Cerca

News

Ufficiale l'affiliazione tra Brescia e Accademia Calcio Bergamo

Dopo l'accordo con la Garda Soccer School arriva l'intesa anche con la società del Presidente Luca Gatti

brescia femminile, accademia calcio bergamo

Al via la nuova affiliazione tra Brescia e Acc. Calcio Bergamo. Sodalizio che però ha raccolto nel frattempo tanti pareri contrastanti dai tifosi

Nuovo tassello per il Brescia della neo presidente Clara Gorno che continua nel suo progetto di affiliazione volte alla creazione di una rete con le società del territorio, che permetta lo sviluppo sempre più deciso del calcio femminile. Un desiderio che la stessa presidente aveva annunciato a gran voce nella conferenza stampa di presentazione di pochi mesi fa, dove ribadì l'importanza di collaborare con le società già presenti sul territorio per un lavoro comune.

Prima di queste affiliazione che ha toccato la Garda Soccer School e che è stata implementata con l'accordo delle ultime ore con l'Accademia Calcio Bergamo. La società di Luca Gatti negli ultimi anni si è contraddistinta a livello femminile grazie alle formazioni Under 19 e della Prima Squadra che milita nel campionato di Promozione. Una sodalizio che cosi analizza la stessa Clara Gorno: «L’accordo con l’Accademia Calcio Bergamo per noi è molto importante perché ci permette di affacciarci su un territorio sempre molto florido dal punto di vista del calcio femminile, e ringrazio il presidente Luca Gatti e il suo staff per aver accettato la nostra proposta. Sono sicura che questa collaborazione sarà soddisfacente e ricca di soddisfazione per entrambi». Soddisfazione anche per lo stesso Luca Gatti, già promotore nella passata stagione di un accordo con il Chievo Women, che rivela anche una grande novità: infatti, come si legge dal comunicato della società "Il Centro Sportivo di Madone sarà la struttura di riferimento che sarà utilizzata come Punto del Brescia femminile dove sarà portata avanti la collaborazione". 

Sodalizio che però non è stato ben accolto dai tifosi delle leonesse del garda che sin da subito hanno fatto vedere il proprio disappunto con numerosi messaggi indirizzati alla pagina social della società. Messaggi a cui la stessa Clara Gorno ha voluto prontamente rispondere con una lettera, questi alcuni passaggi salienti:

"Non sono solita seguire il dibattito sui social network, ma a seguito dei tanti commenti in merito all’affiliazione con l’Accademia Calcio Bergamo ho deciso di agire altrimenti. La società affiliata in questione inizia un percorso con il Brescia Calcio Femminile per aprire un vero e proprio “Punto Brescia” sul suo territorio di riferimento. E poter cosi avere nuove tesserate, che sono il futuro e patrimonio della nostra società. Sono bresciana, e sono perfettamente a conoscenza della rivalità con Bergamo: questo però non può inficiare la mia opera come presidente di una squadra di calcio, che ha come bene primario lo sviluppo della stessa. È fondamentale allargare i nostri orizzonti non solo nella provincia bresciana. La rivalità sportiva è il sale che dà gusto al gioco più bello del mondo, ma quando si parla di sviluppo complessivo del movimento, allora stiamo parlando di un qualcosa che va oltre. Non mi dilungo oltre ma potere star certi che ogni mia decisione, azione e progetto sono volti a far sì che il Brescia Calcio Femminile possa entrare nuova era del nostro movimento da assoluta protagonista".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400