Cerca

News

Rappresentative: pure il Molise batte il Piemonte

16 Comitati Regionali in campo con le loro selezioni, la terra sabauda si conferma patria dei bogianen

Rappresentative: pure il Molise batte il Piemonte

Il Torneo delle Regioni è stato annullato a febbraio. Sembra lo scenario migliore per chi sulle Rappresentative non ci punta, per fare tornare le selezioni sotto il tappeto e nasconderle fino all'ultimo istante in cui si rendono nuovamente necessarie, ovvero troppo poco tempo prima della prossima edizione del Torneo. Ovviamente di parla del Piemonte e Valle d'Aosta, c'as bogia nen.

Non c'è la competizione, perché sprecare tempo ed energie? Una filosofia che però, a ben vedere, è decisamente rara o quantomeno non condivisa dagli altri Comitati Regionali sul piano nazionale. Regioni che però vincono e crescono e lo fanno anche grazie a due semplici motivi. Campionati Èlite e attività di selezione e monitoraggio continuo. Da una parte a testimoniare questo ci sono le Final Six di Under 17 e Under 15, dove il 2-0 della Lombardia sul Piemonte parla chiaro. Dall'altra l'attività di Rappresentative che va avanti in quasi tutto il territorio nazionale. Persino il Molise che deve sempre moderare le sue ambizioni con un bacino non ampissimo, si muove e organizza tornei di rilievo.

Chi con le categorie piene, chi programmando già per la prossima stagione con gli attuali Under 14 e Under 16, chi lavorando sulle Rappresentative provinciali. Formule diverse, ma che vedono 16 Comitati Regionali attivi sul piano delle Rappresentative. 

ATTIVITÀ PRINCIPALI SUL TERRITORIO NAZIONALE

A rimanere fermi, sul piano Rapp sono state soltanto 4 regioni. Piemonte-Valle d'Aosta, Puglia, Sicilia e Basilicata. Gran parte delle selezioni in attività, dopo i vari raduni fatti nelle scorse settimane, stanno partecipando a tornei di più alto o più basso blasone. 

Conferma per blasone e importanza è il torneo Eusalp in Trentino. Torneo su 3 categorie: Under 20 Femminile, Under 17 e Under 16 che parte proprio oggi, giovedì 16 giugno. Tra le varie Rappresentative regionali invitate (Trentino, Alto Adige, Liguria, Lombardia) appare anche una Rappresentativa della Baviera a dare carattere internazionale alla competizione

Alla prima edizione invece, ma di gran risalto è il Trofeo Benedetto Piras in Sardegna. Competizione pensata per gli Under 17 che vede coinvolte le Rapp di Umbria, Emilia Romagna, Lazio, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria Toscana e ovviamente Sardegna.

Si muove anche il Molise con il Torneo Corpus Domini, dove sono coinvolte squadre professioniste quali Benevento, Salernitana e Città di Campobasso insieme a Rapp Under 17 di Lombardia, Campania e Molise. 

Non citiamo neanche altre competizioni già concluse quali il Roma Caput Mundi o simili in cui però almeno una Rappresentativa c'è sempre. Tutte o quasi le regioni si muovono o per dare senso di appartenenza a categorie uscenti quali Under 17, o per programmare la prossima stagione e già monitorare gli attuali Fascia B. Il Piemonte no.

Da febbraio in avanti è stato forse troppo occupato a risolvere faide interne in vista delle elezioni per imbastire un programma di Rappresentative anche blando, ma programmatico in vista della prossima stagione. Uno dei selezionatori di punta poi, Licio Russo, si è già accasato altrove per la prossima stagione.

Ora la palla passa al nuovo presidente Mauro Foschia che ha annunciato l'inserimento dell'Èlite. Chissà se seguirà anche una programmazione delle Rapp più seria e ambiziosa. Il che vuol dire almeno partire a settembre o inizio ottobre, non a dicembre come nelle ultime stagioni. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400