Cerca

Eccellenza

Pronostici Sprint e Sport: le proiezioni della redazione per l'Eccellenza

A caccia delle eredi di Stresa, Pinerolo e Chisola: oltre alle nostre previsioni "scendono in campo" anche Pierpaolo Rignanese e Marcello Meloni

PRONOSTICI SPRINT E SPORT ECCELLENZA LICIO RUSSO

PRONOSTICI SPRINT E SPORT ECCELLENZA: Licio Russo guarda verso l'alto: il Volpiano Pianese può sognare una piazza di rilievo nel girone A

Il momento più bello (e più complicato) dell’anno. Come ogni settembre non possono mancare i pronostici targati Sprint, con un girone potrebbe consacrare un campione indiscusso, mentre l’altro potrebbe presentare una delle stagioni più equilibrate degli ultimi anni. Due gironi che vedranno sicuramente battaglie diverse, ma non meno avvincenti rispetto allo scorso anno: chi seguirà le orme di Stresa, Pinerolo e Chisola?

PARERI DALLA D

Parola a chi la D l’ha festeggiata pochi mesi fa. Oltre a noi si lanciano in un pronostico Pierpaolo Rignanese e Marcello Meloni, allenatori di Pinerolo e Chisola. «Nel girone A non mi sbilancio, nel B il Cuneo può avere per blasone, continuità e qualità un vantaggio sulle altre - spiega Rignanese - Il girone è sempre complesso da vincere, perché a pagare non è la forza ma è la continuità nelle idee. Perciò vedo l’Acqui come possibile seconda piazza, grazie anche ai nuovi arrivati che alzano la posta, così come l’Alba Calcio di Telesca. Occhio al Saluzzo: dal mercato è arrivata gente di qualità, possono tranquillamente vincere il girone e tornare in D».

Meloni si lancia invece nel pronostico anche sul girone A: «Il Ticino, vista la recente retrocessione, parte di diritto come favorita - spiega il tecnico di Chisola - però Volpiano Pianese, Pro Eureka e Borgaro sono piazze con allenatori bravissimi che hanno le carte in regola per il grande salto. Tutte e tre hanno uno zoccolo duro e il mercato è stato favorevole, ma se devo dare il mio euro dico Pro Eureka. Per il girone B dico Saluzzo su tutte per un discorso simile al Ticino, in seconda fila il Cuneo perché la società ha deciso giustamente di dare continuità a un gruppo che gioca insieme da anni. Dronero e Acqui avranno il dovere di provarci, mi stuzzica il San Domenico Savio per l’ottimo mercato fatto e per il gioco espresso lo scorso anno, occhio alla Luese Cristo che tutti sottovalutano ma che possono dare davvero fastidio. Sono convinto che non serva fare un mercato faraonico: serve pazienza e fiducia nel lavoro degli allenatori, cambiare poco per me è un vantaggio importante e per poter lavorare con serenità e puntare alla Serie D».

GIRONE A

PRONOSTICI ECCELLENZA PIEMONTE GIRONE A

La sensazione è di quelle che nel girone A la RG Ticino voglia fare campionato a sé. Davvero tanta la voglia di risalire di un gradino la scala del calcio da parte dei verdegranata dopo la bruciante retrocessione ai play out contro il Fossano. Il presidente Guido Presta ha chiamato in squadra il tecnico siciliano Antonio Alacqua, persona di grande esperienza in panchina e molto bravo un paio di stagioni fa alla guida della Primavera della Pro Vercelli. Ma è nella rosa che arrivano i punti di forza successivi. Il difensore Longhi e l'attaccante Sansone fino a non molti anni fa stavano sugli album di figurine Panini e le conferme di giocatori come Lionetti, Rosato e Napoli sono all'altezza di arrivi di alto profilo come quelli di Berberi, Ba e Vassallo, oltre al ritorno di Colombo. Un gradino sotto i novaresi c'è un bel mischione, con Pro Eureka, Volpiano Pianese e Borgaro che paiono tutte e 3 dello stesso livello. Buona rosa anche per l'Accademia Borgomanero, ma sarà difficile ripetere i play off della passata stagione. Ancora di più per una Biellese molto ringiovanita, che potrà comunque contare sull'apporto del capace direttore sportivo Massimo Varini, ex Pro Vercelli in Serie B. Capitolo parti basse: è dura per le neo promosse Briga, Cossato e Alpignano. Dopo la salvezza della passata stagione sembra difficile si possano ripetere Alicese Orizzonti e Venaria, non troppo distanti però da un Oleggio che ha perso giocatori ma conservato il proprio spirito battagliero.

GIRONE B

PRONOSTICI ECCELLENZA PIEMONTE GIRONE B

Mai come quest'anno il girone B rischia di essere assolutamente incerto da prevedere. Tante squadre forti, ma nessuna in grado di schiacciare le altre. Per questo puntiamo il nostro fiorino sul Cuneo Olmo, che l'anno scorso ha chiuso terzo. Con il solito timoniere Michele Magliano tutti i big sono rimasti e l'aggiunta di elementi di spessore come il giovane Nicola Rastrelli, il portiere Dia per sostituire il ritirato Campana (entrambi dalla Pro Dronero) e l'esperto Serino in difesa (dal Saluzzo) hanno alzano lo spessore di un gruppo che si conosce benissimo. Le insidie biancorosse sono in primis Salvatore Telesca e l'Alba Calcio, gruppo che si conferma solido e che punterà soprattutto sulle sapienti mani dell'allenatore per tirare fuori il meglio dalla rosa; "nemico" numero due il nuovissimo Saluzzo del duo Melardi-Caserio, con un organico completamente rivoluzionato e ricco di calciatori di spessore come Negro, Sardo, Barcellona, Sedolli e il trittico di confermati Bedino-Carli-Caldarola. Acqui, Pro Dronero e San Domenico Savio sono squadre forti che possono anche loro vincere, così come stuzzica il Moretta di Jodi Sacco che può fare da mina vagante. Nel limbo della tranquillità le solide Centallo e Vanchiglia, così come la giovanissima Albese di Chicco Lombardi, mentre dal Cavour in giù si balla: le neopromosse Cheraschese, Luese Cristo e i giallorossi di Di Leone hanno fatto un ottimo mercato, ma saranno comunque coinvolte nel rischio playout. Un passo indietro Pro Villafranca e CBS, così come l'Accademia San Mauro/AS Torino Calcio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400