Cerca

Esordienti

Guarneri è super, Curri incanta e Manenti suona la carica: Orione-Vigor Milano si divertono e regalano spettacolo

Super prestazione anche dell'estremo difensore avversario Ghezzi, autore di numerosi interventi che hanno contraddistinto la sua gara

Jacopo Luca Guarneri, Alcione Esordienti

Jacopo Luca Guarneri dell'Orione, doppietta e man of the match

Gol, spettacolo e tanto divertimento: i tre ingredienti perfetti che hanno messo in scena l'Orione di Pinzon e la Vigor Milano di Santandrea. Due squadre che se la sono giocata sempre a viso aperto, a caccia dell'imbucata giusta o del gesto super per cercare la via del gol. Complice un Guarneri in stato di grazia, autore di due splendidi gol nel corso del primo tempo, l'Orione può sorridere. Ottima partita anche di Leonardo Curri, che nel secondo tempo con il suo destro chirurgico porta a tre le reti in favore della squadra di casa. Nelle file degli ospiti, ci pensano Ghezzi (con numerosi e strepitosi interventi) e Manenti (con il gol nel primo tempo) su tutti a suonare la carica; da menzionare, però, le ottime prestazioni fornite anche da Galli e Tesfai, due leoni in campo e sempre decisivi.

Guarneri show. A partire fortissimo è l'Orione, che al 4' passa in vantaggio con un gran gol di pallonetto di Guarneri, che sfrutta l'uscita sbagliata di Ghezzi e lo supera con un grande gol. Passa soltanto un minuto e l'Orione potrebbe portare anche a due le marcature, ma il grande diagonale di Galimberti sbatte sul palo, negandogli la gioia del gol. La reazione di Vigor Milano non si fa attendere però, e al 10' gli ospiti rimettono le cose a posto: calcio di punizione di Tesfai con i giri giusti, colpo di testa di Magliona che trova la risposta di Flores; sulla ribattuta Manenti è il più bravo ad anticipare tutti e a ribadire in rete. Al 16' si rivede nuovamente la squadra di casa , con un bellissimo scambio di prima tra Guarneri e Galimberti, con quest'ultimo che calcia in porta, senza però impensierire questa volta Ghezzi. Ma proprio allo scadere arriva la beffa per la Vigor Milano, che va nuovamente sotto: ancora una volta (e sempre di pallonetto) Guarneri si inventa un gran gol, che supera Ghezzi e fa esplodere di gioia tutta la squadra.

Super Curri. Nella ripresa folate da una parte e dall'altra nei primi minuti: nelle file della Vigor Milano capitan Galli è insuperabile, un autentico muro, e blocca qualsiasi accenno di ripartenza dei padroni. Che però al 9' mettono il piede sull'acceleratore, segnando la terza rete della partita: il diagonale destro di Curri è chirurgico, e Ghezzi - incolpevole - non può nulla per evitare la rete. Gli ospiti ci mettono tanto cuore e tanto orgoglio, con Tesfai che è un'autentica freccia, e ogniqualvolta ha la palla nei piedi si rende pericoloso. Al 15' Manenti compie un gran recupero poco dopo il centrocampo e verticalizza subito, nella speranza di innescare il compagno; l'azione non si concretizza come vorrebbe, ma il gran gesto tecnico rimane. I minuti passano e la Vigor Milano spinge, vogliosa di accorciare le distanze: il destro di Manenti al 18' trova la risposta ancora una volta di Flores. Poi, un minuto più tardi un grande recupero di Scianni evita il possibile quarto gol.

Ghezzi è insuperabile. Nel terzo e ultimo tempo, dopo neanche trenta secondi l'Orione si rende pericoloso, con il pallonetto di Curri, che però viene deviato da Ghezzi. Nella stessa azione, è ancora il numero ospite - con una parata laterale - ad evitare la rete del 4-1. Risponde la Vigor Milano con il solito numero 10 Manenti, che scappa alla difesa dell'Orione e s'invola verso la porta: prova a sorprendere con il pallonetto Flores in uscita, ma il numero uno di casa ritorna in tempo e salva sulla linea, sventando il pericolo del gol. Al 10' Galli prova il gol della giornata con un destro al volo dalla lunghissima distanza, ma il tiro termina fuori. Ed ecco che torna a rendersi pericoloso l'Orione, questa volta con Valzasina, che salta un uomo e fa partire un gran destro: ancora una volta, uno straordinario Ghezzi si oppone. Sul ribaltamento di fronte, Tesfai guida la ripartenza della Vigor Milano, ma Diaz è super, e ferma l'avanzata ospite, lanciandosi palla al piede in avanti e ricevendo l'applauso di tutto il pubblico presente. Negli ultimi due minuti, Mascetti fa tutto bene: se ne va da un imbuto centralmente e prova a piazzarla, ma Ghezzi è attento e si allunga, mandandola in calcio d'angolo. Non accade altro, e al triplice fischio la festa è tutta firmata Orione.

L'Orione

La squadra dell'Orione

 

IL TABELLINO

ORIONE-VIGOR MILANO 3-1
RETI (2-1, 1-0, 0-0): 4' Guarneri (O), 10' Manenti (V), 19' Guarneri (O), 9' st Curri (O).
ORIONE: Flores Quispe, Diaz Quispe, Errico, Daloiso, Berra, Galimberti, Curri, Monte, Guarneri, Mascetti, Levi. A disp. Beretta, Petta, Valzasina, Bussini. All. Pinzon.
VIGOR MILANO: Ghezzi, Dal Maso, Dushku, Galli, Bruno, Toffolon, Cutrupi, Scianni, Candia, Manenti, Magliona. A disp. Tesfai. All. Santandrea.

 

Vigor Milano

La squadra della Vigor Milano

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400