Cerca

Under 17

Con Cantone al timone è metamorfosi Pozzomaina

Mercato col botto: 17 innesti per sostituire i partenti; il tecnico: «Ci sono margini per una grande stagione»

Tommaso Cominotto, esterno dal Cus Torino al Pozzomaina

Tommaso Cominotto, esterno dal Cus Torino al Pozzomaina

QUESTO ARTICOLO È PREMIUM. PER LEGGERLO DEVI AVERE UN ABBONAMENTO ATTIVO. IN ALTERNATIVA LO TROVI SUL GIORNALE (QUI L'EDICOLA DIGITALE)

Al Pozzomaina è in corso una vera e propria metamorfosi. La perdita della categoria regionale in Under 17, l’addio di Andrea Mirasola, già da tempo nel mirino del Lascaris, e l’esodo di ben 14 giocatori classe 2006 verso nuove realtà ha scombussolato l’ambiente in via Monte Ortigara, spingendo Francesco Porta ad affidarsi all’uomo-società per eccellenza: stiamo parlando di Alfredo Cantone, che lascia i 2009 con cui aveva già iniziato a lavorare e si sposta sull’Under 17 con tanta grinta ed un obiettivo ben chiaro:

«Da un lato mi dispiace di aver lasciato i 2009, li ho allenati per due settimane preparando la prossima stagione, dove li avremmo divisi in due gruppi, il primo per il campionato regionale e il secondo per il girone interprovinciale, era una bella squadra. Tuttavia c’era tanto bisogno sulla categoria 2006, abbiamo perso 14 giocatori e ci siamo quindi trovati in una situazione difficile da gestire; forse, col senno di poi, sarebbe stato meglio investire di più e cercare di salvare la categoria Under 17, invece dell’Under 16 per i 2007, però è andata così e ora è inutile rimuginarci, bisogna solo mettersi a testa bassa e lavorare. Chi mi conosce lo sa, mi sono sempre piaciute le sfide e anche in questa occasione voglio dare tutto me stesso: il nostro obiettivo è quello di vincere il campionato provinciale, anche se non sarà semplice viste le squadre che potremmo dover affrontare durante la stagione; abbiamo comunque la volontà di restare stabilmente nei piani alti, e penso che con la squadra che abbiamo composto sia alla nostra portata».

I nuovi innesti La metamorfosi del Pozzomaina parte dalla panchina e continua sul mercato, con un vero e proprio restyling: gli unici “superstiti” del gruppo allenato da Mirasola sono Pedro Iovino, Manuele Carnevale e Claudio Daria, di seguito ecco tutti i volti nuovi. Dal Lesna Gold è in arrivo una manita di colpi: si tratta degli attaccanti Simone Bonghi e Nicola Carnevale (che torna al Pozzo), del centrocampista Nicolò Pedone e dei difensori Alessandro Giannuzzi e Stefan Dobos. Cantone attinge anche dalla Pro Collegno, tesserando i centrocampisti Fabio Canavesi e Alessandro Romeo, la punta Tommaso Fierro e l’esterno basso Edoardo Di Noia. Dal Cus Torino arrivano invece il portiere Leonardo Rubino, l’esterno offensivo Tommaso Cominotto e l’attaccante Matteo Chiapusso, che Cantone ha intenzione di far tornare in difesa, ruolo dove giocava già al Pozzomaina. A completamento del reparto difensivo arrivano anche i centrali Gabriele Mazzeo dal Borgata Cit Turin e Lorenzo Barbera dall’Accademia Pertusa; in via Monte Ortigara torna anche Alessandro Decola, giocatore duttile in grado di giocare da esterno sia basso sia alto, mentre dal Bsr Grugliasco arriva l’estremo difensore classe 2007 Guido Lusso. La ciliegina sulla torta, infine, è l’attaccante Fabio Venniro, proveniente dalla Torinesee in grado di giocare anche come ala: è l’ultimo di ben 17 innesti.

Come giocheranno? Alfredo Cantone è soddisfatto della ricostruzione del gruppo, e ha già in mente quello che potrebbe essere il vestito adatto per il suo Pozzomaina 2.0: «Visto come eravamo partiti, penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro e preso dei profili molto interessanti, che avevo già avuto modo di visionare in stagione e che mi avevano colpito. Ho grande abbondanza soprattutto sugli esterni, sia alti sia bassi, e perciò sto pensando ad un modulo che possa esaltarne le qualità, che potrebbe essere un 4-2-3-1 o un 4-3-3 a seconda dell’occasione; di sicuro cercheremo di tenere noi il pallino del gioco».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400