Cerca

FINALE GRANDE SLAM UNDER 17

Rivarolese Regina di Coppa: Sartore, Fasullo e Baudino siglano la vittoria sull'Accademia Pertusa

Gara bloccata per tutto il primo tempo, ai granata bastano sei minuti nella ripresa per cambiare la partita contro uno stoico Pertusa

Rivarolese Under 17

I granata festeggiano la vittoria del Grande Slam

Rivarolese regina di Coppa. I granata di Scalone si aggiudicano la Coppa Grande Slam, superando in finale un Pertusa che ha venduto cara la pelle. A mettere in cassaforte il massimo risultato le reti di Sartore e Fasullo nei primi minuti della ripresa e il rigore firmato da capitan Baudino allo scadere. Una partenza senza esclusione di colpi. Il tempo è poco per conquistare il primo posto: il Pertusa lo sa, la Rivarolese lo sa. Flavio Capelli schiera i suoi con un tridente d’eccezione: Leonardo Capelli dietro Luigi Miceli ed Enrico Tarasco. In mezzo, centrocampo a tre composto dai pilastri Simioli, Rexhaj e Tosti, di nome e di fatto. Dall’altra parte la Rivarolese difende l’area con un’ottima coppia di centrali Tiloca e Baudino (giocatore da bonus al fantacalcio). Davanti Scalone si affida all’esplosività di Sartore con Roscio e Lerose a supporto.

Se a farsi vedere di più spesso nell’area avversaria è, all’inizio, il Pertusa, è la Rivarolese ad avere la prima enorme occasione al 4’: dopo un calcio d’angolo prova fasullo che colpisce l’incrocio dei pali. Poco dopo altro angolo, altra occasione, questa volta è capitan Baudino a non trovare la porta di testa. Il Pertusa ci prova con Capelli su punizione, che però viene fermato da Pezzetti che impedisce al 10 gialloverde di segnare con la sua specialità. Allo scadere del primo tempo ultima occasione ancora per la Rivarolese che colpisce un altro legno. Dopo un’azione carambolesca la palla finisce sui piedi di Sartore che però trova il palo, è poi Lerose a sparare alto dopo un batti e ribatti in area piccola.

Nemmeno il tempo di fischiare l’inizio del secondo tempo e la Rivarolese trova il gol del vantaggio: Baudino imbuca per Sartore che, dopo aver saltato Bastianini, appoggia in rete con un pallonetto da manuale: 0-1. I granata si ripetono, 5’ dopo, con Fasullo che con un destro in diagonale trova il raddoppio. A complicare la gara del Pertusa, anche l’infortunio di Nicholas Genco, subentrato a Bastianini nei primi minuti della ripresa. L’estremo difensore è costretto ad uscire dopo uno scontro di gioco. Capelli schiera allora la carta Garcea, in panchina come giocatore di movimento. Il Pertusa si fa vedere, infatti conquista una grande occasione con Miceli che prima viene sventato da un intervento di Pezzettini e poi dal palo, trovando anche lui il legno di serata. Il Pertusa non molla ma nemmeno la Rivarolese, che ha ancora nelle gambe esplosivi contropiedi che preoccupano la difesa casalinga, come quello di Sartore innescato da Ruggero a 5’ dalla fine. Ed è proprio lui che al 30’, si procura un calcio di rigore: sulla palla va Baudino che sigla il rotondo 3-0. Triplice fischio ed esplode la tribuna ospite: la Coppa 2005 è granata.

IL TABELLINO

ACCADEMIA PERTUSA – RIVAROLESE 0-3
RETI: 2’ st Sartore (R), 6’ st Fasullo (R), 30’ st rig. Baudino (R)
ACCADEMIA PERTUSA (4-3-1-2): Bastianini 6 (4’st Genco 6; 17’ st Garcea 6); Amato 6.5 (15’ st Damoc 6), Pinto 6, Muntianu 6.5, Denis 6; Tosti 6.5 (4’ st Cerrato 6), Simioli 7, Rexhaj 7; Capelli 7 (27’ st Dimatteo 6); Tarasco 6.5, Miceli 7. All. Capelli 6.5. Dir: Amato, Bueti.
RIVAROLESE (4-3-3): Pezzetti 6.5; Bruna 6.5, Baudino 7.5; Tiloca 6.5, Samoila A  6.5 (12’ st Chiaffredo 6.5); Peraglie A 6.5, Fasullo 7, Peraglie L. 7 (15’ st Prelipcian), Lerose 7.5 (23’ st Ruggero), Sartore 8, Roscio 7.5. All. Scalone 7.5. Dir: Sartore, Lerose.
ARBITRO: Giraudo di Nichelino 6.5

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400