Cerca

Promozione Femminile

La ragazza che segna più di Messi: 41 gol in 15 partite!

La sua squadra detiene anche il record delle trasferte: un campionato da 3700 chilometri

Alina Scottoni

Alina Scottoni, classe 2004 della Pontese

A vederla con indosso la maglia del Barcellona la suggestione è forte: diverse sono ovviamente le proporzioni, non la sostanza dei numeri visto che Alina Scottoni, classe 2004 in forza alla Pontese in Promozione, ha segnato in questa stagione 41 gol in 15 partite. Una media di 2.73 reti a gara: cifra degna del miglior Leo Messi che fa di lei la miglior marcatrice del Girone A davanti a Chiara Porcaro del Lecco che è a quota 37, e Cecilia Cavallin del Città di Varese a 21.

«Ha fatto il settore giovanile con l'Ardenno - dice di lei il presidente Marco Toppi - da noi è arrivata lo scorso anno, in cui già stava cominciando a fare bene per quel poco che si è giocato. In questa stagione sta tenendo un ritmo eccezionale, anche se ora le avversarie la conoscono e deve tribolare un po' di più. È una vera centravanti, alta, fortissima fisicamente».

Una media di 2.73 reti a gara

Quella di Alina Scottoni, già campionessa lombarda di corsa in montagna, è una stagione da record. Ma quello dei gol non è il solo primato per la squadra allenata da Graziano Franceschini. Da Ponte in Valtellina il gruppo deve sobbarcarsi trasferte enormi ogni volta: Lecco è la più vicina (si fa per dire) con 88 chilometri da percorrere, la più lontana è Pavia (196!), ma la media resta sempre intorno ai 150 ogni due settimane. Facendo un rapido calcolo, in tutta la stagione la Pontese affronterà circa 1850 chilometri, che andata e ritorno fanno 3700, gli stessi che servono per arrivare a Capo Nord. «Le distanze sono un problema grande. Le nostre ragazze a volte rientrano a casa a notte fonda dopo una partita» prosegue Toppi. E nemmeno il solo, visto che «diverse fra loro hanno impegni lavorativi quando ci sono le stagioni turistiche, non è semplice riuscire a conciliare tutto questo con il calcio». Tutto ciò, però, non spaventa Toppi e le pontesi: «Questo è il ventiquattresimo anno di fila che iscriviamo la squadra in FIGC. Siamo partiti nel '98-'99, vincendo presto un campionato che ci portò a militare per un periodo in Serie C, e anche una Coppa Lombardia». 

Domenica scorsa erano a Parabiago, giusto quei 300 chilometri canonici per continuare un campionato che vede la Pontese al terzo posto, rincorrendo il Cus Bicocca e il Vighignolo e l'imprendibile Lecco a 43. 

Pensate a queste ragazze, se volete dar l'esempio d'una passione "che move il sole e l'altre stelle". Ma ancor di più, pensate a loro quando brontolate perché la vostra trasferta vi sembra troppo lontana.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400