Cerca

News

Simona Sodini ha deciso: lascia il calcio giocato dopo 24 anni di una carriera straordinaria

La sassarese, che ha disputato 11 stagioni nel Toro, appende gli scarpini al chiodo all'età di 39 anni

Simona Sodini, Torino Women

Simona Sodini lascia il giocato, ma rimarrà nel mondo del calcio

Dopo 24 stagioni vissute da protagonista assoluta e ai massimi livelli, Simona Sodini ha annunciato il suo addio al calcio giocato. Attraverso un lungo post apparso sui suoi canali social, l'attaccante sassarese ha spiegato i motivi che l'hanno portata alla decisione di appendere gli scarpini al chiodo a 39 anni da poco compiuti. La sua ultima esperienza da calciatrice è stata in quella che per lei è una seconda casa calcistica, quel Torino Women con cui ha giocato a più riprese dal 2002 al 2005, dal 2007 al 2012 e dal 2018 ad oggi. Nella stagione passata Sodini è stata protagonista nelle prime giornate prima della sospensione dei campionati, mentre non è più stata presente alla ripresa della Serie C del gennaio scorso.

Il mondo del calcio è casa sua, per questo nonostante la decisione di lasciare il giocato, per Simona Sodini non si tratta di un addio assoluto. In questa direzione va la creazione della scuola di perfezionamento calcistico che porta il suo nome, che ha fondato un anno fa e che si avvale della collaborazione di tanti tecnici preparati.

Non è possibile in poche righe rendere l'idea dell'immensa carriera che Simona Sodini ha avuto. Una carriera partita dalla sua Sassari tra le fila del Latte Dolce con i maschietti e nelle giovanili della Torres femminile. Poi il salto nelle prime squadre con la Serie B nell'Attilia Nuoro a cui è seguito il suo passaggio al Milan nel 1998, dove ha conquistato prima la Supercoppa Italiana e poi lo Scudetto. Il ritorno a Nuoro (nel frattempo promosso in A), due stagione sempre nella massima serie all'Atletico Oristano e il primo arrivo in Piemonte nel 2002 al Torino.

In granata è rimasta per 10 anni, spezzati dalle esperienze annuali ai Monti del Matese Bojano e di ritorno all'Atletico Oristano. La seconda esperienza al Toro è stata quella forse più importante: cinque stagioni con le granata stabilmente nelle zone nobili della classifica e Sodini sempre in doppia cifra. Nel 2012/13 un'altra stagione molto prolifica al Riviera di Romagna a cui ha fatto seguito un anno tra Inter e Luserna. Dal 2014 al 2017 Simona Sodini ha vestito la maglia del Cuneo.

Proprio nell'estate 2017 la società al tempo presieduta da Eva Callipo ha ceduto il titolo sportivo alla Juventus. Sodini ha così giocato nella prima stagione ufficiale delle bianconere, coincisa con la vittoria dello Scudetto. Nel 2018 c'è stato il ritorno al Torino. Durante la carriera Simona Sodini ha avuto tre figli, ritornando dopo ogni gravidanza con la stessa voglia e grinta di prima e diventando così un esempio per tante altre calciatrici.

Ora, con il Torino Women che non si è iscritto al prossimo campionato di Serie C, ha deciso che fosse venuto il momento di dire basta. Una carriera straordinaria che si conclude nel giocato, ma state certi che Simona Sodini ha ancora tanto da dare al calcio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400