Cerca

News

Dalla Serie A all’Under 12 solo finali o Scudetto: il primato assoluto è di una grande società 'al femminile'

Un solo club ha vinto il quinto Tricolore di fila (record) in A, lo Scudetto Under 12, giocato la finale Primavera e si gioca le due finali in Under 15 e Under 17

Juventus Femminile

Dalla Serie A all'Under 12: la Juventus Femminile scrive un record invidiabile. Scudetto o finale Scudetto in tutte le categorie!

Il suo motto per eccellenza è ‘vincere è l’unica cosa che conta’, abbinato ad un ‘fino alla fine’ dei tempi più recenti. Ma è sempre ritratto di Signora! Sì perchè l’unico club in Italia che è riuscito ad arrivare allo Scudetto e/o alla finalissima che assegna lo scudetto in ognuna delle le categorie e in tutti i campionati con in palio un titolo nazionale, dall’Under 12 alla Serie A, è proprio la Juventus. Un traguardo annunciato e celebrato via Twitter dal club, con un post a celebrare tutto il settore femminile bianconero, che dall’anno di partenza, il 2017, ad oggi, ha scritto pagine indelebili del calcio rosa in Italia, rappresentato ‘l’apripista’ verso un settore fino a quel momento ‘snobbato’ dai grandi club italiani e nel quale invece la Juventus e il suo mentore, Stefano Braghin ha creduto fortemente, dando l’impulso a un movimento in cui, a seguire, sono arrivate poi tutte le altre grandi società, dal Milan all’Inter, dalla Roma alla Fiorentina, dal Sassuolo al Napoli.

Il Tweet ufficiale della Juventus Fc a celebrare l'incredibile traguardo

Un primato assoluto, quello dello scudetto o almeno la partecipazione alla finalissima che lo assegna, raggiunto con 5 categorie su 5 dalla Juventus: Serie A (Scudetto), Primavera (finale scudetto persa con la Roma), finale Under 17 (Juventus-Milan in programma giovedì 30 giugno), finale Under 15 (Juventus-Napoli in programma mercoledì 29 giugno) e ‘Scudetto’ nella categoria Under 12 nella Danone Nations Cup, vero e proprio campionato con finali nazionali organizzato dalla Figc e Settore Giovanile Scolastico.

L'immagine tratta dal sito della Figc che ha celebrato la vittoria della Juventus Under 12 alla Danone Nations Cup


Aveva ‘cominciato la serie da record, ‘ovviamente’ la Serie A, con la Juventus, guidata da Bonansea, Girelli e compagnia, a piegare il Sassuolo nella penultima giornata del campionato, cucendosi addosso il quinto Tricolore consecutivo (dalla prima apparizione ad oggi sempre Campionesse d’Italia le bianconere) con una giornata d’anticipo rispetto alla conclusione del campionato. Un record nei record, visto che nessuno era riuscito nel calcio femminile, a diventare ‘penta-campeon’ e in maniera consecutiva.

L’unica che arrivò a quattro titoli fu la ‘storica’ Torres dei tempi di Carolina Morace e di un settore Femminile ben lontano dall’essere quello che è oggi. Grazie anche e soprattutto agli investimenti della Juventus e degli altri grandi club negli ultimi anni per il calcio femminile di vertice. Alla base invece, ancora tanti i problemi da risolvere e i nodi da sciogliere per non creare l’abisso tra chi sarà e può essere ‘professionista’ per status e potenzialità economiche, e le realtà dilettantistiche di base che devono essere e diventare le ‘vere fondamenta’ del panorama del calcio femminile. Questa la sfida più grande per tutto il movimento…


Tornando però alla Juventus dei record, dopo il Tricolore in Serie A, era toccato alla Primavera arrivare a solleticare il titolo di Campionesse d’Italia, fermate solo all’ultimo atto della finalissima dalla Roma, altro club che negli ultimi anni, con l’avvento delle nuove proprietà, ha investito e sta raccogliendo i frutti del lavoro fatto anche nel settore Femminile. Una ‘delusione’ di Primavera, ‘riscattata’ però una settimana dopo, il 19 giugno a Coverciano.

Lì infatti si è svolta la fase finale della Danone Nations Cup, riservata alla categoria Under 12 Femminile. Manifestazione che è il più grande campionato internazionale di calcio giovanile Under 12 che in Italia, dal 2016, è riservato esclusivamente alle formazioni femminili. La fase nazionale del prestigioso torneo, promosso dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC e Danone, si è disputata domenica 19 giugno al Centro Tecnico Federale, in occasione del Grassroots Festival organizzato dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC.

Una competizione straordinaria che ha visto impegnate sul campo le formazioni Under 12 Femminili di Napoli, Sassuolo, Juventus e Roma. Le quattro squadre, vincitrici dalle rispettive fasi interregionali, si sono affrontate nel consueto quadrangolare previsto dal format, con gare da tre tempi intervallati dagli shootout: un modello innovativo, sviluppato dal Settore Giovanile e Scolastico, che ha dato grande peso anche alla sportività messa in campo dalle squadre. A trionfare le ragazze della Juventus che così hanno messo in bacheca il secondo Tricolore della stagione e la terza finale scudetto su tre.

Le ragazze dell'Under 15 della Juventus che si giocheranno lo Scudetto contro il Napoli


Ora tocca alle formazioni dell’Under 15 e dell’Under 17. Le ragazze dell’Under 15 se la vedranno con le pari età del Napoli (gara in programma mercoledì 29 giugno alle 18.30 a Cervia) dopo aver vinto il proprio quadrangolare di ‘semifinale’ in cui era stata inserita insieme all’Atalanta, il Brixen e ancora la Roma. Le ragazze dell’Under 17 si giocheranno il Tricolore di categoria giovedì 30 giugno alle ore 18.00 sul campo di Martorano in Emilia Romagna dopo aver superato in semifinale la Roma (‘vendicando’ così le compagne della Primavera sconfitte in finale dalle giallorosse) e in precedenza avevano ribaltato e rimontato l’Atalanta (ko all’andata in casa la Juventus era andata a vincere sul campo nerazzurro guadagnandosi il pass per la semifinale).

Come si dice, e in questo caso mai detto fu più appropriato - ‘comunque vada sarà un successo’. Senza dubbio, aver raggiunto lo scudetto o la finale scudetto in tutte le categorie dall’Under 12 alla Serie A, è già un record di Signora. Firmato Juventus.

La formazione dell'Under 17 Femminile della Juventus che ha trionfato al Torneo Maggioni di Borgaro edizione 2022

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400