Cerca

Zibido-Segrate Esordienti: Soprani fa la voce grossa con una tripletta, Zelante e Troncone rispondono per i padroni di casa

soprani e aceti segrate esordienti
Un Segrate ben organizzato e grazie ad alcune personalità di rilievo presenti nella formazione di Napolitano, per esempio Soprani, Gragnato, Chtioui e Silvestri, uno Zibido che non demorde mai: ecco gli ingredienti perfetti per una partita dalle grandi emozioni. Cross letali. Pochi secondi dopo il fischio di inizio e il Segrate trova il vantaggio. Soprani trova spazio sulla sinistra e da pochi passi dalla linea di fondo fa partire un cross di prima intenzione che trova Imparato fuori posizione e si infila in porta con il risultato che si sblocca subito. Gli ospiti non allentano la pressione e vanno vicinissimi al raddoppio con un bel destro dal limite di Pagliani, con Imparato che si riscatta immediatamente con un bel tuffo alla sua sinistra mettendo il pallone in calcio d’angolo. Ma l’appuntamento con il raddoppio per i ragazzi del Segrate è solamente rimandato di qualche istante. Al 3’ Gragnato va dalla bandierina di sinistra e fa partire un destro arcuato a mezza altezza indirizzato sul primo palo dove non c’è il consueto uomo e quindi Imparato è costretto a recuperare velocemente la posizione, ma non abbastanza visto che per l’arbitro quando il portiere di casa ha bloccato il pallone, quest’ultimo aveva già superato completamente la linea. Lo Zibido prova a scuotersi mentre il giro palla veloce dei gialloblù del tecnico Napolitano continua ad essere molto preciso. Al 7’, infatti, arriva il terzo gol, una fotocopia del primo: il solito Soprani viene lanciato sulla sinistra da un’ottima palla in profondità di Silvestri, altro cross di sinistro sul primo palo e palla che si infila fra il montante e le mani di Imparato. La reazione e la prima occasione dei padroni di casa, anche sostenuti dai tanti spettatori presenti nella tribuna coperta, arriva al quarto d’ora con un bel tiro di sinistro al volo di Troncone che supera l’alto Giobbe, ma si schianta contro il palo di sinistra della porta. La fascia sinistra del Segrate è però molto calda grazie al grande lavoro di Soprani, che questa volta si trasforma in uomo assist e serve sulla destra Chtioui, bravo a controllare e rimettere in mezzo il pallone, che viene intercettato con una bella giocata difensiva da Pompili che salva la sua porta dal quarto gol. Sempre dalla sinistra il Segrate trova terreno fertile per concretizzare una grandissima mole di gioco. Questa volta a trovare il fondo è Filippo Brucato che mette in mezzo un bellissimo pallone che questa volta Imparato legge al meglio e allontana con un plastica ed efficace uscita a una sola mano. È l’ultimo episodio del primo tempo che ha visto due squadre energiche e volenterose e che ha visto prevalere il Segrate grazie a un approccio di gara ai limiti della perfezione.  


Nicholas Zelante e Alberto Troncone, Zibido San Giacomo

Terzo tempo di rimonta. Qualche cambio nelle due squadre nel secondo tempo ed un Segrate vivace che con l’uscita di Soprani cambia fascia dominante passando alla destra dove è rimasto ad agire Chtioui. Proprio il numero 10 di Napolitano al 4’ prova la conclusione di destro al volo da fuori area, ma il pallone termina largo alla sinistra di Imparato. Risponde lo Zibido con una punizione invitante appena battuta da Troncone, ma il destro del 26 va alto sopra la traversa di Giobbe. Il gran caldo fa calare i ritmi della gara con le due squadre che si allungano molto sul campo. A sbloccare una seconda frazione è il un calcio d’angolo del Segrate. Dalla sinistra va il solito Gragnato con il suo destro che pesca il taglio sul primo palo di Bidoggia che di testa batte Imparato che riesce a toccare ma non a mettere fuori il pallone. Nel  terzo e ultimo tempo è uno Zibido di tutt’altra stoffa che al primo minuto vede già premiato un atteggiamento più sfrontato. Bottinelli si aziona sulla destra e taglia il campo centralmente, di punta serve Zelante che dal limite controlla e sorpassa Giobbe con una perfetta girata di destro che va a infilarsi nell’angolino. Imparato difende il vantaggio al 2’ con una bellissima uscita in scivolata sul solito indemoniato Soprani che aveva provato a superarlo in duello da uno contro uno che ricordava i rigori all’americana. All’8’ ecco il pareggio. Bell’azione in combinata fra Aceti e Giacomo Brucato che lancia il compagno con una sonda fatta con i tempi giusti e che permette al 15 gialloblù di far partire un perfetto destro rasoterra che fa rimanere immobile Imparato. Al 12' lo Zibido torna avanti con una grande conclusione dalla distanza di Troncone. Il risultato torna in parità due minuti dopo grazie al solito Soprani che davanti a Imparato rimane freddo e insacca di destro. Quasi in fotocopia il vantaggio degli ospiti al 17' con Aceti, che firma la sua doppietta personale con un'altra conclusione in solitaria, questa volta di sinistro.

IL TABELLINO

ZIBIDO-SEGRATE  2-7 RETI (0-3; 0-1; 2-3): 1’ Soprani (S), 3’ Gragnato (S), 7’ Soprani (S), 14’ st Bidoggia (S), 1’ tt Zelante (Z), 8’ tt Aceti (S), 12' tt Troncone (Z), 14' tt Soprani (S), 17' tt Aceti (S). ZIBIDO: Imparato, Conti, Caiafa, De Benedictis, Vangeli, Campi, Troncone, Bottinelli, Zelante, Bazzani, Pompili. All. Adornato. SEGRATE: Giobbe, Ciceri, Brucato F., Labate, Amedei, Silvestri, Chtioui, Gragnato, Soprani, Brucato G., Aceti Luca. A disp. Pagliani, Bidoggia. All. Antonello. Dir. Amedei.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400