Cerca

Pro Patria e Antoniana insieme per i "Tigrotti del futuro": ufficializzata la partnership fra le due società di via Ca' Bianca

Tigrotti del futuro
Antoniana e Pro Patria, le due società bustocche di Via Ca' Bianca, hanno deciso di collaborare insieme e tale progetto è intitolato “Tigrotti del futuro”. Un accordo, volto a regalare una chance ai giovani talenti, ufficializzato durante la conferenza stampa tenutasi presso il centro sportivo dell'Antoniana, dove hanno presenziato il presidente giallorosso Francesco Cosentino, la presidentessa biancoblù Patrizia Testa, i responsabili del settore giovanile e dell'Attività di Base e tutto il consiglio dell'Antoniana. Nessuna fusione fra le due realtà, ma solo una grande consapevolezza: non solamente una vicinanza prettamente fisica, ma una condivisione di valori, di programmi e soprattutto la coscienza di quella passione che spinge i due presidenti a lavorare nel modo più similare possibile. [caption id="attachment_282214" align="alignnone" width="1050"] Le maglie di Pro Patria e Antoniana[/caption] Il progetto “Tigrotti del futuro” sarà volto ai nati dal 2008 in giù, dove da parte della società Pro Patria non verranno dettate delle linee guida, ma ci saranno puri e spassionati consigli. Il primo a prendere parola e a presentare tale nuova partnership è stato Giuseppe Abenante, Direttore Generale dell'Antoniana: «Siamo molto contenti di presentare questo nuovo accordo, nonché collaborazione sportiva, con la squadra più importante del territorio, ovvero la Pro Patria. Una collaborazione con l'Antoniana, da sempre punto fermo del settore giovanile bustocco. Sostanzialmente i due giocatori più meritevoli dell'Antoniana, dopo valutazioni tecniche e pedagogiche, andranno a far parte del mondo sportivo professionistico della Pro Patria. Le figure di riferimento saranno poche: io mi occuperò prettamente della parte logistica, Michele D'Amico e Domenico Caccia (n.d.r rispettivamente responsabili di Scuola Calcio e settore agonistico) inquadreranno come fra funzionare questa macchina nel migliore dei modi, mentre Giovanni Rubino sarà il responsabile dello scouting». Presenti, come anticipato, i due presidenti, Patrizia Testa e Francesco Cosentino. Proprio la presidentessa della Pro Patria tiene a sottolineare come l'attaccamento alle rispettive società dei due numeri uno abbia fatto in modo che la partnership arrivasse senza alcuna problematica: «Conosco il presidente Cosentino da tantissimi anni, ancor prima di diventare presidentessa in Pro Patria, e in questi anni ho apprezzato il valore sportivo e l'attaccamento alla sua società, lo stesso che rivedo in me e nella Pro Patria. Non ci siamo fatti corteggiare tantissimo, perché sul piatto è stato messo il valore più importante, ovvero la crescita dei ragazzi che dall'Antoniana potranno arrivare da noi e magari andare anche più in alto. In questa partnership c'è soprattutto un percorso dei giovani giocatori e poi c'è da dire che una collaborazione così vicina, anche territorialmente, è importante. Forse, non è un caso che entrambe le maglie abbiano uno sponsor comune e rilevante sul territorio come la Clinica San Carlo». Un accordo che potrà certamente portare ragazzi nati a Busto Arsizio a giocare con la maglia biancoblù della Pro Patria, e la stessa presidentessa Testa conclude: «Vorrei che i più piccoli capissero le regole sin da subito, perché i calciatori e il mondo dello sport devono assolutamente essere degli esempi. Sicuramente avere gente legata al territorio che poi potrà arrivare anche nella nostra prima squadra sarà più bello, un valore aggiunto. Io sono innamorata dei giocatori che si dimostrano fedeli ad una società e ad una maglia, ed è una cosa che ormai si vede veramente poco». Spazio poi al numero uno dell'Antoniana, Francesco Cosentino: «Onestamente mi viene da chiedermi perché abbiamo aspettato così tanto, ma mi rispondo da solo, meglio tardi che mai. È da stupidi non sfruttare la possibilità di una collaborazione con una società professionistica, rischiando di “mandare in giro” ragazzi che si possono perdere». [caption id="attachment_282216" align="alignnone" width="1050"] La firma simbolica dei due presidenti Patrizia Testa e Francesco Cosentino[/caption] In rappresentanza dello sponsor che lega già le due società la dottoressa Sara Tosi, che ha tenuto ad evidenziare quanto siano importanti i sani principi che possono arrivare dal mondo sportivo e calcistico: «Un ringraziamento alle società che hanno scelto la nostra partnership. Il nostro sostegno viene dato perché in questo sport ci sono sani valori in cui anche noi crediamo. C'è un lavoro grandissimo dietro, che solo stando dietro le quinte di può intravedere». Non è un segreto: Pro Patria e Antoniana avevano, già in passato, iniziato a “strizzarsi l'occhio” da un paio di anni, quella che mancava era solo l'ufficializzazione di una partnership. Lo stesso DG giallorosso Giuseppe Abenante prosegue: «La Pro Patria ci aiuterà a comporre le categorie dove siamo deficitari, noi, invece, che siamo scuola calcio riconosciuta ci prodigheremo a segnalare giocatori meritevoli. Le società rinunceranno ai premi di preparazione, che sono la rovina dei giocatori interessanti. Previo accordo si organizzeranno test match con squadre di blasone, così da far annusare l'area del professionismo anche ai nostri giovani giocatori. Per i giocatori più meritevoli tecnicamente e a livello pedagogico ci saranno allenamenti congiunti con la Pro Patria. Noi, come Antoniana potremo eventualmente utilizzare il marchio Aurora Pro Patria per i progetti che continueremo a svolgere, come nelle scuole o per le attività di psicomotricità rivolte ai bambini di 4 anni, e via dicendo. Il primo tassello saranno gli Open Day congiunti della due società che si terranno nel mese di luglio (presumibilmente il 3 e il 24)». Tale accordo fra Antoniana e Pro Patria avrà la durata di un anno, e tramite riunioni periodiche si deciderà se proseguire tale collaborazione. “Tigrotti del futuro”, un progetto che sicuramente cercherà di dare lustro e qualità alla città di Busto Arsizio, ma anche a tutto il territorio circostante.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400