Cerca

Coppa Under 19 provinciale

Nerviano-Parabiago: Trombetta cerca di svegliare i suoi ma non basta, è poker per la formazione di Re Fraschini

L'instancabile Cazzaniga, la testata di Esposito, la zampata di Croci e la freddezza di Rossi regalano la vittoria ai granata

Nerviano-Parabiago Under q9

Le due formazioni al fischio d'inizio

Dopo l’esordio favorevole contro l’Union Oratori Castellanza, il Parabiago di Re Fraschini intasca altri tre punti nel derby al Comunale Re Cecconi: termina 1-4. La formazione si porta subito in vantaggio dopo 5 minuti, con un'instancabile Cazzaniga che apre le danze. Gli ospiti hanno un possesso palla unico e fanno girare magistralmente la sfera. Scoccata quasi la mezz'ora ci mette la firma il colpo di testa di Esposito, il quale subisce però anche un duro colpo in viso che lo costringe ad abbandonare il campo. Il suo sostituto Croci non si fa cogliere alla sprovvista, e in chiusura di primo tempo ci mette la sua zampata portando in avanti di tre reti la formazione. La seconda frazione di gioco si apre subito con un calcio di rigore per il Parabiago, firmato dal giovane difensore Rossi. Dal canto suo, il Nerviano ci prova e trova il gol con Trombetta, ma è una cometa senza coda che non basta.
 
Tris di reti per il Parabiago. Il match si apre subito con un Parabiago insidioso e propositivo. Al 5’ arriva prontamente la prima rete della giornata. Sulla fascia sinistra porta palla il giovane Piccini, che con intelligenza alza la testa e vede liberissimo in area il 2004 Cazzaniga: destro potente, 0-1 al Comunale Re Cecconi. I padroni di casa fanno un po’ fatica ad ingranare, ma al 10’ la confusione trova un corridoio interessante. A portar palla sulla fascia destra è Stretti, ma l’attentissimo Cislaghi sventa un’azione più che pericolosa. Il secondo brivido arriva al 16’, quando su un lancio lungo Aiello si trova faccia a faccia con Zapparoli, ma l’attaccante esita troppo e i piedi del portiere sigillano la porta. Risponde prontamente il Parabiago con un’azione personale di Esposito, che dopo alcuni rimpalli contro Gaviraghi conclude con un sinistro che sfiora di pochissimo l’incrocio dei pali. Ancora ospiti pericolosi al 22’, sulla fascia sinistra è Piccini che da solo in area di rigore calcia con un sinistro talmente potente da alzarsi troppo. Al 25’ il Parabiago raddoppia la dose: il difensore Rossi batte dalla propria metà campo una punizione, la palla arriva dritta sulla testa di Esposito che, nonostante il guantone di Bonavita in faccia, butta la palla in rete. Passano due minuti e gli ospiti sono talmente affamati da mangiarsi un terzo possibile gol. Cazzaniga arriva in area, la scarica al compagno Piccini ma il destro del giocatore fa alzare troppo la parabola del pallone. Scoccata la mezz’ora anche il Nerviano trova un’azione più che succulenta. Il 2002 Stretti riesce a passarla a Trombetta, che si smarca e dal limite dell’area calcia, ma con la mano di richiamo Zapparola lascia ancora la sua porta serrata. Al 33’ Parabiago ancora in avanti, la punizione battuta da Rebasti arriva sul destro di Piccini, ma il tiro è troppo centrale per poter far male. Il Parabiago gioca oggi una splendida partita, e al 40’ arriva la goleada per i granata. A battere il calcio d’angolo è Rebasti, il suo cross trova la zampata fortunata del neo-entrato Croci che sigla il terzo gol del match al suo esordio. Durante gli ultimi minuti sono ancora gli ospiti a provarci, con una fortissima conclusione di Piccini che impegna in due tempi Bonavita.
 
Trombetta sveglia i suoi, ma non basta. La seconda frazione di gioco si apre con opportuni cambi per entrambe le contendenti. A sorridere dopo 4 minuti di gioco è ancora il Parabiago, quando cade in area di rigore Cazzaniga. Il fischietto del direttore di gara non ha alcun dubbio, è calcio di rigore. Sulla zolla è il difensore Rossi che senza alcuna rincorsa sfonda la porta avversaria. Dopo i primi 10 minuti il Nerviano inizia ad uscire lentamente dal guscio. Trova un’occasione appetitosa al 16’, quando s’invola solo il giovane Binde, ma la sfortuna gli regala solo un palo dopo un'azione da applausi. Al 20’ la formazione di Corrado trova il primo sorriso, quando Trombetta scavalca Zapparoli e sigla la prima rete. Risponde al 25’ Marino, dopo aver saltato ogni difensore possibile calcia troppo alto oltre la traversa e cade stremato. Ancora al 34’ i granata si trovano in avanti, quando sempre il numero 10 porta l’azione dalla fascia sinistra. La scarica per Cozzi che, dopo un dribbling, viene sfortunatamente rimpallato. Al 40’ ancora ospiti pericolosi con una conclusione potente del bomber Cazzaniga, che viene respinta in extremis dalle dita di Bonavita. Al 47’ quasi manita e doppietta personale per l’instancabile Cazzaniga: da solo in area tenta il gol, ma la fortunatissima respinta di Salmaso dice di no. Sullo scadere dei 3 minuti di recupero si porta in avanti Binde, che dopo aver saltato capitan Rovellini, a tu-per-tu con Zapparoli gliela calcia sui piedi. Termina così al Re Cecconi, con un Parabiago che sorride a 32 denti e un Nerviano che risponde a denti stretti.


IL TABELLINO


Nerviano-Parabiago 1-4
RETI: 5’ Cazzaniga (P), 25’ Esposito (P), 40’ Croci (P), 4’ st rig. Rossi (P), 20’ st Trombetta (N).
NERVIANO (3-5-2): Bonavita 5, Belia 5.5, Gaviraghi 6, Salmaso 6, Corrado 5.5 (1’ st Capacchione 6), Stretti 6, Verriello 5.5 (12’ st Apigna 6), Ambruoso 5.5 (31’ st Khalil sv), Aiello 5.5 (1’ st Binde 6.5), Airoldi 5.5, Trombetta 6.5 (36’ st Branca sv). A disp. Buzzoni. All. Corrado 5.
PARABIAGO (4-3-3): Zapparoli 7.5, De Liso 6.5, Cislaghi 7 (13’ st Montoli 6), Rovellini 6.5, Rossi 7.5, Rebasti 6 (1’ st Malandrin 6), Esposito 7.5 (34’ Croci 8), Piccini 7.5, Cazzaniga 8, Marino 6.5, Olgiati 6 (13’ st Cozzi 6). A disp. Dellavedova. All. Re Fraschini 8.
ARBITRO: Riccardo Morandi 6.
AMMONITI: Verriello (N), Bonavitta (N), Ambruoso (N), Belia (N), Airoldi (N), Malandrin (P), Cozzi (P).


LE PAGELLE


NERVIANO
Bonavita 5 Forse ha un po’ di colpe sui gol. In troppe situazioni è un po’ disattento e commette alcuni errori che mettono in difficoltà la sua squadra.
Belia 5.5 Prestazione altalenante, in alcune occasioni ci mette il fisico, in altre è un po’ meno attento. Tra tutti i difensori però è forse quello che ci crede di più.
Gaviraghi 6 Scivolate pulite che gli fanno recuperare palloni insidiosi, la sua gara è più che positiva nonostante ciò che dica il tabellino finale.
Salmaso 6 Buone le sue chiusure, si vede la sua esperienza e intelligenza nel capire sempre la gravità della situazione e nel cercare di risolverla. Forse il difensore più attento.
Corrado 5.5 Poco sfruttato, la sua prestazione è molto in sordina. Potrebbe fare di più.
1’ st Capacchione 6 Entra bene in partita, recuperando buoni palloni con entrate pulite e attente.
Stretti 6 Fa a sportellate con Cislaghi sulla fascia destra, qualche volta ha la meglio, qualche volta meno. Bene durante il primo tempo, nella seconda frazione di gioco spreca però troppi palloni.
Verriello 5.5 Usa più il fisico, lasciandosi saltare troppo spesso da Piccini ed essendo così costretto a commettere falli.
12’ st Apigna 6 Fa a sportellate con Malandrin, trovandosi però in difficoltà e riuscendo ad avere pochissimi spazi liberi. La grinta e la voglia non mancano.
Ambruoso 5.5 Dimostra tecnica e senso tattico a centrocampo, ma il suo timbro caratteriale lo punisce subendo un’ingenua ammonizione. Spento nel secondo tempo (31’ st Khalil sv).
Aiello 5.5 Ha in mano la palla che potrebbe pareggiare il match, ma la spreca aspettando troppo. Potrebbe fare molto di più, viene prontamente sostituito.
1’ st Binde 6.5 Ottimo ingresso, il giocatore ha tenacia e attacca nel momento giusto, viene punito da un palo che non gli regala il gol. Ci prova ancora allo scadere ma non ottiene nulla.
Airoldi 5.5 Troppi errori, a centrocampo non è sempre sicuro e non gestisce bene il gioco.
Trombetta 6.5 Sicuramente la punta più insidiosa, tant’è che l’unica rete porta la sua firma. Ha il fisico e la tattica per poter far male, ma non è oggi la giornata migliore per la sua squadra (36’ st Branca sv).
All. Corrado 5 Nonostante la prima vittoria di Coppa il Nerviano gioca oggi un gioco troppo confusionario durante la prima frazione di gioco che gli fa subire tre pesanti gol. Meglio nel secondo tempo, i cambi sono azzeccati ma non bastano a portare la squadra a galla.


 
PARABIAGO
Zapparoli 7.5 Quasi clean sheet per il giovane 2004 che si dimostra sempre attento e presente ad ogni appello. Sul gol segnato non può molto, per il resto gioca oggi una grande prestazione.
De Liso 6.5 Pedina importante per il Parabiago, durante il secondo tempo lotta con Binde e riesce a chiudere ogni corridoio possibile.
Cislaghi 7 Piccolo ma così veloce da essere un treno che non ha fermate ad alcuna stazione. Gioca una gara senza alcun errore, esce stremato dal campo complici le tantissime galoppate.
13’ st Montoli 6 Buon ingresso, rende alto e veloce il ritmo dei suoi. 
Rovellini 6.5 Il capitano è sicuro e attento, pedina fondamentale per lo scacchiere della squadra. Grandi rimonte e palle conquistate.
Rossi 7.5 Tra i migliori in campo, grazie al suo fisico chiude ogni spazio possibile e recupera tanti palloni. Ha il suo perché anche in fase offensiva, segna il rigore a sangue freddo.
Rebasti 6 Stesso discorso di Rossi, anche questo giocatore mostra grinta. Sui calci piazzati ha un ottimo destro e precisione.
1’ st Malandrin 6 Sulla fascia sinistra sono tantissime le sue galoppate indisturbate, fermarlo non è semplice e solo un fallo riesce a farlo.
Esposito 7.5 Straripa di tecnica e intelligenza. Il giocatore segna un gol bellissimo che gli costa anche un colpo fortuito in faccia. Subito il colpo prova a rimanere in gara, ma alla fine esce stremato.
34’ Croci 8 Entra benissimo in partita e dopo pochi minuti ci mette la sua zampata. Durante il secondo tempo continua a rendersi pericoloso.
Piccini 7.5 Il giovanissimo 2004 è un po’ il regista della squadra, con assist da applausi che trovano sempre occasioni interessanti. Con il suo gioco accademico si rende pericoloso in più di una situazione durante la prima frazione di gioco, non trovando però il colpo favorevole. Si spegne un po’ durante il secondo tempo, ma è comunque un’ottima gara la sua.
Cazzaniga 8 Apre le danze della partita segnando un gol tattico. Durante l’intera frazione di gioco corre senza mai stancarsi, buttandosi su ogni pallone possibile e rendendosi insidioso. Nonostante il caldo, galoppa per 90 minuti totali. Prestazione strepitosa.
Marino 6.5 A centrocampo gestisce bene la sfera, amministrando magistralmente il gioco. Molto meglio nel secondo tempo, quando il coraggio lo porta anche a prendere iniziative personali.
Olgiati 6 Ottime giocate e palle verso l’area, la fascia destra è la sua zona che il più delle volte lo lancia verso l’area di rigore. Buona gara.
13’ st Cozzi 6 Buona gara tanto in fase offensiva che difensiva. Si rende pericoloso in un'occasione ma non riesce a portarla a termine.
All. Re Fraschini 8 Il Parabiago gioca una partita oggi da manuale del calcio, non si può dire nulla. Il gioco palla è strepitosa, le uscite perfette, i cambi azzeccati. Non c'è niente da dire, ma solo da applaudire.


LE INTERVISTE

Orgoglioso dei suoi ragazzi è il tecnico Re Fraschini: «Abbiamo giocato con tutta l'energia possibile e si è visto, il lavoro che stiamo facendo ha dato tantissimi frutti fino ad ora, la scorsa settimana abbiamo portato a casa una vittoria, questo weekend un'altra. C'è sicuramente sempre qualcosa su cui migliorare e perfezionare ma sono molto soddisfatto dai miei ragazzi, aspettiamo il prossimo incontro». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400