Cerca

L'intervista

Olympique Milano: il metodo Massa per una Scuola Calcio che sia «trampolino» di lancio, così la filosofia di respiro internazionale

Con una visione seria ed esigente che non ha eguali, il tecnico insegna ad allenatori e ragazzi l’approccio al «calcio logico»

Olympique Milano

Il tecnico Massa e l'approccio sul campo con i piccoli dell'Olympique Milano

La freschissima società di Mauro Pezzulla, nata da un incontro propiziatorio nell'ottobre 2020 e all'avvio effettivo nel giugno del 2021, conta già 70 iscritti ed è praticamente un unicuum, e il suo nucleo vitale e propulsivo si concentra attorno alla figura d'alto profilo di Thomas Massa. Un direttore tecnico de facto, perché all'Olympic Milano fa tutto, nonostante abbia un accordo con la Pro Patria, per la quale continua a seguire i Giovanissimi dell'Under 15 classe 2007 di respiro nazionale: è formatore, educatore, tecnico, ideologo, promotore d'una metodologia e d'una visione calcistica «differente» – come sottolinea lui stesso – perché unica nel suo genere. 

L'idea parte sostanzialmente da qui, con uno sguardo che attraversa l'Olympic Home – cioè il Clover Sport Village di Via Comasina – per estendersi all'infinito delle possibilità future: «La priorità è creare un Settore Giovanile forte che sia filiera completa per la strutturazione di un percorso di crescita, in cui si giochi a calcio secondo una filosofia – che è la mia, acquisita nell'esperienza professionistica sia in Italia che all’estero – che è internazionale. Prevede conoscenza, consapevolezza, un calcio che sia costituito più di logica che di individualità», spiega Massa «Significa che il punto non sono i risultati, che sono comunque importanti: il punto è che, se un bimbo o un ragazzo entra da noi a settembre che fatica a controllare la palla, dovrà uscirne eventualmente a giugno con la capacità di effettuare un controllo ma anche di comprendere le motivazioni di quel gesto. Significa che magari perdiamo una gara perché non costruiamo squadre acquisendo individualità forti qui e lì, ma nemmeno la vinciamo 13-0 perché lanciamo a caso la palla in avanti; significa che riusciamo a fare 5-6 passaggi di fila, comprendiamo la spazialità, e in allenamento non ci risparmiamo perché vogliamo insegnare l'impegno, il sacrificio, la dedizione».

Tante le idee in circolo: un primo Camp estivo, un'emozionante esperienza di tre giorni assieme allo staff della Pro Patria con la partecipazione di venti ragazzi delle annate 2008, 2009 e un 2010, la collaborazione con l'Aldini tramite Rolando Bianchi, la supervisione e formazione continua agli istruttori, per ispirarne le basi metodologiche ed incoraggiarne l'approccio personale – tutto rientra nell'ottica di trasmettere una visione ben precisa ed integrare conoscenze per, dulcis in fundo, creare possibilità. Un impianto progettuale ben impostato, che vede nella Scuola Calcio il principale bacino d'interesse, come racconta una prima fotografia della composizione della società: oltre all'Under 14 – e ad un pensiero crescente sul femminile, in vista, tra l'altro, dello slancio del settore verso il professionismo – l'Olympic conta una squadra di 2008 (con 6 innesti classe 2009), ben due 2009 «pure» e le miste 2011-12, 2013-14 e 2015-16. Per quanto l'orizzonte di crescita anche numerica indubitabilmente esista, l'obiettivo, però, è tutt'altro: «Vogliamo fare cose più incisive, senza pensare a sponsor o loghi, perché ci riteniamo una Scuola Calcio nel senso letterale dell'espressione: una scuola, cioè, che insegni a bambini e ragazzi divertimento e regole, in un ambiente sano e positivo, per restituirgli un benessere psico-fisico complessivo che si riflette poi in famiglia, a scuola, e ovunque, e che li fa crescere davvero», racconta e conclude «Soprattutto, l'Olympic è un trampolino: non lavoriamo per noi stessi, per raggiungere chissà quali trofei, perché il vero riconoscimento ce l'abbiamo se i nostri ragazzi imparano a giocare a calcio qui e poi, uscendo di qui, diventano professionisti». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400