Cerca

Promozione Femminile

Sua Eccellenza il Lecco! Incoronazione al Rigamonti Ceppi

«Iuston, nessun problema!» cronistoria d'una stagione spaziale. E lo shuttle bluceleste è appena partito

Lecco

Le ragazze del Lecco in festa per la vittoria che decreta l'approdo in Eccellenza

«L'Eccellenza è per squadre eccellenti», così recita la t-shirt celebrativa – sfoggiata a fine gara – delle ragazze del Lecco di Monica Iustoni, che chiudono la ventiseiesima giornata con una missione, la più rilevante, compiuta: la promozione in Eccellenza conquistata, con due giornate d'anticipo, nonché un bagaglio spettacolare di coccarde da esposizione [miglior attacco, con 153 reti realizzate, e miglior difesa, con sole 12 subite] è la ciliegina sulla torta d'una stagione d'altissimo livello. Nella suggestiva cornice del cuore pulsante di casa bluceleste, il «Rigamonti-Ceppi», uno stadio, tra l'altro, in overbooking di presenze per un match, quello con la Folgore Pavia, che pare già una finalissima per l’apporto emotivo delle padrone di casa, le aquile trionfano indiscusse, incassando i tre punti più ambiti dell’anno: lo scontro con le pavesi è un tripudio di tifo e gol.

GIROPALLA FORSENNATO 

La gara parte lenta e fatica ad ingranare, nonostante la differenza si demarchi netta sin dai primi minuti di gioco, se non dai primi tocchi: la Folgore muove palloni stanchi, fino a ripiegarsi, dal 15' circa dall’inizio del match, quasi totalmente nella propria metà campo, creando una densità complessa da penetrare per le casalinghe in bluceleste. In questo contesto di fitte maglie rossoblù, con capitan Cignoli deputata a garanzia di sicurezza delle retrovie, alcuni spunti dalla destra con Dell'Oro, attenta in fase difensiva ma ancor più visibile nel taglio, di Bertini, che si sposta a sinistra per equilibrare la fisicità di Bruno, che da destra cerca spesso l'incursione, e del duo metronomo Magni – Galbusera, fanno tirare lunghi sospiri agli spalti: al 15' è la numero 4 a servire «Ibra» che non centra lo specchio; al 21', la 7 su spunto delizioso di Bonini che libera Porcaro; la stessa centravanti manca un'occasione clamorosa anche al 38', quando un dribbling di Bruno la libera per il tiro, che termina, smorzato, a lato.

GAME SET MATCH

Basta un'accelerata al Lecco, dopo un minuto e mezzo dal fischio della ripresa, per cambiare totalmente il volto alla partita: subito dribbling di Bertini, seguito dal destro dalla distanza di Galbusera su spunto delizioso di Ciano, che fa il suo ingresso in campo con un'attitudine da vera fuoriclasse; la stessa 14, ancora mezzo minuto dopo, è fondamentale nell'assist per Bruno, che in mischia spinge dentro il gol dell'avvio. La Folgore non riesce ad uscirne, quasi ipnotizzata dal gioco frizzante delle lecchesi, e non può che ripiegarsi nuovamente, tentando di arginare il più possibile l'assalto, che diventa presto assedio, bluceleste. Al 10', una punizione di Galbusera si schianta sulla traversa di una Mingardi immobile; un minuto dopo, Porcaro, che dalla destra è imprendibile, mette al centro una palla che sfiora tutti ma nessuno tocca. È quindi Magni, a coronamento di un'ottima gara, a siglare il raddoppio, con tap-in perfetto su assist al millimetro di Ciano. Ancora un minuto, e una trattenuta vistosa ed ingenua, al 13', di Greco su Ciano comporta il rigore trasformato con freddezza da Bonini per il tre a zero. Il quarto gol è inevitabile, e arriva al 25' da tiro di prima intenzione di Galbusera, teso e preciso. Passano dodici minuti e, da corner dipinto da Magni, è ancora Bonini a trovare la staccata di testa ed imbucare. Il Lecco chiude in manita, al triplice fischio che decreta la fine della gara. Tutto il resto è Eccellenza.

«Vorrei ringraziare le ragazze per il percorso fatto: abbiamo raccolto i frutti di una stagione di sacrifici. Non è semplice giocare per me, perché sono una persona molto esigente; l'hanno fatto sempre nel migliore dei modi, e sono orgogliosa di loro», il sorriso nel post-partita di coach Iustoni che guarda subito avanti «Adesso, ci sono ancora due partite di campionato che useremo al meglio per preparare la semi-finale di Coppa, che vogliamo portarci a casa. Non è ancora finita!».

 

IL TABELLINO

LECCO - FOLGORE PAVIA 5-0
RETI: 3’ st Bruno (L), 12’ st Magni (L), 14’ st rig. Bonini (L), 25’ st Galbusera (L), 37’ st Bonini (L).
LECCO: Manzoni, Dell’Oro (18’ st Deriu), Marchesi (1’ st Ciano), Magni, Bonini, Maglia, Bertini (31’ st Mozzanica), Invernizzi, Porcaro, Galbusera (37’ st Bonanomi), Bruno (41’ st Cariboni). A disp.: Carraro, Bennato, Galli, Giuriani. All. Iustoni. Dir. Gilardi.
FOLGORE PAVIA: Mingardi, Malinverni, Brenna, Greco, Cavigioli, Cignoli, Gjini, Sibella, Savu, Lunghi, Mandirola. All. Lo Bartolo. Dir. Bolzoni.
AMMONITE: 13’ st Greco (F).
ARBITRO: Buzzella di Lecco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400