Cerca

Mercato Giovanili

Forza e Coraggio: Nicola Carbonara e Alessandro Epasto sono le novità per le panchine del settore giovanile

Il responsabile Maurizio Gardinazzi ha parlato della prossima stagione: «Salvezza per la Juniores, la squadra Under 16 può fare un campionato di vertice»

Nicola Carbonara Under 16 Forza e Coraggio

Il nuovo allenatore dell'Under 16, Nicola Carbonara, qui ai tempi in cui allenava per l'Assago

Forza e Coraggio di nome e di fatto per la società di via Gallura, che sta cercando di preparare al meglio la stagione 2021/2022 per quel che riguarda il settore giovanile, sfruttando al massimo tutti i mezzi che il club ha a disposizione, così da fare bene e lasciare un segno positivo su quella che, si spera, sarà l'annata della ripartenza, dopo i quasi due anni di stop forzato per motivi noti a tutti. I biancoblù, in attesa di tornare sul campo, hanno definito i tecnici che andranno ad occupare le panchine delle categorie Under. Le scelte, che prevedono un mix di conferme e volti nuovi, sono le seguenti: l'Under 14 sarà allenata da Simone Sciessere, già in società ma che l'anno scorso allenava, o avrebbe dovuto allenare, i ragazzi del 2006; salda conferma sulla panchina dell'Under 15 per Tiziano Quaranta; l'ex Assago e Magenta, Nicola Carbonara, sarà la novità per l'Under 16 della Forza e Coraggio; infine, Alessandro Epasto, altra novità del ventaglio, si accomoderà sulla panchina dell'Under 17. A coordinare il tutto ci sarà Maurizio Gardinazzi in veste di responsabile del settore giovanile.

Proprio Gardinazzi ha parlato di quelle che sono le ambizioni, o per meglio dire, le intenzioni del prossimo anno di lavoro con i giovani della Forza e Coraggio: «Noi, ovviamente, speriamo di fare bene e di essere protagonisti di una stagione positiva. Sappiamo però che alcune squadre sono meglio organizzate di altre, ma noi crediamo in ogni gruppo del settore giovanile, così da poter riuscire a tirar fuori il massimo da ogni ragazzo». La materia prima alla società sicuramente non manca, vista la larghissima affluenza di giovani che frequentano poi il centro sportivo: «Abbiamo un bacino di utenza di circa 400 atleti, dalla Scuola Calcio a salire. Grazie alla fiducia che ripongono in noi siamo in grado di metter su delle buone squadre. Ognuna di queste, poi, avrà obiettivi diversi in base alla categoria in cui gioca».

Scendendo poi nel dettaglio, Gardinazzi ha spiegato quali saranno i traguardi che la società cercherà di raggiungere: «Con la Juniores Regionale puntiamo alla salvezza. Abbiamo una squadra molto giovane, formata anche da ragazzi del 2004, e pensiamo possa essere un gruppo che maturerà nel tempo». La Forza e Coraggio, dunque, non avrà una squadra Under 18, per motivi perlopiù logistici legati agli spazi, indi per cui i 2004 più meritevoli sono stati aggregati alla Juniores. Il responsabile ha poi continuato: «Tra le categorie Under credo che i 2006 siano attualmente il gruppo più compatto e attrezzato per fare un campionato di vertice. Stiamo parlando di una squadra a mio avviso molto buona e che può realmente arrivare in fondo. Anche l'Under 17 e l'Under 15 però sono gruppi che potranno fare una stagione interessante». Discorso diverso per quanto riguarda i 2008: «I ragazzi della prossima Under 14, probabilmente, assieme ai 2004, sono i più penalizzati dalla situazione delle ultime due stagioni: si ritrovano improvvisamente a dover giocare a 11, senza aver maturato la giusta esperienza negli Esordienti. Con loro partiamo con calma e vedremo strada facendo cosa si potrà fare, ma ovviamente puntiamo tanto anche su di loro, com'è giusto che sia».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400