Cerca

Esordienti

Iris-Assago: stellari Pollio e Redondi, candidati all'Oscar! Denise è l'ultimo baluardo della difesa

I gialloblù vincono e convincono: Carrano e Ferro archiviano la pratica. Cantamessa e Raimondi, parate eccellenti

Iris-Assago, Esordienti

I classe 2010 di Iris e Assago posano al gran completo prima del fischio d'inizio della partita

È sempre un’emozione scendere in campo, ogni anno, per la prima volta. E lo è ancora di più per chi riesce a vincere, in questo caso l’Assago. I ragazzi gialloblù disputano una partita ai limiti della perfezione e grazie a una sontuosa performance di Luca Pollio conquistano il bottino pieno in tutti e tre i tempi. L’Iris combatte e non molla mai, tentando fino all’ultimo secondo di segnare quantomeno il gol della bandiera, ma la difesa avversaria è solida e anche le straordinarie parate di Arcoleo complicano la situazione.

Pollio e Redondi, che spettacolo. I primi minuti del match mettono in mostra due difese preparate, da una parte Denise e dall’altra Russo infatti chiudono ogni possibilità offensiva comandando con sicurezza. Al 5’ i ragazzi di Montana trovano il vantaggio: Pollio viene pescato in profondità da un compagno e, per eludere l’intervento del difensore, si inventa una veronica da urlo e col mancino piazza il pallone sul primo palo. Una meraviglia! Al 16’ l’Iris prova a pareggiare i conti ma il tiro di Tome è troppo debole e centrale per impensierire il portiere. Negli ultimi 5’ di gara l’Assago archivia la pratica e trova due reti in rapida successione. La prima è una combinazione eccezionale tra Redondi e Pollio con il primo che lancia lungo per il secondo, l’attaccante gialloblù controlla il pallone e aspetta il rimorchio del numero 10 che apre il piatto e trova l’angolo giusto per battere Cantamessa. La terza marcatura, che arriva allo scadere di tempo, porta la firma ancora di Pollio, stavolta trovato bene, al limite dell’area da Iaquinta. Il numero 9 di Montana controlla bene la sfera, prende la mira e tira un bolide sotto la traversa.

Carrano decisivo, Raimondi provvidenziale. La ripresa ha più o meno lo stesso copione della prima frazione con l’Iris che prova in tutti i modi a rimettere in equilibrio lo svantaggio e l’Assago che, a testa bassa, continua a macinare. La prima occasione per timbrare però è ancora a favore degli ospiti ma Lisi, davanti al portiere, calcia a lato della porta difesa da Raimondi. I padroni di casa rispondono con una punizione pericolosa di Fragali che trova però attento l’estremo difensore avversario. Il numero 12 dell’Iris salva in un paio di occasioni il risultato ma, a 5’ dal termine, non può nulla sull’azione offensiva di Carrano che è bravo a incunearsi tra le maglie difensive e scaricare una conclusione definitiva che vale il 4-0 complessivo.

Sfortuna Scardigno, Ferro colpisce. I primi 10’ di gara del terzo tempo sono nettamente a favore dei ragazzi di Bonazzi che però, prima con Casadei e poi con capitan Boccanfuso, non riescono per centimetri a trovare la gioia del gol. Come un fulmine a ciel sereno e a smorzare ogni speranza di rimonta o di successo, quantomeno in quest’ultima frazione, è Ferro che pescato ottimamente da Montana si coordina alla perfezione e calcia in porta trovando il definitivo 5-0. Le ultime chance del match però sono a favore dell’Iris che per ben due volte, sempre con Scardigno, prova a togliersi almeno una soddisfazione all’esordio in campionato. Nella prima occasione è superlativo Arcoleo a murare lo specchio della porta con i piedi mentre nella seconda la mira dell’attaccante di casa è leggermente storta e la palla finisce a millimetri dal palo.

IL TABELLINO

IRIS-ASSAGO 0-5
RETI (0-3; 0-1; 0-1): 5’ Pollio (A), 18’ Redondi (A), 20’ Pollio (A), 14’ st Carrano (A), 9’ tt Ferro (A).
IRIS: Cantamessa, Denise, Curci, Boccanfuso, Scardigno, Riccio, Casadei, Fragali, Tome, Notarnicola, Raimondi. All. Bonazzi.
ASSAGO: Arcoleo, Carrano, Ferro, Iaquinta, Lino, Lisi, Mastrogiorgio, Montana, Pollio, Redondi, Russo, Villella, Castiglia. All. Montana.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400