Cerca

Mercato Giovanili

Bonola: confermati in blocco gli allenatori, Michele Ferrara affiancherà Sergio Guarrata sulla panchina dell'Under 14

Il club ha scelto di affidarsi a chi già conosce l'ambiente. Proseguirà il proprio percorso con la Juniores anche Giuseppe Aloe

Sergio Guarrata Bonola

Sergio Guarrata, responsabile del settore giovanile del Bonola

La preparazione in vista della nuova stagione è in corso e il Bonola non ha intenzione di farsi trovare impreparato, bensì l'intenzione è di presentarsi ai nastri di partenza senza più questioni in sospeso. La società ha infatti definito gli allenatori che si occuperanno delle rose presenti nel suo stuolo, decidendo per una completa conferma. Fiducia dunque a Mario Carulli per la Prima Squadra, che il prossimo anno disputerà il campionato di Terza Categoria, con l'obiettivo di dare continuità al progetto tecnico già iniziato; prosegue nel suo lavoro anche Giuseppe Aloe, che allenerà la Juniores; Gianni Anastasio siederà sulla panchina dell'Under 17, così come Emiliano Monda e Giovanni Cinieri che a loro volta saranno ancora i tecnici di Under 16 e Under 15. Novità parziale per quanto riguarda i ragazzi del 2008, che oltre all'ormai nota presenza di Sergio Guarrata potranno contare anche sull'esperienza e il consiglio di Michele Ferrara, già presente in società ma precedentemente come allenatore dei 2005. Una politica, quella dei gialloverdi, che mira soprattutto al bene e alla crescita dei suoi atleti. Un binomio che negli ultimi anni ha fatto la fortuna di diverse realtà calcistiche e che per esse rappresenta il modello ideale.

A chiarire le intenzioni e le volontà del Bonola ci ha pensato Sergio Guarrata, che all'interno del club ricopre anche il ruolo di responsabile del settore giovanile: «La nostra voglia è quella di far riprendere una normale attività ai nostri ragazzi, che sicuramente non vedranno l'ora di rimettersi a lavorare con continuità dopo il periodo che, come tutti, hanno passato. Noi come società abbiamo l'obiettivo di entrare nei Regionali con la Prima Squadra e siamo convinti che con Mario Carulli questo desiderio si possa avverare. Le nostre squadre sono già molto competitive, ma ciò non toglie che vogliamo fare dei miglioramenti»

Il tecnico dell'Under 14 si è soffermato anche sull'importanza che il club ha all'interno della comunità milanese: «Vorremmo che la società venga considerata come un punto di riferimento in tutto il Gallaratese, crediamo di aver posto le basi per un futuro all'insegna della stabilità. Possiamo dare tanto al quartiere e stiamo lavorando in tal senso»

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400