Cerca

Under 17

La legge del grande ex non perdona: capolista atterrata e derby portato a casa

Creminelli segna il 2° ed il 3° gol con cui i verdegranata espugnano l'Alcarotti, aveva aperto Leoncavallo su rigore. Nel finale gli Spartans tornano sotto ma è tardi

Elia Leoncavallo Bonizzoni Gabriele Creminelli

Sorride la RG Ticino dopo il derby dell'Alcarotti: ha aperto Elia Leoncavallo su rigore, poi ha colpito l'ex di turno Gabriele Creminelli

La RG Ticino sfrutta l'aria da derby, ma non solo. Batte la Sparta Novara all'Alcarotti semplicemente perchè ne ha di più. Nel primo tempo la formazione di Paolo Zanardi è quasi padrona del campo, mentre nella ripresa colpisce da squadra astuta. Il team di Alessandro Moro ha sempre dovuto inseguire e ha avvicinato il pari quando ormai era tardi, in pieno recupero. Una battuta d'arresto che riapre il campionato, con il Cossato vincente e arrivato a -1. E all'ultima giornata ci sarà lo scontro diretto. Prosegue invece la sua onesta corsa la formazione verdegranata, qualitativa e maliziosa, frenata solo da qualche episodio negativo durante l'arco della stagione. In vetrina Gabriele Creminelli, passato quest'anno a Romentino dopo 3 anni di Sparta: sua la doppietta che ha deciso l'incontro.

Verdegranata splendente Avvio di match subito vivace. Al 3' è il pericolo pubblico numero uno della Sparta, Ray Omoregbe, ad andare al tiro da fuori area: palla alta in maniera frettolosa. Dalla parte opposta non dorme di certo la RG Ticino: al 7' Datcu si libera abilmente di Locatelli dopo un contrasto, è a tu per tu con Del Duca e prova il tocco di esterno per piazzare palla che però risulta molto largo. Passano appena 60 secondi e lo stesso Del Duca deve intervenire a spazzare la palla uscendo dall'area per anticipare Siviero. Il match prosegue con alcune punizioni pericolose per i padroni di casa, con palloni spadellati in area non sfruttati dagli attaccanti. Omoruyi e Omoregbe in questa prima fase del match sono infatti ben controllati a partire dalla tre quarti. Ma attenzione a quel che accade al 23': palla in profondità per Datcu che entra in area da posizione defilata e viene steso ingenuamente da Locatelli. È rigore e dal dischetto Leoncavallo non perdona con grande esultanza di tutta la squadra a seguire. 0-1. Nei minuti successivi molto buona la gestione della RG Ticino, che propone ancora un paio di contropiedi insidiosi. Su uno di questi al 33', cross da sinistra a campanile dell'ex Creminelli, sul secondo palo colpisce di testa Siviero e Del Duca riesce a respingere anche con l'aiuto di un compagno. La squadra di Moro invece pare avere poche idee. Ci sono altre punizioni buttate in area, come quella di Aquilia al 37', ma la difesa della RG Ticino respinge bene. L'unica toppa in extremis la retroguardia di Zanardi la deve mettere al 40' quando Omoruyi va via di forza a Baratta sulla sinistra, palla in mezzo ma Monti è attento e interviene. Nel finale del parziale ancora i verde-granata sono pericolosi partendo da sinistra su iniziativa di Astori e guadagnano due corner che la difesa della Sparta respinge con un po' di affanno. Allo scadere la prima vera parata del portiere della RG Ticino: punizione da destra di Aquilia diretta in porta e Monti è bravissimo a togliere la palla da sotto la traversa. 


Gol a raffica Nella ripresa ci si aspetterebbe una reazione del team di Moro ma è invece la RG Ticino a colpire inesorabilmente. Al 2' botta da fuori di Creminelli e raddoppio verdegranata che suona quasi come una sentenza. 0-2. La Sparta però reagisce e al 6' Omoruyi penetra in area da destra e costringe con un tiro ravvicinato a seguire alla deviazione in corner Monti con il corpo. Dalla parte opposta, al 12' cross da destra di Catalano, respinta di testa della difesa e Creminelli prova ancora a pescare il jolly ma questa volta la conclusione è più debole e Del Duca attento. La partita sembra inchiodata sul doppio vantaggio ospite ma improvvisamente il copione cambia al 23': Omoruyi manovra palla sulla destra, crossa al centro dove la difesa della RG Ticino si fa trovare scoperta e Dal Moro di testa insacca arrivando da dietro. 1-2. La gara però resta aperta solo per pochi minuti. Al 31' intatti in ripartenza Siviero se ne va sulla destra ed in diagonale costringe Del Duca ad allungare la sfera, sul secondo palo è ben appostato Creminelli che, solissimo, insacca. 1-3. I verdegranata ne hanno ancora e al 36' il neo entrato Buscemi prova la stilettata di punta a tu per tu con Del Duca ma il portiere è bravo a respingere. Ma non è affatto finita qui.

Recupero incandescente Poco dopo infatti Monti toglie le ragnatele da sotto l'incrocio su un colpo di testa avversario. E il recupero è scoppiettante. Prima Mazzoni rimette in gioco la Sparta facendo un fallo inutile su Omoruyi in piena area, con l'attaccante avversario che sembrava comunque in posizione difficile per andare al tiro. Dal dischetto lo stesso Omoruyi infila Monti. 2-3. Poi Fracassi complica terribilmente la vita ai suoi beccandosi un rosso appena entrato. L'assalto finale porta a due conclusioni al volo da sinistra di Locatelli e D'Amico tra il 49' ed il 52', e non riesce neanche il colpo quando anche Del Duca va a saltare su un corner. RG Ticino vincente e Sparta Novara che ora sente il fiato sul collo del Città di Cossato.

IL TABELLINO

SPARTA NOVARA-RG TICINO 2-3
RETI: 24' rig. Leoncavallo (RT), 3' st Creminelli (RT), 23' st Dal Moro (SN), 31' st Creminelli (RT), 46' st rig. Omoruyi (SN).
SPARTA NOVARA (4-3-1-2): Del Duca 6.5, Balossini 5.5, Giorcelli 5.5 (31' st Zanchetta 6), Locatelli 5, Alliata 7, Andriani 6.5 (17' st Dal Moro 7), Martone 6, Zoppello 6 (41' st Martelli sv), Omoruyi 6.5, Aquilia 6.5 (17' st D'Amico 6), Omoregbe 5.5 (34' st Candellone 6). A disp. Spagnoli, Di Forti. All. Moro 6.
RG TICINO (4-1-4-1): Monti 7, Catalano 6.5 (45' st Doumbia sv), Baroli 7, Baratta 7, Sardo 6.5, Urban 7 (43' st Fracassi 4), Creminelli 8, Datcu 7.5 (21' st Altomonte 6.5) (34' st Buscemi 6), Siviero 7 (44' st Mazzone 5), Leoncavallo 7, Astori 7. A disp. Maiolo, Imbruglia, Matta. All. Zanardi 7.5.
ARBITRO: Terzo di Novara 7.
ESPULSI: 48' st Fracassi (RT).
AMMONITI: Zoppello, Omoregbe (SN), Baroli, Datcu, Astori (RT).

LE PAGELLE 

SPARTA NOVARA

b b b b b b b b

La formazione titolare della Sparta Novara proposta da mister Moro, sempre prima in classifica ma ora con un solo punto di vantaggio sul Cossato

Del Duca 6.5 Deve fare gli straordinari nel primo tempo su parecchi calci d'angolo. Sempre attento nella respinta. Nel finale si lancia anche lui in avanti sull'ultimo corner ma non è fortunato.
Balossini 5.5 Parecchio in difficoltà nella prima mezz'ora dell'incontro. Puntato spesso dagli avversari, che arrivano anche due alla volta.
Giorcelli 5.5 Sembra patire la velocità e la prontezza di Datcu e si fa infilare più di una volta.
31' st Zanchetta 6 Tampona discretamente le falle difensive novaresi in un momento in cui ci si sta riorganizzando per il finale.
Locatelli 5 Molto ingenuo in occasione del rigore dello 0-1, aggancia l'uomo in maniera sciagurata nonostante la posizione defilata in area.
Alliata 7 Bravo a colmare come può ogni spazio. Ha avuto il suo bel da fare per un'ora abbondante di gara.
Andriani 6.5 Qualche bell'inserimento da centrocampo. La giornata richiede anche attenzione difensiva e anche qui se la cava.
17' st Dal Moro 7 Lesto ad infilarsi su un cross da destra e a insaccare. La rete dà speranza e arriva in un momento importante.
Martone 6 Molto pressato sin da subito, riesce a sviluppare poco gioco e si affida ai lanci lunghi.
Zoppello 6 Svaria di più a centrocampo dei compagni, ma pare limitarsi di più ai contrasti. (41' st Martelli sv)
Omoruyi 6.5 Intraprendente e se non altro concreto. Si va a prendere il rigore che trasforma e lavora anche discretamente per la squadra.
Aquilia 6.5 Bravo a provarci sulle seconde palle, ma ha poco spazio per il tiro avendo sempre almeno due avversari addosso.
17' st D'Amico 6 Buon apporto in fase di manovra, anche se non ha squilli.
Omoregbe 5.5 Svogliato e mai pericoloso. Prima tira da lontano, poi s'intestardisce a scartare tutti. Non incide.
34' st Candellone 6 Si mette a disposizione e fa un lavoro di appoggio verso i compagni.
All. Moro 6 Il primo tempo non è affatto buono, in particolare in attacco ognuno gioca per sé. Meglio nella ripresa, ma la reazione finale è tardiva.

RG TICINO

a a a a a

 L'undici titolare della RG Ticino schierato all'Alcarotti dall'esperto tecnico Paolo Zanardi, letale e malizioso nel sentito derby novarese


Monti 7
Molto attento su alcune conclusioni insidiose destinate sotto la traversa. A conti fatti le sue parate sono valse tanto.
Catalano 6.5
Scende molto bene sulla destra, il che controbilancia una fase difensiva un po' troppo leggerina (45' st Doumbia sv)
Baroli 7
Molto bravo a non perdere la calma dopo un'ammonizione subita nei primi minuti. Sempre attento al centro della difesa.
Baratta 7
Staziona in retroguardia e se di fisico fa un po' di fatica a contenere gli avversari, con la rapidità se la cava molto bene negli anticipi.
Sardo 6.5
Sulla sinistra accompagna bene la manovra salendo coi tempi adeguati.
Urban 7
Staziona molto bene a centrocampo giusto davanti alla retroguardia e finisce per spezzare molte trame spartane.
43' st Fracassi 4
Incommentabile. La sua partita dura pochi minuti per un rosso diretto e aiuta i suoi praticamente solo perdendo tempo nell'uscita dal campo.
Creminelli 8
Molto pratico in entrambe le occasioni in cui segna. Ma si fa sentire anche sugli esterni con galoppate fluide e sempre pericolose. La doppietta da ex di turno poi è un'apoteosi.
Datcu 7.5
Nel primo tempo è letteralmente imprendibile quando parte da dietro per andare in appoggio a Siviero. Bravo a conquistarsi la palla e a farla fruttare nel migliore dei modi.
21' st Altomonte 6.5
Sgusciante sul fronte offensivo, anche un'occasione. Esce poi presto per infortunio.
34' st Buscemi 6
Entra un po' troppo svogliato, potrebbe anche realizzare il 4-1 ma è precipitoso.
Siviero 7
Molto mobile al centro dell'attacco, impegna anche due avversari in contemporanea ed è molto difficile da marcare.
44' st Mazzone 5
Dentro e subito un fallo da rigore commesso molto ingenuamente. Complica i piani finali dei suoi.
Leoncavallo 7
Preciso sul rigore calciato. Si inserisce di meno sulla tre quarti rispetto ad altri compagni, ma è comunque utilissimo in fase di manovra.
Astori 7
Molto bravo ad inserirsi da sinistra e mettere in mezzo molti palloni interessanti.
All. Zanardi 7.5
La sua squadra è abile a sfruttare le ripartenze e a stare con il fiato sul collo all'avversario specialmente nel primo tempo. Nella ripresa colpi ben assestati, gestione quasi da categoria di adulti, e sofferenza finale portata a termine con successo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400