Cerca

Ufficio Tesseramenti

Vincolo sportivo: riscritte le regole, cosa cambia dal 1° luglio

Modificati alcuni articoli dal Presidente Figc, Gabriele Gravina, in accordo col vice-presidente vicario e il Presidente della Lnd

Vincolo sportivo: riscritte le regole, cosa cambia dal 1° luglio

Il 'vincolo sportivo' torna al centro delle cronache sportive. Modificati infatti alcuni articoli che regolano l'istituto del vincolo, che portano e porteranno già nell'immediato alcune modifiche sostanziali legate all'anagrafica dei tesserati, alla durata del vincolo stesso e le modalità di passaggio di 'status'. Il tutto in vigore dal 1° luglio 2022.

Con il Comunicato n. 283/A della Figc, modificati gli articoli 31, 32 e 32 bis delle NOIF (le Norme Organizzative Interne della Figc) che già a partire dalla prossima stagione entreranno in vigore. Ma vediamo nel dettaglio cosa cambia e come è stato modificato l’impianto che regola il Vincolo Sportivo.

ARTICOLO 31 - I ‘GIOVANI’

Primo ritocco al testo precedente, quello che qualifica la figura del calciatore ‘Giovane’. Nella nuova stesura dell’articolo infatti, si legge: ‘Sono qualificati ‘Giovani’ i calciatori e le calciatrici che abbiano anagraficamente compiuto l’ottavo anno e che all’inizio della stagione sportiva non abbiano compiuto il 16° anno’. In precedenza invece la dicitura riportava che: ‘compiuto l’ottavo anno di età e che al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva non abbiano compiuto il 16° anno di età’.

Che porta alle nuove norme transitorie: ‘La modifica entra in vigore dal 1° luglio 2022 ma per la stagione 2022-2023 le società di Puro settore Giovanile possono tesserare con vincolo annuale calciatori/calciatrici nati nel primo semestre del 2006. E nel 2023-2024 le società di Puro Settore Giovanile possono tesserare con vincolo annuale calciatori/calciatrici nati nel primo semestre del 2007.


ARTICOLO 32 - I ‘GIOVANI DILETTANTI’


Altra modifica lo ‘scorporo’ del comma 1 dell’articolo 32 che definisce i ‘Giovani Dilettanti’. In precedenza infatti, il comma era ‘unico’ e recitava: ‘I calciatori/calciatrici ‘Giovani’, dal 14° anno di età anagraficamente compiuto, possono assumere con le società di Lnd o della Divisione Calcio femminile per la quale sono già tesserati, vincolo di tesseramento sino al termine della stagione sportiva entro la quale abbiano anagraficamente compiuto il 25° anno di età, acquisendo la qualifica di ‘Giovani Dilettanti’. Comma che viene invece così, sostanzialmente, modificato.

Introdotto un comma A) che recita: 'I calciatori/calciatrici che in corso di stagione compiono il 16° anno di età possono assumere con la società della Lnd o con le società di serie B della Divisione Calcio femminile per la quale sono già tesserati/e, vincolo di tesseramento sino al termine della stagione sportiva entro la quale abbiano anagraficamente compiuto il 24° anno di età, acquisendo la qualifica di ‘Giovane Dilettante’.


A cui segue il comma B) che recita: ‘I calciatori/calciatrici che al 1° luglio abbiano compiuto il 16° anno di età, assumeranno con la società di Lnd o con le società di serie B della Divisione Calcio femminile per la quale sono già tesserati/e, vincolo di tesseramento sino al termine della stagione sportiva entro la quale abbiano anagraficamente compiuto il 24° anno di età, acquisendo la qualifica di ‘Giovane Dilettante’.


Modifiche che entrano in vigore già dall’1 luglio 2022 e che portano con sè le seguenti norme transitorie:

Nella stagione 2022-2023, per i calciatori/calciatrici nati nel primo semestre dell’anno 2006, è consentito di assumere il vincolo anche per una sola stagione sportiva, al termine della quale sono liberi/e di diritto'

‘Nella stagione 2023-2024, per i calciatori/calciatrici nati nel primo semestre dell’anno 2007, è consentito di assumere il vincolo anche per una sola stagione sportiva, al termine della quale sono liberi/e di diritto'


IN SOSTANZA: Prima della modifica che entrerà in vigore da questo 1° luglio, al compimento del 14° anno si poteva firmare il vincolo che durava fino alla stagione in cui si compiva il 25° anno di età. Con le nuove modifiche invece, non sarà possibile firmare il vincolo prima del 16° anno compiuto e lo stesso vincolo si esaurirà nella stagione in cui il calciatore o calciatrice compie il 24° anno di età.

ARTICOLO 32 BIS - DURATA DEL VINCOLO DI TESSERAMENTO E SVINCOLO PER DECADENZA

Modificato l’articolo 32, ne deriva la modifica anche all’articolo 32 bis che regola la durata del vincolo. Nel precedente testo infatti si stabiliva che ‘I calciatori e le calciatrici, che, entro il termine della stagione sportiva in corso, abbiano anagraficamente compiuto o compiranno il 25° anno di età, possono chiedere nelle modalità previste, lo svincolo per decadenza’. Nel nuovo testo invece si modifica l’articolo con la dicitura: ‘I calciatori e le calciatrici che entro il termine della stagione sportiva in corso abbiano compiuto o compiranno il 24° anno di età possono chiedere nelle modalità previste, lo svincolo per decadenza’.


La nuova norma entrerà in vigore dal 1° luglio 2022 e si applicherà a tutti coloro che assumeranno il vincolo in base alle nuove direttive. Per coloro con ‘vincolo in essere’ invece, ovvero con vincolo sottoscritto con le regole attuali in vigore fino al 30 giugno 2022, la nuova regolamentazione entrerà in vigore dal 1° luglio 2023. Questo per evitare ‘scossoni’ immediati in vista dell’imminente nuova stagione. In questo caso, le istanze di svincolo possono e potranno essere presentate dal 15 giugno 2023 al 15 luglio 2023.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400