione è andata a migliorarsi sempre più col passare dei minuti. Rimane il bel feeling già consolidato del trio offensivo, assieme ad un centrocampo che nelle difficoltà che incontra sa sempre come controbattere.

FATTORE NOVE

Detto dello strapotere offensivo del Lesmo, è il Casalmartino però a confezionare la prima palla gol del match. Al minuto 11' è velenosa la palla persa sulla trequarti da Romeo, che consente a Capelloni di innescare la corsa di Sossella che cerca l'assist per deviato in angolo prontamente dal grande recupero della numero 8 di casa. Lesmo che sul campo inizialmente è deficitario, quasi alla ricerca della dimensione giusta da trovare per dare il via al grande potenziale offensivo di Ruggeri. I tentativi di aggiustamento portano così al gol del vantaggio poco più tardi, con il guizzo di Pirovano Rotini che di testa allunga la palla deliziosa di Ostini. Vantaggio Lesmo e Casalmartino che, ferito nell'orgoglio, prova a risollevarsi per controbattere. Il tutto però si tramuta in un nulla di fatto, con il Lesmo che ha cosi modo di aggiustare l'alchimia tra le proprie interpreti, per affondare e chiudere quanto prima la pratica. Ecco cosi maturare il raddoppio delle padrone di casa, al minuto 20', quando è l'ex Pro Sesto Possenti a mettersi in mostra con un bello slalom sulla sinistra per liberare il destro; Ghio respinge corto sui piedi sempre della numero 9 di casa che da due passi infila a rete e chiude cosi la prima frazione di gioco.

SENSAZIONI

Le ottime sensazioni registrate nel primo tempo crescono in maniera decisa nella ripresa: Ruggeri può godersi un secondo tempo sontuoso delle sue ragazze, sia nel gioco che nelle soluzioni offerte sia in fase di possesso che non di possesso palla. Il Casalmartino, poi, perde quel briciolo di speranza che aveva guidato la prima parte di gara, concedendo il fianco ad un Lesmo che cresce non solo di prestazione ma anche di fame in fase d'attacco. I conti vengono chiusi in via definitiva dopo il timido tentativo di Capelloni di rimettere in partite le sue compagne, con una punizione da ottima posizione che termina alta di poco sopra la traversa. Il colpo del definitivo ko è nell'aria e difatti arriva prima del quarto d'ora di gioco, con il calcio d'angolo di Carlucci che pesca sul secondo palo il tap-in vincente di Vismara, la quale da due passi spinge in rete. Risultato fatto poi più rotondo dalla tripletta a firma Pirovano Rotini, che si esibisce al 19' con un remake della sua seconda rete, con Ghio che respinge nuovamente sui suoi piedi il tiro da fuori di Carlucci. Il pokerissimo porta invece la firma di Mara Boffi, che di testa, al minuto 47', salta più in alto di tutti e ribadisce a rete l'ottimo, ennesimo pallone di Beatrice Carlucci. Chi ben comincia è a metà dell'opera, e la formazione di Ruggeri sembra aver voluto già dare un bel segnale a tutto il campionato.

IL TABELLINO

FC LESMO-CASALMARTINO 5-0
RETI: 12' Pirovano Rotini (F), 20' Pirovano Rotini (F), 14' st Vismara (F), 19' st Pirovano Rotini (F), 47' st Boffi (F).
FC LESMO (4-3-3): Colombo 6.5, Boffi 8, Frangi 7.5, Vismara 7 (20’st Redaelli 6), Postiglione 6.5, Ambrosoni 8, Caspani 6.5 (30’st Castelli sv), Romeo 6.5 (1’st Carlucci 7), Pirovano Rotini 8 (20’st Di Iorio 6), Ostini 7.5, Possenti 6.5 (30’st Spagna sv). A disp. Sessa Elisa, Melodia, Cuscunà, Talarico. All. Ruggeri 7.
CASALMARTINO (4-3-1-2): Ghio 5.5, Savazzi Carol 5.5 (25’st Paghera 6), Negrin 6.5, Mantovani 6, Mari 6.5, Marchi 5.5, Cella 6, Sossella 6.5, Savazzi Sara 5.5 (35’st Catalano sv), Santin 5.5 (25’st Squassabia 6), Capelloni 6.5. A disp. Morfi, Schiavetti, Sissa, De Vincenzi, Maffezzoli. All. Arvani 5.5.
ARBITRO: Baseggio di Cinisello 6.5.
AMMONITI: Vismara (F), Carlucci (F), Negrin (C).

LE PAGELLE


FC LESMO
Colombo 6.5
Poco impegnata per tutta la durata del match: mette una pezza nelle rare occasioni in cui è chiamata all'azione sempre con tanta sicurezza.
Boffi 8 Sia sull'esterno, che in mezzo alla difesa garantisce una sicurezza imprescindibile. La rete è la ciliegina sulla torta per una prova maestosa.
Frangi 7.5 Nella prima frazione è l'arma in più dato che il Casalmartino non le prende mai le giuste misure e le concede fin troppo spazio. Tanti i palloni che gioca in area e che creano parecchi problemi.
Vismara 7 Su alcune situazioni appare parecchio incerta, vedi l'impostazione da dietro o qualche situazione di marcatura dove non è impeccabile. Brava sul gol a smarcarsi sul secondo palo e a infilare di prima (20’ st Redaelli 6).
Postiglione 6.5 Inizialmente in affanno, alla lunga però trova le giuste misure e confeziona una prova di grande valore tecnico e tattico.
Ambrosoni 8 Una sicurezza li dietro che non lascia spazio a incertezze o possibili spauracchi. Sempre puntuale in marcatura, precisa nelle giocate e in impostazione da dietro.
Caspani 6.5 Solita spina nel fianco con i suoi inserimenti che sono difficili da leggere e che portano parecchi vantaggi alle compagne quando sfruttati. Bene anche il lavoro di recupero palla in mezzo al campo (30’ st Castelli sv).
Romeo 6.5 Primo tempo dalle due facce: la prima quella che la vede dominare in fase di contenimento e recupero palla, la seconda quella meno brillante quando si tratta di portare in avanti palla per sviluppare delle soluzioni utili.
Dal 1’ st Carlucci 7 Entra e regala subito una serie di giocato dall'alto tasso tecnico. Il suo ingresso è una vera svolta, sia in termini di qualità nel palleggio che nella dinamicità offerta quando poi si tratta di spingersi in avanti.
Pirovano Rotini 8 Apre nel migliore dei modi il suo conto dei gol: tripletta all'esordio e dominio totale dell'area di rigore avversaria dove finalizza al meglio i pochi palloni giocati. Buono anche il lavoro sull'esterno, dove si fa trovare per giocare al meglio con le compagne (20’ st Di Iorio 6).
Ostini 7.5 Il pallone per il primo gol di Pirovano Rotini è un cioccolatino delizioso che solo una con le sue qualità poteva disegnare. Per il resto trova l'ennesima prestazione costellata di numerose giocate di qualità e fantasia.
Possenti 6.5 Gli si può recriminare un eccessivo nervosismo tecnico e umano, considerate le troppe soluzioni non gestite nel migliore dei modi vuoi per qualche soluzione non ben sviluppata vuoi per qualche frangente in cui manca di lucidità (30’st Spagna sv).
All. Ruggeri 7 Difficile fare meglio di così: il Lesmo trova da subito un buon feeling nel gioco e nelle soluzioni offensive. A trovare il pelo nell'uovo c'è forse da registrate la difesa apparsa non sempre impeccabile.

CASALMARTINO
Ghio 5.5 Qualche "colpa" su due dei 3 gol di Pirovano Rotini dove spinge poco, regalando il più facile dei gol all'ex Agrate. Per il resto fa il possibile per arginare un Lesmo scatenato.
Savazzi Carol 5.5 Da salvare i movimenti offerti in fase offensiva dove qualche buon guizzo lo offre. Situazione che però dura pochi istanti, per una prova opaca e deludente (25’ st Paghera 6).
Negrin 6.5 Il duello con Ostini non è dei più semplici: lei fa il meglio che può e cerca di contenere al meglio la numero 10 di casa.
Mantovani 6 Prestazione più difensiva che altro, nel tentativo di dare man forte una difesa messa a dura prova. Bene anche la gestione della sfera quando si cerca la via per uscire dal pressing avversario.
Mari 6.5 Fa il possibile per tenere a galla la baracca, trovando alla fine delle buone indicazioni nella gestione del momento di massima difficoltà.
Marchi 5.5 Qualche difficoltà di troppo quando si tratta di seguire i tagli di Pirovano Rotini che quando agisce sulla sua zona di competenza ha spesso vita facile.
Cella 6 Il duello con Possenti è forse tra le cose più belle ed entusiasmanti del primo tempo. Le complica parecchio la vita portandola ad innervosirsi presto.
Sossella 6.5 A livello tecnico è quella che fa vedere le cose migliori per il Casalmartino: lotta su tutti i palloni e cerca sempre di riciclarlo nel migliore dei modi. Alla fine però è poco supportata e qualche situazione di troppo va perduta.
Savazzi Sara 5.5 Cerca di dare equilibrio alla squadra dando una soluzione di passaggio in mezzo al campo quando le cose si fanno difficili. Prova che però è scarna di occasioni e palloni giocati (35’ st Catalano sv).
Santin 5.5 Come Mantovani si mette più in mostra in fase di contenimento che in fase d'attacco. Grande difficoltà nella tenuta del campo e a livello tattico, dove concede praterie per Boffi (25’ st Squassabia 6).
Capelloni 6.5 Si salva per l'atteggiamento mai arrendevole e per qualche soluzione offensiva in più nel corso di una gara dove è più la sofferenza difensiva che altro.
All. Arvani 5.5 Avversario peggiore per l'esordio non poteva esserci: il Lesmo trova alla lunga il bandolo della matassa andando a confezionare 65' minuti buoni di puro dominio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400