Cerca

Mercato Giovanili

Corbetta: la Scuola Calcio si rifà il look, diversi i volti nuovi tra gli allenatori. Nell'agonistica arriva Piero Acri per l'Under 15

La società conferma Saverio Pavone allenatore dei 2006. Il vicepresidente Carriero: «Abbiamo voglia di giocare un bel calcio»

Dirigenza Corbetta

La dirigenza dell'ASD Calcio Corbetta

Il Corbetta è pronto a cominciare col piede giusto la prossima annata sportiva, che vedrà una nuova società a gestire il settore giovanile, l'ASD Calcio Corbetta. Con la preparazione atletica dei gruppi ormai entrata nel vivo, il club è vicino a definire i tecnici che gestiranno le formazioni sia per quanto riguarda la Scuola Calcio che per l'agonistica. Per la prima diverse sono le novità e uno solo è il posto vacante, ovvero quello degli Esordienti, su cui sono in corso delle valutazioni della dirigenza. Subentra invece Antonio Borrelli, già presente all'interno del club come direttore tecnico e che allenerà gli Esordienti B; Luca Stefani che si occuperà dei Pulcini e infine Matteo Ghirardelli che porterà il suo contributo ai ragazzi del 2012.

Decisioni prese anche per le squadre Under che vedono, almeno in parte, una quasi completa conferma. L'Under 14 vedrà ancora in panchina Alessandro Genovese, l'Under 15 sarà invece responsabilità di Piero Acri, tecnico arrivato dalla Boffalorese e che dunque rappresenta il volto nuovo nella scuderia delle giovanili. Restano al loro posto anche Saverio Pavone e Giulio Boriello, alleneranno rispettivamente l'Under 16 e l'under 17. Diversi i cambi di guida tecnica, sintomi di un vento nuovo che porta con se nuovi metodi di lavoro che potrebbero fare la fortuna dei biancocelesti.

Sulle aspirazioni e le intenzioni del Corbetta in vista della ripresa dei tornei ha voluto parlare il vicepresidente Davide Carriero: «La nostra speranza principale è quella che ci lascino giocare con continuità, perché un'altra interruzione sarebbe a dir poco fatale per noi ma anche per i nostri atleti. Personalmente voglio fare di tutto per fare crescere questa società. Io e tutto il gruppo dirigenziale stiamo facendo un grande lavoro per assicurarci una stabilità che duri nel tempo. Ovviamente inizieremo la nuova stagione con l'intenzione di far crescere tutti i nostri gruppi squadra e poco alla volta potremo volgere la nostra attenzione anche al risultato sportivo in sé. Così assicureremo ai ragazzi tranquillità e questo andrà sicuramente a favore del loro processo di miglioramento».

Il vicepresidente si è soffermato brevemente anche sulla questione allenatori: «I tecnici per cui abbiamo optato li conosciamo tutti, anche quelli che provengono da altre società. Siamo stati molto scrupolosi, ma le nostre decisioni riflettono pienamente lo stile che abbiamo intenzione di adottare. L'obiettivo è quello di fare il meglio possibile, in un anno che per noi sarà di grande importanza».

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400