Cerca

Under 19

Mascagni-Lainatese: Basile apre le danze a Senago, Azzaro azzera le speranze dei padroni di casa

Rossoblù ingranano dal primo minuto all'ultimo. Partita equilibrata che regala altri tre punti agli ospiti

Vincenzo Bilotti

Il tecnico della Lainatese Under 19, Vincenzo Bilotti

Seconda contro terza: il big match del girone C tra Mascagni-Lainatese termina 0-2. La sblocca subito Basile, quando su un cross da sinistra e diversi rimpalli, si trova come un falco davanti al portiere. Il ritmo della partita si alza, e più il tempo passa più la gara si fa sempre più equilibrata. Nella seconda frazione di gioco esce maggiormente la qualità del Mascagni, ma giunti quasi al 90', la Lainatese raddoppia la dose grazie al rigore di Azzaro. Termina così un match avvincente, che conferma le aspettative dettate dalla classifica.

Basile la apre, padroni di casa confusi. La situazione del campo non è sicuramente d’aiuto, più che un rettangolo verde assomiglia a delle sabbie mobili. Ma entrambe le contendenti ci mettono il proprio carisma. La Lainatese ingrana un po’ di più col suo 4-4-2, complice l’ottima spinta sulla fascia di Garbagnati. È proprio il numero 10 a rendersi protagonista dopo pochissimi minuti, quando salta senza problemi Meneghin e la scarica a Branchi: è fondamentale il manone di Cortes. Gli ospiti continuano a spingersi in avanti, e dopo pochi minuti trovano la prima rete. Sul calcio d’angolo battuto da Garbagnati da sinistra – dopo diverse respinte e rimpalli – arriva Basile, che buca la rete avversaria. Dopo la rete subita, il Mascagni continua a chiudersi ancora di più e sbagliare troppo; dal canto suo, la Lainatese si spinge più e più volte in avanti, ma non riesce a raddoppiare la dose. I minuti passano, e pian piano il Mascagni si sblocca un po’, grazie sicuramente alla grinta di Sala che propone palle interessanti. La prima frazione di gioco prosegue con più equilibrio e azioni da entrambe le parti, ma nessuna delle due squadre riesce a trovare lo sbocco favorevole. Arriva al 40’ l’occasionissima per la Lainatese, grazie all’uno-due tra Sottile-Garavaglia, ma ancora una volta i guantoni di Cortes dicono di no.

Azzaro la chiude. La seconda frazione di gioco si apre senza alcuna sostituzione per il Mascagni, mentre la Lainatese vede l’ingresso di Gadeschi per Branchi. Entrambe le avversarie sembrano più decise e precise, con un giro palla più veloce e dinamico. Al 10’ arriva la prima grande occasione per i padroni di casa: la punizione è quasi al limite dell’area, a calciarla è Sala, che da quella posizione ha già fatto male in passato. La potenza c’è, becca la barriera, ma il rimpallo non inganna Caravaggio che l’abbraccia con facilità. La Lainatese abbassa un po’ l’asticella e commette qualche errore in più, il Mascagni si rende più propositivo e pericoloso. Entrambe le squadre si assestano con opportuni cambi, ma in campo regna stanchezza e confusione. Passata da poco la mezz’ora, Gadeschi si mangia l’occasione del possibile 0-2. Dopo aver saltato due uomini, arriva in area e calcia di potenza, ma la palla s’infrange sul palo esterno. In conclusione di gara, la Lainatese trova finalmente la rete: sulla corsa in area di Basile, Meneghin va sull’uomo e non sulla palla. È calcio di rigore: sulla zolla è Azzaro, che non sbaglia. Triplice fischio finale che spegne le speranze dei padroni di casa: la Lainatese si riconferma ancora come l'avversaria da battere.

IL TABELLINO

MASCAGNI-LAINATESE 0-2
RETI: 7' Basile (L), 40'st rig. Azzaro (L).
MASCAGNI (4-4-2): Cortes Rostran 5.5, Panetta 6, Girotto 5.5, Sharka 5.5, Meneghin 5.5, Zona 6 (26'st Busatti Sarra sv), Massari 5.5, Rizzi 6, Chiesa 5.5, Agugliari 5 (15'st Pirozzi sv), Sala 6.5. A disp. Bosa, Rigamonti, Pucci.
LAINATESE (3-4-3): Caravaggio 7, Polizzi 6.5, Fornasari 7.5, Spagnolo 7, Colombo 7, Azzaro 6.5, Basile 7, Sottile 6.5, Garavaglia 7 (34'st Castelnovo sv), Garbagnati 8 (22'st Cerri sv), Branchi 6.5 (1'st Gadeschi 6). A disp. Roselli. All. Bilotti 8.
AMMONITI: Girotto (M), Fornasari (L), Sala (M), Basile (L), Zona (M).

ARBITRO: Andrea Santarsiero di Busto Arsizio 5.5.

LE PAGELLE


MASCAGNI (4-4-2)
Cortes 5.5 Sul gol subito non ha colpe, dimostra attenzione e qualità durante il resto dell'intera gara. Forse non molto preciso sui calci lunghi, potrebbe qualcosa in più.
Panetta 6 Si propone sia in fase difensiva sia offensiva, andando a sacrificarsi molto. Ha la stoffa del capitano e lo dimostra in difesa, meglio durante la seconda frazione di gioco.
Girotto 5.5 Ha sicuramente una fisicità che lo aiuta, così come la potenza nei piedi, ma i suoi lanci sono troppo bassi e in difesa è un po’ lento.
Sharka 5.5 Anticipi puliti, tra i più attenti dietro durante il primo tempo. Poi inizia ad usare solo il fisico in fase difensiva, mentre in fase offensiva spinge molto.
Meneghin 5.5 Sulla fascia destra fa un po’ di fatica a contenere Garbagnati, viene saltato troppe volte prendendosi un po' troppi rischi.
Zona 6 Assente durante la prima parte del tempo iniziale, ingrana un po' di più con i minuti che scorrono. Secondo tempo con il freno a mano (26’st Busatti sv).

Massarri 5.5 Bene durante il primo tempo, ancora meglio durante il secondo. Cresce col tempo e matura, ma i suoi lanci non vengono sempre colti al volo.

Rizzi 6 Un lottatore, un mastino a centrocampo che mette il fisico e la grinta su ogni pallone possibile.
Chiesa 5.5 Forse oggi non entra bene nel match, sicuramente la condizione del campo lo limita ancora di più. Peggio nel secondo tempo in cui è assente.
Agugliari 5 Non entra benissimo in gara, complice anche l’ottima difesa rossoblù. Quando ha la palla guarda troppo poco in alto e tende a girarsi indietro. Un po’ meglio nel secondo tempo, ma potrebbe offrire di più (15’st Pirozzi sv).
Sala 6.5 Usa benissimo la sua fisicità e subisce più di un fallo durante i primi minuti. L'unico dei suoi che forse ci crede realmente, e lo fa fino all'ultimo minuto.

LAINATESE (3-4-3)
Caravaggio 7 Poco impegnato, ma le poche volte che il Mascagni si butta in avanti si fa trovare sempre presente all’appello.
Polizzi 6.5 Non si prende alcun rischio quasi mai, attento e preciso, il difensore è una pedina fondamentale nello scacchiere rossoblù.
Fornasari 7.5 Terzino da tenere sott’occhio, ha velocità e potenza che fanno male al Mascagni, per non parlare dell’intesa con i compagni.
Spagnolo 7 Super Mario, ottimi anticipi e ottimi lanci in avanti. Bracca chiunque al migliore dei modi, spinge bene anche in avanti.
Colombo 7 Marca bene e stretto Sala, lasciandolo girare raramente e avendo la meglio il più delle volte. Ancora meglio durante il secondo tempo.
Azzaro 6.5 Ha la calma e l’intelligenza che lo contraddistinguono, la sua prestazione migliora con il tempo. Firma anche il secondo gol.
Basile 7 Con la sua altezza la vince sempre negli attacchi aerei, molto bene anche in fase offensiva, tant’è che il primo gol lo sigla proprio lui. Ci mette il suo anche sul secondo gol perché riesce a procurare lui il calcio di rigore.
Sottile 6.5 Perfetta intesa con Garavaglia, i suoi lanci sono precisi e perfetti. Si spegne un po' nel secondo tempo, ma prestazione più che sufficiente.
Garavaglia 7 Fisicità, tecnica e velocità: non gli manca niente. Forse il giocatore che subisce più falli oggi, ma dopo ogni contrasto si rialza ancora più forte (34’st Castelnovo sv).
Garbagnati 8 Sulla fascia destra ingrana benissimo e sfugge più di una volta a Meneghin. Fa tantissime magie, peccato che non riesce a buttarla anche dentro oggi (22’st Cerri sv).
Branchi 6.5 Meno presente rispetto al compagno di reparto, ma ci mette il suo. Non ingrana al massimo, viene prontamente sostituito.
1’st Gadeschi 6 Ingresso più che positivo, tecnica e tenacia non mancano. Ottime le sue serpentine.
All. Bilotti 8 La Lainatese parte bene, apre subito le danze e continua a tenere l'asticella alta fino alla fine dei 90 minuti. Nel secondo tempo si prende qualche svista, ma comunque non esce di carreggiata e, in conclusione di gara, raddoppia anche la dose. Conferma ogni aspettativa oggi.

ARBITRO Santarsiero di Busto Arsizio 5.5 La conduzione durante i primi minuti è perfetta, poi fischia un po' a caso lasciandosi influenzare dai mormorii degli spalti.

LE INTERVISTE

Subito dopo il match, il tecnico della Lainatese Bilotti dichiara: «Partita su un campo al limite dell'impraticabilità, giocata con intelligenza da parte nostra, nient'altro da aggiungere».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400