Cerca

Esordienti B

Real Trezzano-Ardor Bollate: lotta continua; Grassi e Ormellese segnano un gol a tempo e a deciderla ci pensa Chinea dal dischetto

2-1 il risultato - dei gol e dei tempi - di una partita tra due squadre che si sono equivalse offrendo tanto allo spettacolo

Real Trezzano

La formazione vincente del Real Trezzano al completo

Tra il freddo dicembrino e la nebbia fitta, a scaldare l'atmosfera in campo e in tribuna ci sono Real Trezzano e Ardor Bollate, protagonisti di una gara spumeggiante giocata a viso aperto per tutta la sua durata. Nel primo tempo la velocità di Grassi è la chiave che regala il vantaggio agli ospiti. A pareggiare i conti nel secondo tempo ci pensa l'altro numero 7 in campo: il tiro in diagonale di Ormellese corona la buona prestazione dei padroni di casa. Il terzo tempo si gioca tutto d'un fiato, col pallone che schizza da una parte all'altra del campo in un turbinio di emozioni e occasioni da gol, e a marcare il vantaggio con cui si va al fischio finale c'è Chinea con un calcio di rigore. 2-1 il risultato finale.

Tira e molla. Le due squadre non perdono tempo e partono lunghe. A impensierire la difesa ospite ci sono Greco e Fossati, che spingono sulle fasce e per vie centrali dove c'è Chinea in agguato. L'Ardor Bollate non sta a guardare: nelle loro retrovie ci sono Galzignato e Doniselli a neutralizzare le incursioni avversarie facendo ripartire la squadra. Ed è proprio in contropiede che gli ospiti sanno rendersi pericolosi, grazie alla velocità di Summa e Bisceglie, e all'ottimo controllo del pallone di La Spina, che provano a penetrare la difesa in cerca del colpaccio vincente. Ma la difesa trezzanese è all'altezza: là dietro ci sono Rosa e Meroni a chiudere i varchi e a recuperare palloni, facendo ripartire Lazzara che con la sua rapidità dà man forte all'intera manovra. Al 12' arriva la prima occasione, e sono i padroni di casa a crearla: il gran tiro da fuori di Chinea sembra destinato a entrare ma non fa i conti col portiere Vaca Pangay, che si invola e sposta il pallone dall'incrocio dei pali. Il Real Trezzano attacca e lo fa soprattuto con Greco, che recupera molti palloni e li smista con rapidità e creatività, anche se a dare ordine e stabilità alla difesa ospite c'è Cusmano. Al 17' Chinea ci riprova, ma c'è il portiere bollatese a dirgli un'altra volta di no. Adesso è il momento dell'Ardor Bollate di dare spettacolo e prendere il controllo del campo, e lo fa in grande con Grassi, che in velocità supera la difesa, anticipandola su una palla lunga, e a tu per tu col portiere imbuca il pallone del vantaggio. È 0-1 alla fine del primo tempo.

Partenza col botto. Non passa molto dal fischio dell'arbitro che i padroni di casa vanno a segno, con un gran tiro di Ormellese che finisce in rete sul secondo palo. L'Ardor Bollate cerca subito di rimettersi in gara con Luca, bravo a centrare la porta da lontano, ma Talotta si allunga e devia il pallone. Chinea continua a trainare l'attacco locale e a sostenere la manovra ci sono Cuppari e Nigro lungo la fascia, che cercano anche il gol in qualche occasione facendo tremare la difesa avversaria. Bisceglie si rende protagonista delle ripartenze bollatesi sulla fascia destra. Ma da quelle parti c'è Aquilani che non si lascia superare facilmente e Talotta è bravo a uscire sule palle lunghe, facendo ripartire i suoi con Ormellese e Cuppari, senza però trovare il raddoppio.

I ragazzi dell'Ardor Bollate, autori di un'ottima prestazione

Tutto per tutto. Le due squadre sono pronte a darsi lotta nel terzo e ultimo tempo, che viene presto indirizzato in favore dei padroni di casa con un rigore per fallo di mano. Al dischetto va Chinea, che battezza l'incrocio dei pali con un calcio di rigore perfetto. Due minuti dopo Grassi prova a pareggiare, ma il suo tiro da distanza ravvicinata trova la reattiva risposta del portiere Cuppari che salva la porta quando la sua difesa è battuta. Gli ospiti ci riprovano con Foggi: la sua verticalizzazione sorprende la difesa avversaria e trova il compagno Grassi, che si lancia verso la porta e calcia ma trova solo il lato della rete. Non trovano il gol, ma i ragazzi dell'Ardor Bollate si rendono protagonisti di una gran risposta alla rete subito, verticalizzando e impensierendo le retrovie avversarie senza perdersi d'animo. Al 12' Doniselli ci prova su punizione ma Talotta salva il risultato, nella successiva mischia in area ci prova anche Cusmano, ma c'è ancora il numero 12 a dire di no, prima che la difesa del Real Trezzano riesca a spazzare - anche se qualcuno chiama il tocco di mano. I trezzanesi provano a salire con Lazzara e Zanotto, e la loro intesa riesce a creare pericoli in fase offensiva. La partita prosegue da una parte all'altra del campo, tanta rapidità e occasioni, ma anche tanta reattività in difesa per entrambe le squadre, così che la partita si avvia verso il finale coi padroni di casa che mantengono il loro vantaggio.

IL TABELLINO

REAL TREZZANO-ARDOR BOLLATE 2-1
RETI (1-0, 0-1, 1-0): 18' pt Grassi (A), 2' st Ormellese (T), 4' tt Chinea (T)
REAL TREZZANO: Cuppari N., Cuppari M., Lazzara, Aquilani, Rosa, Ormellese, Fossati, Greco, Chinea, Talotta, Nigro, Zanotto, Meroni, All. Sepielli.
ARDOR BOLLATE: Vaca Pangay, Summa, Doniselli, Foggi, Grassi, La Spina, Luca, Bisceglie, Cusmano, Galzignato. All. Pino. 

LE INTERVISTE

I padroni di casa mettono in campo animo e qualità, centrando una vittoria contro un avversario ostico. L'allenatore Marco Sepielli commenta così il bel risultato: «Questo è un bel gruppo, disposto a sacrificarsi in campo e in allenamento, che ho preso a settembre da zero. È la somma dei singoli che rende questo gruppo una vera squadra, che ci permette di compattarci e giocarcela contro avversari forti. I ragazzi sono ben coordinati in tutti i reparti, anche i portieri si equivalgono. Abbiamo ottenuto delle belle vittorie e ci siamo resi protagonisti di ottime prestazioni anche nei tornei, quindi ci prendiamo i nostri meriti anche se adesso speriamo di finire in un girone più equilibrato».

Anche l'allenatore degli ospiti Sergio Pino non può che essere soddisfatto dei suoi ragazzi, e commenta così la prestazione: «Abbiamo fatto una grande prestazione e giocato bene, abbiamo creato tanto. Peccato che nei momenti decisivi non siamo riusciti a fare gol, però sono soddisfatto: abbiamo giocato contro la squadra che ha vinto il campionato, per di più in 9 contati visto che uno si era fatto male, quindi nulla da dire ai ragazzi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400