Cerca

News

Chieri-Luca Gandini: storia di un grande amore

10 anni di presidenza per portare il club nell'Èlite del calcio italiano: patrimonio in eredità a Stefano Sorrentino

Gandini Chieri

Il presidente Luca Gandini mentre lancia la campagna "Boots for Africa", uno dei tanti progetti realizzati sotto la sua presidenza

La storia iniziata nel 2013, quando Luca Gandini rilevò il Chieri da Edoardo Benedicienti dopo un regno trentennale, scrive un’altra pagina della società, col passaggio di testimone alla guida del club a Stefano Sorrentino. Passaggio di consegne che avverrà in concreto dall’1 luglio, con la partenza della nuova stagione. Arrivato l’annuncio ufficiale dopo le trattative serrate di questi ultimi giorni. Per un passaggio epocale e graduale del Chieri che dal 1° luglio avrà Sorrentino presidente, con Luca Gandini che rimarrà in carica fino al 30 giugno e al termine della stagione sportiva (assumendosene anche la responsabilità degli impegni resi). Poi partirà ufficialmente ‘l’era Sorrentino’. Dettagli e contorni del passaggio della società saranno poi illustrati nella conferenza stampa indetta per martedì 5 aprile.

Un passaggio di consegne storico, un po’ improvviso e un po’ imprevisto, ma resosi la soluzione migliore per tutti in un momento molto delicato. A livello mondiale, economico e non solo sportivo. Un passaggio di testimone che conferma la qualità e la statura morale di Luca Gandini e della sua famiglia che, in un momento delicato e non semplice, ha trovato nella trasparenza e la correttezza, nella trasparenza e nella volontà di garantire alla ‘creatura Chieri’ il miglior futuro possibile. Una decisione che sappiamo e immaginiamo fortissima e non semplice per Luca Gandini in prima persona. Lui che nel 2013, dopo trent’anni di presidenza Edoardo Benedicenti prende le redini della società e decide subito di poggiare solide basi per un futuro di crescita facendo compiere un salto di qualità notevole al club, strutturandosi sempre di più. Dalla volontà della famiglia poi, prende vita il più grande progetto realizzato sotto la sua presidenza, la creazione del Centro Sportivo Roberto Rosato, la Casa degli Azzurri.

chieri calcio

La vera ‘casa Chieri’. L’impianto ospita tutte le gare casalinghe del Campionato Nazionale Under 19, del Settore Giovanile e della Scuola Calcio. Oltre 22.000 mq con tribune, ampi spazi verdi, foresteria, segreteria, ristorante, sala polivalente, 12 spogliatoi, uffici, palestra e 4 campi da calcio a 5, 7, 9 e 11 in erba naturale e sintetica di ultima generazione, oltre ad aree polifunzionali dedicate allo sviluppo e alla preparazione fisico-motoria dei nostri ragazzi tra cui si sta ultimando una ‘piastra portieri’ unica e specifica per la preparazione dei portieri. Il Centro è aperto al pubblico 7 giorni su 7, con possibilità di affitto degli spazi, per feste di compleanno, pranzi, cene di lavoro e attività di team building. È possibile prenotare le strutture del Centro, tutti i giorni dalle ore 21.00, su prenotazione telefonica oppure online sul portale Playtomic.

Una società professionale e gestita in modo professionistico senza mai dimenticare la propria matrice e mission dilettantistica, nel legame indissolubile con il proprio territorio e la valorizzazione del patrimonio umano all’interno della famiglia. Tutto questo è il Chieri pensato e realizzato da Luca Gandini e la sua famiglia. Per un passaggio di testimone che consegna a Stefano Sorrentino un vero e proprio gioiello, dove poter mettere in pratica il proprio pensiero di calcio. Con la responsabilità di chi sa, fin dalla partenza, di non avere alibi o alternative. Provare a fare almeno quanto fatto e seminato in questi 10 anni di presidenza Gandini.

gandini chieri didu

Provare a far continuare ad essere il Chieri per quello che è. Una realtà che ha fatto dell’eccellenza e dello stile della concretezza il suo fiore all’occhiello. Una realtà dove le parole e la facciata non hanno mai preso o occupato il posto della finta credibilità. Quello che il Chieri è oggi ed è diventato, lo si è costruito passo dopo passo, idea dopo idea, obiettivo dopo obiettivo. Sotto la spinta e la guida di Luca Gandini e la sua famiglia. Ora tocca a Stefano Sorrentino e alla sua famiglia calcistica. Che dovrà essere prima di tutto il Chieri.

Da quando Luca Gandini è diventato presidente del Chieri, la prima squadra non è mai retrocessa dalla Serie D - il massimo campionato dilettantistico -, disputando stagioni sempre all’altezza e in linea con la filosofia societaria dell’equilibrio tra esperienza e valorizzazzione dei giovani di casa. A dimostrazione ne siano i tantissimi passaggi di giocatori del Chieri a società professionistiche (ultimissimi in ordine temporale i passaggi di Tommaso Marras, classe 2004, alla Primavera del Monza, di Giallombardo al Fiorenziola e di Mosole al Genoa solo nell’ultima stagione sportiva. A conferma poi che l’obiettivo della crescita dei giovani non è solo propaganda ma un dato di fatto, il Chieri può vantare la conquista del 1° posto nella classifica dei “Giovani D Valore” della Lega Nazionale Dilettanti (per le stagioni del 2019/2020 e 2020/2021), che premia le prime tre società di ogni girone che hanno utilizzato il maggior numero di under durante il campionato, oltre la quota prevista.

Dalla stagione 2015/2016 inoltre, il Chieri è Scuola Calcio Élite, riconoscimento che garantisce alti standard di qualità in fatto di istruttori, attrezzature, metodologie e ambienti di gioco e allenamento. La grande attenzione verso la Scuola Calcio è testimoniata anche dalle numerose collaborazioni tecniche che il Chieri ha stretto negli anni con realtà professionistiche di prestigio, prima fra tutte la Juventus, di cui è anche Academy ufficiale. Fra le più importanti vittorie del Chieri spiccano lo scudetto Juniores Nazionale 2014 e la Coppa Italia di Serie D 2016/2017 oltre a due titoli regionali, Under 15 nel 2016 e con l’Under 14 nel 2018, a cui si aggiunge un Superoscar vinto nel 2017.

chieri bellotto

La festa del Chieri 2004: con la guida di Davide Bellotto vinsero il titolo regionale nella finale di Centallo il 2 giugno 2018.

In aggiunta a tutto questo, la presidenza di Luca Gandini ha portato la società a perseguire non solo obiettivi tecnici e ‘di campo’ ma ha allargato orizzonti e obiettivi della sua società-famiglia. Il Progetto Chieri for Special (calcio a 7 per atleti con disabilità cognitive e relazionali), il Progetto Futsal e Primi Calci (collaborazione con Absolute5), il Progetto Chieri Eco Goals (attenzione e impegno sulla sostenibilità), il Progetto Scuola Portieri (‘piastra portieri’ per creare una vera e propria scuola portieri intitolata a Giuseppe Guarise), il Progetto di Tutela dei Minori, l’attenzione ad aspetti delicati come ‘Nutrirsi bene per giocare bene’ (regole di base per una buona nutrizione), il Progetto di Affiliazione per condividere esperienze e competenze con altri club, il Progetto Chieri Lab Tester (preparazione fisico-motoria e studio sullo sviluppo), Boots for Africa e gli ESports. Tutti riassunti nell'apposito spazio sul sito del Chieri (QUI IL LINK) Galassia e patrimonio sportivo e culturale. Eccellenza del panorama calcistico piemontese e non solo.

Palmares

Settore Giovanile

2014 Campione d’Italia Juniores Nazionale
2016 Titolo Under 15 Regionale
2017 Superoscar
2018 Titolo Under 14 Regionale
Dal 2016 Scuola Calcio Èlite della Figc
Dal 2021 Academy Ufficiale Juventus Fc

Prima squadra

Dal 2013 mai retrocessa dal Campionato di Serie D
2017 Coppa Italia Serie D
2020 e 2021 Prima classificata ‘Giovani D Valore’ della Lnd

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400