Cerca

L'intervista

Club Milanese Esordienti B, Maurizio Baccaro: «Per migliorarci preferiamo affrontare squadre di un livello superiore al nostro»

Il tecnico descrive l'andamento della categoria in questa prima metà di stagione e l'espansione della società

Il tecnico Maurizio Baccaro

Maurizio Baccaro e il direttore tecnico Marino Galmonzi, in posa con la mascotte della squadra

La categoria degli Esordienti B del Club Milanese di quest'anno è allenata dal tecnico Maurizio Baccaro che racconta l'andamento di questa prima metà di stagione: «Come per tutti i ragazzi di questa annata, non è molto semplice. Si sono ritrovati a giocare da un campo piccolo, con porte piccole e di dimensioni ridotte ovvero quello a sette, ad un campo a nove. Non posso lamentarmi di loro e del lavoro che stanno facendo. Sono ragazzi molto vivaci, ma che ascoltano e mettono in pratica gli insegnamenti. Stiamo migliorando molto, sia sulla parte difensiva che su quella tecnica d'attacco. Durante tutti gli incontri, non tutte le partite sono andate bene, ma siamo capitati in un girone che a mio avviso è un po' sbilanciato. Alcune squadre come Lombardia Uno, Ausonia e il Villa sono molto forti, eppure con la nostra grinta e forza di volontà qualche successo anche contro di loro lo abbiamo portato a casa. Con il Villa, ad esempio, è stata una festa. Siamo riusciti a vincere ed i ragazzi erano felicissimi. Nella gara con l'Ausonia, invece, siamo riusciti a pareggiare soltanto un tempo, ma per noi è stato come conquistare la partita. Abbiamo voglia di imparare e di migliorarci, quindi ben venga sfidare le squadre più forti. Credo personalmente che sia più utile perdere contro delle squadre importanti a cui ti ispiri, che vincere sempre contro squadre magari più deboli. Un caso del genere potrebbe essere negativo anche per la formazione stessa dei ragazzi, che sopravvaluterebbero la situazione credendo di essere già arrivati, invece la strada è ancora lunga. Immagino che al ritorno le sfide saranno leggermente più facili, perché cambiando le squadre potremmo capitare con gruppi al nostro livello».

Il Club Milanese è molto ambizioso, è una società che ha ne assorbite altre tre del territorio sandonatese, tutto merito del presidente Massimo Martorana: «Il nostro presidente ci crede molto e i nostri iscritti sono davvero molti. Abbiamo tre sedi destinate a categorie diverse: Metanopoli per la Preagonistica, Zivido per l'Agonistica e infine la Promozione e la Juniores nella ex San Donatese. Anche il metodo di allenamento è cambiato, i nostri ragazzi hanno la possibilità di crearsi fin da subito un buon curriculum, perché ogni hanno cambiano il tecnico che li segue e questo gli permette di imparare sempre cose nuove. Ci tengo moltissimo a ringraziare il presidente per tutto quello che fa e ci tengo a ringraziare tutto lo staff e in particolar modo il mio maestro nonché direttore tecnico Marino Galmonzi. Ci conosciamo da venti lunghi anni. Prima ancora che diventassi un allenatore lo seguii ovunque. Abbiamo un legame molto speciale è da sempre il mio mentore». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400