Cerca

Women's Champions League

Juventus-Wolfsburg le pagelle: Montemurro ha sempre ragione, Boattin trasforma l'acqua, Girelli ripagata

Staskova e Bonfantini risultano decisive per il pareggio bianconero

Lisa Boattin

Lisa Boattin

La notte dell'Allianz Stadium ha portato un punto preziosissimo per la Juventus che ha fermato sul 2-2 le vicecampionesse d'Europa del 2019 del Wolfsburg. Finita la sbornia di felicità è tempo delle pagellone semiserie del day after. Eccole qua:

Peyraud-Magnin 6.5 Chi dice che il primo gol subito dalla Juventus un po' di colpa sia anche sua diventa mio nemico. Non ci poteva arrivare. Se qualche sbavatura ha fatto in questa prima parte di stagione, nella notte di Champions è a suo agio, nel suo habitat. Bella parata sul tiro di Roord che avrebbe potuto indirizzare il match verso binari tedeschi e sulle uscite alte ha dimostrato una grande sicurezza.

Gama 5.5 Non è che faccia tanti complimenti quando c'è da spazzare via il pallone. E a volte è giusto così, alla costruzione dal basso ci si può pensare un'altra serata. Serviva rimanere incollate al treno, serviva praticità: palla messa in angolo senza tanti fronzoli quando il momento rischiava di farsi complicato, era da sola sì, ma qualcuno glielo doveva dire. Certo la Wassmuth la lascia andare un po' sul secondo gol.

Salvai 6 Giocare contro l'attacco del Wolfsburg fa paura e lei non trema. Qualche confusione iniziale lascia spazio alle sue certezze che diventano anche le certezze della Juventus.

Lundorf 6 Gli spazi non sono quelli che si possono trovare in una partita di Serie A, i movimenti sono più obbligati dal contesto. Lei si adatta alla serata e si mette al servizio della squadra.
dal 26' st Hyyrynen 6  Vive gli ultimi venti minuti in cui sembra che le lancette debbano solamente scorrere per sancire il successo delle tedesche e poi invece c'è l'urlo finale. Spettatrice non pagante e pure lei di diritto nella storia.

Boattin 7 Partenza sobria, con il rispetto dell'avversario. Dopo aver preso le misure e raggiunto la massima sicurezza fa la Lisa Boattin con scatti e giocate che cambiano l'inerzia della gara. Sì perché anche se la Juventus nel secondo tempo è più spavalda è perché l'input è arrivato da Boattin che gasa le compagne, i tifosi e pure l'acqua dello Stadium e di tutte le Turet di Torino.

Rosucci 5.5 Per rendimento è la miglior giocatrice da quando Montemurro è arrivato. Rimane però intrappolata in una partita complicatissima per il centrocampo bianconero a battagliare con una fisicità importante delle tedesche. Esce e non ha il tempo di riscattare un primo tempo così così. Ci sarà il ritorno.
dal 22' st Hurtig 6 La si aspettava in una partita così importante. Lo scorso anno da oggetto del mistero passò a titolare inamovibile proprio grazie ad una partita di Champions, quella contro il Lione. La situazione è diversa ed entrare in quel momento non era facile. La svedese si sbatte e tiene alta la Juve.

Pedersen 6 Rimane in campo per tutti i 90 minuti e questo le permette di recuperare da un inizio un po' scialbo. L'esperienza internazionale la si vede anche dalla soglia dell'attenzione che si riesca ad avere in tutto l'arco della partita. Lei ce l'ha e la distribuisce anche.

Caruso 6.5 Pesca il coniglio dal cilindro con quell'assist perfetto per Cristiana Girelli che sblocca la partita. Per il resto fa un po' fatica come tutte le compagne di reparto, ma quel momento vale tanto, tantissimo.
dal 32' st Bonfantini 6.5 Ingresso fondamentale perché scappa via alla Rauch che la stende e si becca la seconda ammonizione. Dal calcio di punizione che ne segue arriva il gol del pareggio juventino.

Cernoia 6 Mancano i suoi passaggi con il contagocce in questa partita, ma di fronte si è trovata una squadra che non glieli ha fatti fare. Comunque al 90' ha ancora il piede caldo per mettere in mezzo un pallone delizioso.

Bonansea 6 Siccome è una campionessa ci si aspetta da lei sempre una giocata pazzesca che risolva ogni partita. È una campionessa, ma non per questo fa miracoli. Contro il Wolfsburg le manca il guizzo ma è sempre sul pezzo.
dal 32' st Staskova 7 Siamo al 90' la palla va verso la sinistra dell'area, la ceca la tiene sembra lenta e invece in un lampo si gira e la mette precisa precisa per Girelli: decisiva.

Girelli 8 Tutto quello sbattimento, quel combattere lontano dalla porta, quel far di tutto per tenere palla e alzare la squadra viene premiato con la serata di Champions. È letale: due tiri, due gol. Si prende meritatamente la scena.

All. Montemurro 7 Quando esce Bonansea viene da pensare, ma come? E adesso? Sarà mica impazzito? Poi Bonfantini guadagna espulsione e punizione, Staskova tiene palla e sforna l'assist decisivo. Ok Joe, anche questa volta hai avuto ragione tu.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400