Cerca

Promozione

Città di Varese-Lecco, Mocciaro illude Bottarelli, "Ibra" Bruni e Galli fanno decollare le blucelesti

Prova di forza delle ragazze di Iustoni che chiudono al primo posto il girone di Coppa Lombardia proprio davanti alle biancorosse

Città di Varese

Il Città di Varese chiude il girone di Coppa Lombardia al secondo posto

Le aspettative della vigilia sono state confermate: la Calcio Lecco è la squadra da battere in Promozione e il Città di Varese, sulla carta antagonista principale delle lecchesi, l'ha testato sulla propria pelle. 6-1 il risultato finale con il quale le ragazze di Monica Iustoni si sono imposte sul campo di Calcinate degli Orrigoni (per una sera casa del Città di Varese) dopo una prestazione di sostanza all'insegna del gioco e fisicità. 

Il match. Due squadre nuove costruite in estate per fare strada e che, c'è da stare certi, in campionato viaggeranno su ritmi insostenibili per tutte. Il Lecco visto sabato sera ha una marcia in più del Città di Varese riguardo il collettivo, oltre a una fisicità superiore che ha portato a vincere quasi tutti i duelli. Difesa ermetica, in mezzo al campo è «affare» di Bonini e Narducci tagliare, cucire e ricamare in modo impeccabile per Porcaro e "Ibra" Marianna Bruni che, con la sua velocità, ha sgasato sulla corsia di destra lasciando il segno con un gol. Al Città di Varese non è rimasto che arrendersi e studiare le avversarie in vista dell'incrocio del 24 ottobre in campionato: Meloni, portiere classe 2005, ha salvato in un paio di occasioni il punteggio a inizio ripresa; in mezzo al campo solo Mauro è parsa ai livelli delle due partite precedenti, mentre sul fronte offensivo Lunardi e Cavallin hanno avuto vita difficile: l'ex Torino Michela Lunardi ha avuto due occasioni importanti per andare a segno (al 10' della ripresa ha lambito il palo con una conclusione rasoterra, al 23' è andata a un passo dal 2-3), Cavallin una - e che occasione - al tramonto del primo tempo ma non è stata impattante come le altre due precedenti uscite in cui, con la sua velocità, era riuscita a realizzare sei gol. Il Lecco ha più soluzioni, a partire dai tiri dalla distanza cercati da Narducci, Galbusera e Bruno: e poi c'è il fattore velocità ed esperienza. Porcaro e Bruno trovano le due reti del primo tempo sfruttando la chiave sulla corsia di destra, poi Invernizzi vede disinnescarsi da Meloni il 3-1 da pochi centimetri (40'). Galbusera prova il primo acuto della ripresa, ma il gol della sicurezza arriva sull'autorete di Mocciaro da calcio d'angolo; Galli - subentra dalla panchina e ne realizza due - tra il 33' e il 43': il primo da posizione defilata, il secondo con una magistrale punizione dal limite che si è infilata a fil di palo. A chiudere i conti un'altra ragazza subentrata dalla panchina: Giorgia Deriu sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto lungo che la retroguardia di casa aveva letto male. 

IL TABELLINO

CITTÀ DI VARESE-LECCO 1-6
RETI (1-0, 1-6): 3' Mocciaro (V), 11' Porcaro (L), 22' Bruno (L), 21' st aut. Mocciaro (C), 33' st Galli (L), 43' st Galli (L), 48' st Deriu (L).
CITTÀ DI VARESE (4-4-2): Meloni, Vaccaro, Laino, Fava, Mocciaro, Brazzale, Mauro, Benotti (21' Mazzon, 21' st Campanella), Cavallin, Di Giorgio, Lunardi. A disp. Scarpino, Brunello, Margiani, Salvetti. All. Bottarelli.
LECCO (4-4-2): Carraro, Dell'Oro, Maglia (1' st Deriu), Giuriani, Invernizzi, Bonini, Bertini (8' Ciano, 34' st Bonetti), Narducci, Porcaro (19' st Sandrini), Galbusera, Bruno (26' st Galli). A disp. Manzoni, Del Nero. All. Iustoni.
ARBITRO: Forte di Varese.
AMMONITA: Brazzale (V).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400